Deposit
GLARONA
21.02.2019 - 06:120
Aggiornamento : 06:38

Fotografa i bimbi mostrando il pene

A Mollis, un piccolo comune del canton Glarona, i genitori sono molto preoccupati per la sicurezza dei propri figli: un uomo li fotografa da settimane, mostrando loro il pene

MOLLIS (GL) - «Ha scattato foto mentre i bambini andavano a scuola», sostiene una madre. Secondo il racconto della donna, inoltre, «l’individuo sosta davanti alla palestra e a gruppi di gioco», immortalando costantemente i piccoli.

Un giorno, poi, «un padre lo ha inseguito e acciuffato, ma l’uomo ha fatto in tempo a liberarsi della scheda di memoria, dentro la quale erano contenute le immagini dei bambini».

Fatti, questi, verificatisi lo scorso autunno. E già sulla base delle prime segnalazioni, nella zona la polizia ha inevitabilmente incrementato il numero di pattugliamenti.

L’ultimo episodio risale in ogni caso a pochi giorni fa, al 12 febbraio, ed è assolutamente quello più preoccupante: «L’uomo ha immortalato i bambini da un immobile discosto, esponendo, per di più, nitidamente il pube».

La polizia cantonale di Glarona - costantemente in allerta - non ha rilasciato dichiarazioni sui fatti dell’autunno scorso, mentre ha precisato che per quanto riguarda l’episodio di pochi giorni fa, all’arrivo della pattuglia l’uomo si era già dileguato e nella zona non sono stati ritrovati indizi di ipotetici atti criminali.

Tant’è vero che in questi termini, tempo fa un genitore, parlando la Südostschweiz, ha riferito che a Mollis ci si trova «in una situazione stupida»: «Finché non succede nulla, la polizia non può fare nulla».



Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-21 15:48:08 | 91.208.130.89