lettore 20 Minuten
Il luogo in cui è avvenuta l'aggressione
ZURIGO
01.06.2020 - 15:060
Aggiornamento : 15:37

“Datemi i soldi” e poi la coltellata. Grave un 28enne

Accoltellato in piena notte mentre rientrava a casa. Il racconto shock degli amici

ZURIGO - La sua vita non sarebbe in pericolo, ma stando al racconto degli amici che lo hanno accompagnato all’ospedale e hanno parlato con i medici, la ferita è profonda e avrebbe toccato anche i polmoni.

Brutto sabato sera per tre amici, una ragazza di 27 anni, il fidanzato di 28, e un suo collega 28enne. I tre stavano rientrando nella loro abitazione, a pochi metri da Idaplatz. Erano quasi arrivati a pochi metri dalla porta, quando verso mezzanotte e mezza sono stati avvicinati da due giovani. Uno era a piedi, l’altro sulla bicicletta. Quest’ultimo si è avvicinato al gruppo e dopo aver estratto un coltello ha urlato di dargli i soldi. A farne le spese è stato uno dei due ragazzi di 28 anni. “È successo tutto all’improvviso – ha raccontato la ragazza al portale 20 Minuten – il tipo sulla bicicletta è venuto da noi e a tradimento ha puntato il coltello contro la schiena del nostro amico”.  

I tre ragazzi sono riusciti a scappare e a raggiungere l’abitazione. “Sembrava che si stessero divertendo guardandoci scappare, e mentre cercavamo - in preda al panico – di aprire il portone”.

Solo una volta in casa si son accorti che uno dei ragazzi aveva un taglio profondo dietro la schiena. “Il pullover era inzuppato di sangue, abbiamo cercato di fermare l’emorragia” ha raccontato ancora la ragazza. I due amici hanno immediatamente chiamato un’ambulanza. Il ragazzo è stato portato in ospedale e sottoposto a intervento chirurgico. “I medici ci hanno detto che la ferita era profonda, e che il coltello aveva toccato i polmoni”. Fortunatamente la vita del giovane non è in pericolo, ma non si sa se i suoi polmoni subiranno danni permanenti.

La polizia di Zurigo ha fatto sapere che nelle ore seguenti l’accaduto è stato possibile arrestare l’autore dell’aggressione. Le autorità non hanno però fornito ulteriori dettagli sull'arresto.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-09 04:33:06 | 91.208.130.89