TiPress - foto d'archivio
SVIZZERA
23.10.2019 - 14:020

Monica Duca Widmer presidente del nuovo cda della RUAG

Oltre alla ticinese, ne faranno parte Monika Krüsi Schädle e Ariane Richter Merz. A loro si aggiungono Nicolas Perrin per la MRO Svizzera e Remo Lütolf per la RUAG International

BERNA - Nuovi passi in vista dello scorporo della RUAG in due unità aziendali. Oggi il Consiglio federale ha nominato il consiglio di amministrazione della società di partecipazione costituita dalle subholding MRO Svizzera e RUAG International.

Oltre alla ticinese Monica Duca Widmer, che come noto dal mese di giugno ne assumerà la presidenza, del cda faranno parte Monika Krüsi Schädle e Ariane Richter Merz, indica il governo in una nota. La prima dirige una società di consulenza e occupa vari mandati in cda di imprese industriali e del settore energetico, mentre la seconda è direttrice e presidente del cda di una società di consulenza in ambito legale e in materia di "compliance".

A loro si aggiungono Nicolas Perrin per la MRO Svizzera e Remo Lütolf per la RUAG International. Perrin, attivo da oltre 30 anni in varie funzioni presso le FFS, dirige FFS Cargo dal 2008. Rinuncerà a tale funzione quando assumerà il nuovo incarico. A causa di impegni professionali, potrà entrare in carica in modo effettivo dal 31 maggio 2020.

Lütolf è attuale presidente del cda della RUAG Holding e ha contribuito in maniera determinante all'elaborazione della strategia per l'ulteriore sviluppo della RUAG International, sottolinea l'esecutivo, dicendosi convinto che il cda appena costituito «disponga dell'intera gamma di conoscenze ed esperienze necessarie per attuare il complesso processo di scorporo».

Il governo ha preso atto anche della prevista composizione dei cda delle due subholding. L'elezione sarà effettuata dal cda della società di partecipazione.

Il Consiglio federale ha pure adottato gli obiettivi strategici della nuova azienda per il periodo 2020‒2023. Questi sono orientati agli interessi della Confederazione in quanto proprietaria e azionista unica e tengono conto in particolare degli interessi in materia di politica di sicurezza e di politica d'armamento del Dipartimento della difesa (DDPS) in quanto cliente principale della MRO Svizzera nonché degli interessi di politica finanziaria del Dipartimento delle finanze (DFF).

In primavera il governo aveva annunciato la volontà di trasformare l'attuale RUAG in una nuova società di partecipazione con due subholding a partire dal 2020. MRO Svizzera resterà di proprietà della Confederazione e continuerà a fornire le prestazioni in materia di sicurezza a favore del Dipartimento delle difesa (DDPS), mentre RUAG International dovrebbe specializzarsi nel settore aerospaziale e essere poi privatizzata. Per realizzare questa nuova struttura aziendale è stata costituita una nuova società di partecipazione.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 19:18:03 | 91.208.130.89