Foto Lettore 20minuten
+1
ZURIGO
10.09.2014 - 12:210
Aggiornamento : 24.11.2014 - 18:48

Un guaritore ha scatenato il caos ad Altstetten

Quasi 5'000 persone si sono assiepate sabato per incontrare un uomo proveniente dall'Etiopia

ALTSTETTEN - Migliaia di persone nel pomeriggio di sabato si sono recate presso il Komplex 457 di Altstetten, a Zurigo. Sono arrivati da tutta Europa e anche dagli Stati Uniti per vedere il guaritore etiope Memehir Girma Wondimu. "Può curare malattie mentali e fisiche", ha detto Haile Selassie-Mistre. L'organizzatore dell'evento è stato sorpreso dalla quantità di persone che si sono riunite per lui: "Pensavo che l'evento avrebbe attirato un massimo di 1’000 persone, ma alla fine ce n’erano cinque o sei volte tanto". "Di fronte all'edificio c'erano centinaia di passeggini", ricorda un lettore. 

Per quanto riguarda i trasporti pubblici, il personale ha dovuto gestire il traffico intorno al Komplex 457 per evitare troppi ingorghi. Marco Cortesi, portavoce della polizia della città di Zurigo, ha confermato che gli organizzatori avevano annunciato solo 300-700 visitatori: “Ci sono state più di 2’500 persone all’interno e tra le 2’000 e le 3’000 all'esterno dell'edificio". 

A causa di questo imprevisto afflusso la polizia ha deciso di evacuare l’edificio verso le 14. "Si è svolto tutto in modo pacifico. Il guaritore era molto collaborativo", ha detto Marco Cortesi. Haile Selassie-Mistre non si è opposto in ragione dei numeri, tuttavia si è rammaricato che molti visitatori abbiano fatto il viaggio "per niente", ma, secondo l'organizzatore, l'evento è stato positivo: "Ha guarito un uomo paraplegico!".

Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-24 17:33:17 | 91.208.130.87