Lettore 20 Minuten
TURGOVIA
23.03.2021 - 17:140
Aggiornamento : 20:52

Mistero sulla 16enne trovata in stato confusionale nel bosco

Lunedì mattina la giovane è stata prelevata vicino a un bosco a Romanshorn.

La polizia turgoviese chiarisce le circostanze dell'accaduto e cerca testimoni.

ROMANSHORN - L'hanno trovata così, nei pressi di un bosco a Romanshorn (TG), in stato confusionale. La polizia turgoviese fornisce alcuni dettagli circa il ritrovamento di una 16enne avvenuto lunedì.

La giovane, sottoposta a visita medica, non riportava ferite. Per cercare di far luce sull'accaduto è stata quindi battuta, anche mediante l'uso di "cani poliziotto", la zona boschiva da cui è emersa.

Nessuna prova che ci siano pericoli per la popolazione - Secondo Michael Roth, portavoce della polizia cantonale turgoviese, nessun'altra persona è stata trovata nel bosco. Al momento sembra escluso un reato di natura sessuale e non sembrano esserci elementi che portino a pensare a dei rischi per la popolazione. Oggetto dell'indagine, a questo punto, è se la sedicenne abbia consumato droghe o altre sostanze. Interpellati da 20 Minuten, alcuni abitanti della zona affermano di aver notato poco o niente dell'operazione di polizia.

C'è tuttavia chi crede che gli inquirenti stiano tenendo nascosto qualcosa. «Ovviamente c'è dell'altro», sostiene una delle persone presenti al momento dell'intervento di polizia. Il passante, infatti, è rimasto sorpreso non solo dall'importante dispositivo messo in atto, ma anche dal fatto che parte dell'area boschiva sia ancora delimitata dai nastri di polizia.

Mentre il Ministero pubblico ha aperto un'inchiesta, al momento si cercano testimoni in grado di fornire indizi utili per le indagini.

In una prima versione di questo articolo si parlava di "un 16enne". L'informazione sul genere della persona ritrovata è poi stata corretta. 

Lettore 20 Minuten
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-04 23:09:55 | 91.208.130.87