Keystone
Ueli Maurer
SVIZZERA
26.06.2020 - 10:040

Il Consiglio Federale per una finanza sostenibile

Presentate oggi a Berna le linee guida con un occhio di riguardo anche per la competitività

BERNA - Assicurare alla piazza economica svizzera una posizione preminente nell'offerta di servizi finanziari sostenibili: è questo l'obiettivo del Consiglio federale che ha adottato un rapporto in tal senso e le relative linee guida. Ciò consentirà di migliorare anche la competitività della Confederazione.

L'esecutivo riconosce nella finanza sostenibile una grande opportunità per la piazza finanziaria svizzera, si legge in una nota governativa odierna. Anche in considerazione delle sfide da affrontare a livello globale, il Consiglio federale ritiene necessario compiere ulteriori sforzi per conservare e affermare ulteriormente gli interessi e la competitività della piazza finanziaria elvetica a livello internazionale.

Stando al Governo, per continuare ad avere successo anche in futuro, i mercati finanziari devono essere stabili e affidabili. Ciò presuppone condizioni di mercato ottimali. Inoltre, lo Stato deve assumere un ruolo sussidiario in caso di fallimento o di imperfezioni del mercato.

Per raggiungere gli obiettivi prefissati l'esecutivo ha identificato le seguenti condizioni quadro: le informazioni devono essere sistematicamente disponibili e comparabili per tutti gli operatori di mercato; l'informazione e l'offerta devono essere di qualità; le innovazioni rivestono un'importanza accresciuta; occorre determinare il prezzo del rischio; e, infine, la Svizzera deve continuare ad adoperarsi per garantire l'esportazione di servizi finanziari di alta qualità e assicurare la trasparenza della sostenibilità di tali servizi nel contesto internazionale.

Il rapporto del Consiglio federale sulla sostenibilità nel settore finanziario è stato elaborato da un gruppo di lavoro interno, diretto dalla Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali, in stretta collaborazione con l'Ufficio federale dell'ambiente e altre autorità come il Dipartimento federale degli affari esteri e la Segreteria di Stato dell'economia.

Nel documento non mancano riferimenti all'impegno internazionale: Berna partecipa agli organismi mondiali competenti in materia di mercati finanziari, quali il Financial Stability Board e il G20; le autorità intrattengono un dialogo stretto con il settore finanziario e con altri ambienti interessati (ad es. la società civile e la comunità scientifica) e si aspettano dagli operatori del settore che compiano sforzi e assumano impegni volontari in materia di sostenibilità, si legge ancora nella nota.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-10 03:15:24 | 91.208.130.89