Cerca e trova immobili

SVIZZERAMorbillo, casi su: «Ma un'epidemia è improbabile»

12.02.24 - 16:18
Nelle prime cinque settimane del 2024 sono già dodici i contagi registrati. «Piccoli focolai non sono da escludere».
Depositphotos (Milkos)
Fonte ats
Morbillo, casi su: «Ma un'epidemia è improbabile»
Nelle prime cinque settimane del 2024 sono già dodici i contagi registrati. «Piccoli focolai non sono da escludere».

BERNA - Nonostante un aumento dei casi di morbillo nelle prime cinque settimane dell'anno -12 invece di 4 un anno fa - l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) non intravvede il pericolo di un'importante epidemia.

Tuttavia non si possono escludere singoli casi e piccoli focolai, ha spiegato a Keystone-ATS l'UFSP. Quest'ultimo sottolinea che la copertura vaccinale attuale contro questa patologia esclude una grossa epidemia. Stando al portavoce dell'ufficio Daniel Dauwalder, fra i più bambini la copertura contro il morbillo è attualmente del 94%.

Sulla base del bollettino pubblicato dall'UFSP, nelle prime cinque settimane del 2024 sono stati registrati 12 casi di morbillo. Nel 2023 sono state contate in totale 40 infezioni. L'incremento dei casi di morbillo è stato notato già l'anno scorso. «È probabile che nel periodo caratterizzato dal Covid-19, i casi di morbillo siano risultati inferiori al normale grazie alle misure di protezione ordinate dalle autorità», ha affermato Dauwalder. Nel 2021 non è stato registrato alcun caso, mentre i 40 casi del 2023 corrispondono circa al livello pre-pandemico, ha aggiunto il portavoce, secondo cui si trattava soprattutto di persone ammalatesi all'estero, di casi sporadici insomma, oppure di focolai dovuti all'arrivo dell'agente patogeno da oltre frontiera.

I 12 casi di inizio anno includono anche le infezioni riscontrate alla Scuola alberghiera di Losanna, che per l'occasione è rimasta chiusa per diversi giorni su decisione delle autorità vodesi. Nel caso concreto, sei studenti si sono ammalati di morbillo e circa altri 20 presentavano i sintomi dell'infezione.

La settimana scorsa sono stati registrati vari casi di morbillo anche in Germania, di cui hanno riferito con enfasi i media, fra cui un focolaio a Colonia. In Austria, dall'inizio dell'anno sono stati annoverati 55 casi confermati (186 casi in totale nel 2023). Stando all'emittente statale ORF, la copertura vaccinale nel paese confinante è dell'80-90% fra i bambini, più bassa rispetto alla Svizzera.

NOTIZIE PIÙ LETTE