CANTONE
04.05.2018 - 10:220

Secondo tubo San Gottardo: presentato il progetto esecutivo

La Filiale di Bellinzona dell’USTRA ha organizzato al Salone Olimpia una serata pubblica rivolta alla popolazione di Airolo

BELLINZONA - In vista della pubblicazione odierna del progetto esecutivo per la costruzione del secondo tubo della galleria autostradale del San Gottardo, la Filiale di Bellinzona dell’USTRA ha organizzato al Salone Olimpia una serata pubblica rivolta alla popolazione di Airolo - alla quale hanno preso parte anche le autorità cantonali e comunali - per illustrare gli aspetti principali del progetto.

Nel corso della serata, che ha visto la partecipazione di circa 200 persone, sono stati presentati i contenuti essenziali del progetto esecutivo, a partire dalle caratteristiche del nuovo tunnel che verrà scavato circa 70 metri ad est del tunnel esistente e avrà una lunghezza di 16,8 km.

Il progetto - La popolazione e le autorità presenti hanno manifestato la loro soddisfazione per la nuova copertura di circa 1’000 metri dell’autostrada antistante l’abitato, che consentirà di valorizzare il fondovalle e di depositare in loco buona parte del materiale di scavo della galleria. La superficie verde aggiuntiva di circa 160'000 metri quadrati permetterà di migliorare notevolmente la situazione paesaggistica e ambientale della regione, che vuole così riscoprire la sua vocazione turistica e garantire un futuro sostenibile al villaggio. A fornire un contributo a favore della qualità di vita degli abitanti vi sarà inoltre il riordino dello svincolo autostradale, che verrà a trovarsi a ridosso del portale sud della galleria del San Gottardo.

I cantieri - I responsabili dell’USTRA hanno quindi mostrato al pubblico i luoghi in cui sorgeranno le installazioni di cantiere (officine, impianti per la produzione del beton, stazioni di carico per il trasporto del materiale, depositi, ecc.), come pure le scelte effettuate per l’ubicazione dell’Infocentro (in Ticino, così come nel Canton URI, sorgerà presso l’attuale stazione FFS), delle mense e dei dormitori per le maestranze, previsti presso l’Hotel Alpina di Airolo e nelle parcelle adiacenti.

L'impatto ambientale - Anche le associazioni ambientaliste sono concordi sul fatto che l’impatto sull’ambiente avverrà soprattutto durante la fase di cantiere, mentre al momento in cui le due canne saranno in servizio non vi saranno altre conseguenze negative, poiché la capacità di trasporto dell’autostrada non verrà aumentata.

Per quanto concerne la procedura di pubblicazione, gestita dal Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni DATEC in base alla Legge federale sulle Strade nazionali, il progetto sarà depositato da oggi fino al 4 giugno 2018 presso i Comuni di Göschenen, Wassen ed Airolo in forma cartacea. Gli interessati che volessero consultare i piani dovranno prendere contatto con le cancellerie comunali dei Comuni citati.

I prossimi passi – che dipendono tuttavia dall’inoltro di eventuali opposizioni - attualmente prevedono l’allestimento del progetto di dettaglio, la messa in appalto dei lavori e l’avvio delle opere preliminari nel 2020.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-07 20:21:56 | 91.208.130.89