Immobili
Veicoli

CANTONE«Senza l’aeroporto Lugano sarebbe meno internazionale»

30.10.17 - 06:00
Nella discussione attorno al futuro dello scalo, prende la parola il settore alberghiero ticinese
Tipress
«Senza l’aeroporto Lugano sarebbe meno internazionale»
Nella discussione attorno al futuro dello scalo, prende la parola il settore alberghiero ticinese

LUGANO - Quale futuro per l’aeroporto di Lugano? La discussione attorno allo scalo si fa sempre più accesa, in particolare con l’imminente approdo in Consiglio comunale del messaggio da venti milioni di franchi per il rilancio dello scalo. Ma anche perché Darwin Airline (dalla scorsa estate nelle mani di Adria Airways Switzerland) potrebbe togliere i voli di linea verso Ginevra e Roma. Una situazione, questa, che non lascia indifferente il settore alberghiero ticinese: «Per noi è una struttura importantissima, ci inserisce in un circuito di destinazioni internazionali» afferma Lorenzo Pianezzi, presidente di hotelleriesuisse Ticino e direttore dell’Hotel Walter au Lac di Lugano.

Ipotizziamo che domani l’aeroporto di Lugano chiuda i battenti. Come immagina il futuro del settore alberghiero ticinese?
«La destinazione Lugano si troverebbe fuori dal raggio di possibili congressi internazionali, con un conseguente calo dei pernottamenti. Gli organizzatori scelgono Lugano proprio perché si tratta di una location facilmente raggiungibile in aereo. E basta recarsi in aeroporto quando sono in corso dei congressi per rendersene conto: praticamente tutti i partecipanti arrivano utilizzando un volo di linea con destinazione Lugano. In poche parole, lo scalo rende il Ticino una destinazione internazionale e appetibile per l’organizzazione di eventi».

All’aeroporto si affida anche un ruolo nella promozione della destinazione…
«Certo, per esempio sarà capitato anche a lei di sfogliare in aereo la rivista di bordo. E di trovare, sulla mappa delle destinazioni, anche “Lugano”».

Ma in poco più di un’ora si raggiunge l’aeroporto di Milano Malpensa, che dal 2018 sarà collegato al Ticino anche dal treno. E l’hub zurighese si raggiunge in circa due ore e mezza di treno…
«Esattamente! Quindi gli organizzatori porteranno i congressi a Milano o - se vogliono restare in Svizzera - a Zurigo».

Nel suo albergo ospita molti clienti che arrivano in Ticino passando dall’aeroporto di Lugano?
«È una struttura con trentotto camere. E in media ogni giorno alla mattina contiamo quattro clienti che chiedono un taxi per l’aeroporto, e nel pomeriggio altrettanti che arrivano dall’aeroporto».

E lei utilizza spesso lo scalo luganese? Oppure preferisce gli aeroporti milanesi?
«Quando possibile, utilizzo volentieri anche l’aeroporto di Lugano. L’ultima volta è stata, per esempio, per una vacanza a Formentera: con il volo su Ibiza e poi il trasferimento in traghetto».

COMMENTI
 
gigipippa 4 anni fa su tio
Senza "Lugano" l`aeroporto potrà decollare e diventare internazionale !
siska 4 anni fa su tio
Perché non a Magadino? Sarebbe un'ottima idea come aeroporto, spazioso in un territorio un bel po' più grande che quello ad Agno. Poi io abito a Lugano, ma se un giorno dovessi prendere un'aereo per Zurigo vabbé Magadino é dietro l'angolo. Non funziona più l'aeroporto di agno.
F.Netri 4 anni fa su tio
Se non funziona più l'aeroporto di Agno, perché Magadino dovrebbe funzionare?
siska 4 anni fa su tio
Perché a Magadino ha sempre funzionato il tutto cioé la "macchina" organizzativa e poi il territorio é più vasto. Però c'é solo un grande MA che non ho preso in considerazione prima.....le bolle di Magadino ahimé!! Comunque ad Agno é un disastro sarai un pochino d'accordo....
lo spiaggiato 4 anni fa su tio
Sai se a Magadino ci sono problemi con le montagne come ad Agno?...
siska 4 anni fa su tio
..azzz....rola sai che non ho pensato alle montagne?
navy 4 anni fa su tio
Garantite lavoro ai residenti anziché fare i megalomani e brontolare per l'esplosione dei frontalieri!!! Lugano (non solo questa città) ha manie di grandezze e pur di riuscirci fotte i propri pagatori d'imposta. Verrà l'ora in cui, qualcuno, passerà alla cassa? Per ora l'unico che è passato alla cassa a ritirare un malloppo che lo farà campare per anni in Italia (suo paese) e ul sciur Sozzi..... Mi fate venire il voltastomaco.....
Equalizer 4 anni fa su tio
Già ma alla fine cosa ha Lugano in più di altri paesi con uguali panorami che si trovano nel nord Italia? Oltre ai prezzi più elevati? È questo il reale problema, attorno ai vari Lario, Iseo, Garda, Verbano, etc. ci sono strutture ed ambienti come il nostro, noi dovremmo creare qualcosa di unico, ma in questo Ticino bigotto e proibizionista è difficile mettere in piedi attività fuori dai classici canoni, di conseguenza ci troviamo sempre più ai margini. Penso che una piccola riflessione possa aiutare, perché Ascona 60 anni fa da villaggio è diventata una zona turistica? Perché ad Ascona avevano capito che si doveva offrire più di quanto gli altri davano, e infatti finché tale mentalità ha prevalso Ascona era al top (se i tedeschi hanno dato il nome di Ascona ad una loro auto, credetemi una qualche ragione c'era). Mentre oggi, tutti piatti e uguali. Fintanto che non si capirà che dobbiamo essere diversi continueremo solo a retrocedere.
Pepperos 4 anni fa su tio
Finché la mano pubblica copre gli avanzi e il Mega stipendi è già per sé un ottimo megafono politico.
vulpus 4 anni fa su tio
È evidente che se oggi si chiudesse, domani non apre più nessuno.Anche l'ipotizzata variante solo per voli privati non avrebbe senso.Sicuramente ci deve essere una variante ai 20 milioni prospettati. È veramente necessario espropriare tutta l'area non in mano pubblica?Anche i privati presenti generano cifra e posti di lavoro. Perchè ,ora che uno dei personaggi crtici versoi i privati è stato rimosso, non intavolare un discorso collaborativo, e investire nelle necessarie misure di sicurezza
Ben8 4 anni fa su tio
... e sopratutto lo scalo per i ticinesi!!! Non esiste aereoporto più comodo di Lugano
roma 4 anni fa su tio
...questo aeroporto è un pozzo senza fondo utilizzato dagli amici degli amici. Per contro, lo pagato da tutti.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO