keystone-sda.ch (SALVATORE DI NOLFI)
Il medico cantonale ginevrino Aglaé Tardin.
GINEVRA
15.01.2021 - 17:240

70 infettati dalle varianti britannica e sudafricana

Attualmente sono 400 le persone ricoverate in ospedale in condizioni gravi

GINEVRA - Le autorità sanitarie ginevrine sono preoccupate per il rapido aumento dei casi positivi alle varianti mutate di coronavirus. In totale da Natale, quando è stato scoperto il primo contagio del nuovo ceppo di Covid, nel cantone 69 persone risultano infettate dalla variante britannica e una da quella sudafricana del virus.

Secondo il medico cantonale Aglaé Tardin, si è rapidamente passati da 20 a 70 casi. In totale nel cantone ogni giorno vengono rilevate tra le 120 e le 150 nuove infezioni, attualmente 400 persone sono ricoverate in ospedale in condizioni gravi.

La strategia di tracciamento basandosi sui contatti tra familiari e conoscenti è stata rafforzata per rallentare la progressione del nuovo ceppo, che è molto più contagioso. Le nuove raccomandazioni prevedono di testare ogni persona che è stata esposta al virus il quinto giorno di quarantena. L'obiettivo non è quello di abbreviare il periodo di quarantena, ma d'identificare un'infezione il più presto possibile.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-24 19:02:50 | 91.208.130.89