Cerca e trova immobili

CASSE MALATILa (folle) proposta del CEO di KPT: «Diecimila di franchigia per i milionari»

03.11.23 - 08:33
Inoltre Thomas Harnischberg sostiene che andrebbe ridotto il numero di casse malati. «Ora sono una cinquantina, ne basterebbero dieci».
Ti-Press - KPT
Nel tondo Thomas Harnischberg.
Nel tondo Thomas Harnischberg.
Fonte ats
La (folle) proposta del CEO di KPT: «Diecimila di franchigia per i milionari»
Inoltre Thomas Harnischberg sostiene che andrebbe ridotto il numero di casse malati. «Ora sono una cinquantina, ne basterebbero dieci».

BERNA - Ai milionari andrebbe imposta una franchigia di 10'000 franchi. Lo afferma il CEO dell'assicuratore malattia KPT Thomas Harnischberg. Dal suo punto di vista andrebbe ridotto il numero di casse e di ospedali.

«Penso che una persona con un reddito di 500'000 franchi o di un milione non avrebbe alcun problema con una franchigia di 10'000 franchi», afferma Harnischberg oggi sulle colonne del quotidiano Le Temps. Tale misura ridurrebbe i premi e aumenterebbe la responsabilità degli assicurati con salari elevati, aggiunge.

Harnischberg ritiene inoltre che il numero delle casse malattia vada ridotto. Oggi ce ne sono una cinquantina. «Sono troppe. Per la Svizzera basterebbero da otto a dieci casse», sostiene.

Il CEO di KPT non vuole invece la cassa malati unica, come proposto dalla sinistra. «Il monopolio non è mai un bene. È populismo far credere che una cassa di questo tipo porterebbe a una riduzione dei costi della sanità», afferma.

Harnischberg denuncia anche il numero di ospedali: ce ne sono 300 per le cure acute. «È assurdo che in alcuni cantoni ci siano più ospedali che in un paese di sei milioni di abitanti come la Danimarca, che ne ha solo una ventina».

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Voilà 5 mesi fa su tio
Insieme ad una cassa malati unica va istituito un servizio di controllo dei prezzi o vanno centralizzati gli acquisti, si devono evitare distorsioni come quella evidenziata nei giorni scorsi, con un pacemaker che in Ticino costa 10'000 Fr. in più di altri Cantoni. E bisogna finirla con la segretezza dei contratti per l'acquisto di farmaci, devono esserci dei listini dei prezzi condivisi in tutta la Svizzera e verificati da un organo indipendente (Naturalmente senza politici corrotti).

Voilà 5 mesi fa su tio
Harnischberg guadagna 580'000 Fr. l'anno, con una cassa malati unica non li guadagnerebbe più. Magari se rimane CEO di una delle 5 casse malati rimaste guadagnerebbe ancora di più.

Voilà 5 mesi fa su tio
Tutti i residenti danesi registrati sono automaticamente iscritti all'assistenza sanitaria finanziata con fondi pubblici, che è in gran parte gratuita al momento dell'utilizzo. I danesi possono scegliere tra due opzioni di assicurazione pubblica. Praticamente tutti i danesi (98%) scelgono la copertura del Gruppo 1, in cui i medici generici fungono da gatekeepers e i pazienti hanno bisogno di un’impegnativa per vedere gli specialisti, tranne che per alcune specialità. Il restante 2% dei danesi sceglie la copertura del Gruppo 2, che consente l'accesso agli specialisti senza bisogno di referenze, anche se si applica un costo aggiuntivo. In entrambe le opzioni assicurative, l'accesso agli ospedali richiede una prescrizione.

Voilà 5 mesi fa su tio
E' sicuramente vero che ci sono troppe casse malati ed è probabilmente vero che ci sono troppi ospedali ma la Danimarca ha 5.8 milioni di abitanti ma concentrati nei grossi centri. Ci sono inoltre molti stranieri che vengono a farsi curare da noi, le molte cliniche di Lugano ne sono l'esempio.

Voilà 5 mesi fa su tio
Come può affermare che i premi si ridurrebbero per tutti? Probabilmente si abbasserebbero solo per chi ha una franchigia di 10'000 Fr.. In questi anni abbiamo avuto la prova che non esiste concorrenza tra le casse e che nessuna di queste è interessata ad abbassare i costi, sono solamente interessate a ridurre le prestazioni a carico della LAMAL per poi poterle assicurare con le complementari.

Keope1963 5 mesi fa su tio
Assicurazione disoccupazione e contributi per il secondo pilastro in base al reddito.. perché la cassa malati no? Si tratta anche questa di un’assicurazione obbligatoria come le due citate prima… finirebbe l’era dei sussidi perché ognuno avrebbe l’Inter che rispecchia le sue possibilità economiche.

Disà 5 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
perchè non è proporzionale al premio versato , sarebbe come pagare i contributi di uno stipendio di 1000 e ricevere la disoccupazione di uno stipendio di 80

Keope1963 5 mesi fa su tio
Risposta a Disà
Insomma la sanità e la disoccupazione sono comunque due problematiche diverse. Arriveremo a soluzioni che garantiranno ke cute solo a chi può permettersi di pagare

Voilà 5 mesi fa su tio
Risposta a Disà
Disà: nemmeno i premi di cassa malati sono proporzionali al beneficio, chi paga integralmente il premio di tasca propria non ha maggiori prestazioni di chi paga meno perché riceve dei sussidi.

Keope1963 5 mesi fa su tio
Risposta a Voilà
Chi riceve sussidi è una famiglia o una persona che ha bisogno di essere aiutata,. Non è normale che persone che lavorano non siano in grado di. A tenersi.. abbiamo un bel problema

Voilà 5 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Keope1963: pienamente d'accordo, non è normale che pur lavorando uno non riesca ad avere una vita decorosa, non solo a causa dei premi di cassa malati.

Disà 5 mesi fa su tio
Questo si chiama prendere per il c**o la gente , il grande manager sicuro ha la sua bella tabellina in cui viene ben indicato come questa misura non riducendo i costi generali delle prestazioni ma ribaltandone il carico sul cliente provocherebbe solo un ulteriore guadagno alla sua cassa ( ancor di più se in base all' età del milionario ) , iniziate a rendere pubblici questi dati visto che qua si va avanti sulla fiducia che non c è più ....

Stefy43 5 mesi fa su tio
anche solo 1 di Casse (e li dive stanno i soldi ?)

ajeje 5 mesi fa su tio
così pagano ancora meno il premio?

Lukystrike 5 mesi fa su tio
se ognuno si potesse assicurare dove vuole nel mondo forse questi la finirebbero di fare il bello e cattivo tempo

pegis 5 mesi fa su tio
Che il sistema attuale é una truffa lo hanno capito tutti. Tutto é fuori controllo. Fatture mediche che nessuno di noi é in grado di capirle, farmacie che oltre al loro margine di guadagno 30-40% aggiungono spese inesistenti, ospedali con tariffe alle stelle, se al sabato e domenica non vuoi andare al pronto soccorso e chiami il medico di turno, per 5 minuti di telefono ti fattura 129 Franchi. Le casse malati se ne fregano perché tanto alla fine dell'anno possono aumentare il premio come e quanto gli pare. Tutti ci rubano soldi dalle tasche e nessuno fa niente.

Cesarepippo 5 mesi fa su tio
Non capisco che nessuno si renda conto che il problema sta nel fatto che le casse malati sono delle aziende private con la finalità del guadagno, che ogni anno i loro azionisti aspettano i dividendi e anche se ogni anno piangono miseria per poter aumentare i premi evidentemente gli affari vanno bene, altrimenti avrebbero già chiuso tutte e non ne avremmo 50 di queste aziende private.... fatevi una domanda e datevi una risposta.... Purtroppo fino a che la nostra confederazione permetterà che dei politici siedano nei consigli di amministrazione di casse malati, case farmaceutiche, cliniche private, ecc... pensate veramente che faranno qualche cosa per la gente, credete forse che morderanno la mano di chi li foraggia? Purtroppo in Svizzera il business della sanità è un grande cartello privato interconnesso di cui fanno parte casse malati, case farmaceutiche, cliniche private e classe medica, questa grossa lobby non brilla certo per filantropia, ma piuttosto pensano ai loro guadagni, come è logico per ogni azienda privata con investitori. Per questo l'unica soluzione sarebbe rendere pubblica la sanità, partendo dalle casse malati, se fossero un ente pubblico non dovrebbero fare benefici ma chiudere i bilanci a pari, entrate = uscite, solo cominciano cosi potremmo contenere i costi. Un'altra riflessione.... le tasse le paghiamo in proporzione al reddito, perché non dovrebbe essere proporzionale al reddito anche il pagamento della sanità? O forse pensate che anche per le tasse chi ha un reddito superiore a 80'000 debba pagare come una persona che riceve il minimo salariale? Con una cassa malati statale sarebbe logico un pagamento proporzionale.

Jackb 5 mesi fa su tio
Risposta a Cesarepippo
Le cassa malati NON devono essere a scopo di lucro!

Testaingiù 5 mesi fa su tio
Risposta a Cesarepippo
Le casse malati attualmente sono in buona parte gestite da fondazione e associazioni senza scopo di lucro, informarsi prima di parlare, grazie.

Elisa_S 5 mesi fa su tio
Risposta a Testaingiù
Testaingiu...'in buona parte ..." non basta.

mestesso 5 mesi fa su tio
Risposta a Testaingiù
Ti sbagli! Informati

Paolin’ 5 mesi fa su tio
Risposta a Testaingiù
Quali, ad esempio? Quelle gestite da “carità Cristiana”?

Voilà 5 mesi fa su tio
Risposta a Testaingiù
Testaingiù: mi sai dire quali sono le casse malati gestite da associazioni senza scopo di lucro? Le cm non dovrebbero fare guadagni sulla LAMAL vero? Allora mi sai dire perché spendono un mucchio di denaro per non farsela portare via?

Elisa_S 5 mesi fa su tio
Risposta a Jackb
Però Jackb fanno pubblicità a Gogo...cin che scopo ? ...quindi..

Cesarepippo 5 mesi fa su tio
Risposta a Jackb
Attualmente lo sono purtroppo, per questo continuano ad aumentare

Jackb 5 mesi fa su tio
Risposta a Elisa_S
Per pagarsi stipendi milionari già che non rientrato nel "lucro" e quindi alla fine Cesare indirettamente ha ragione...

ber68 5 mesi fa su tio
non centra milionari o no bisognerebbe che le farmaceutiche metino un iva per i mericinali passarle alle cassamalati per abbasare i premi a tutti ci sono tante soluzioni ma se tutti vogliono arrichirsi bo.

nec 5 mesi fa su tio
Non cambierebbe niente. Bisogna ridurre l’offerta

Mythos66 5 mesi fa su tio
Mi sembra un’ottima idea

Clo62 5 mesi fa su tio
Risposta a Mythos66
Mi spieghi il motivo? Molto probabilmente un benestante non avendo un lavoro usurante usa meno la CM

Mythos66 5 mesi fa su tio
Risposta a Clo62
È solo per aiutare quelli più bisognosi

Elisa_S 5 mesi fa su tio
Quindi non ha più senso pagare la CM in percentuale uguale per tutti e basata sul reddito? Ovviamente con un massimo da pagare

Gio58 5 mesi fa su tio
Risposta a Elisa_S
Guardi che ci ha un reddito elevato (ma non solo quelli milionari) nel nostro caro Ticino paga già l'aliquota massima del 32%. Non mi sembra poca cosa.

Elisa_S 5 mesi fa su tio
Risposta a Gio58
Ma che cassa malati ha ? L aliquota da pagare alla CM dipende dal modello assicurativo mica dal reddito.

Voilà 5 mesi fa su tio
Risposta a Gio58
Gio58: ognuno paga le tasse che deve... In alcuni comuni vanno incontro agli alti redditi con un'aliquota regressiva e in altri con la tassazione forfettaria. C'è una classe media che paga le tasse fino all'ultimo centesimo e poi c'è chi non paga tasse perché guadagna appena per sopravvivere. Secondo te quali categorie sono le più sfruttate?

Gio58 5 mesi fa su tio
Risposta a Elisa_S
La mia osservazione era rivolta a coloro, di cui lei mi sembra far parte, che sono favorevoli ad una cassa malati con premi in base al reddito. Intendevo segnalare che chi ha redditi elevati, ma non per questo milionari, da noi già contribuisce notevolmente alle entrate fiscali con l'aliquota massima del 32% del reddito imponibile.

Paolin’ 5 mesi fa su tio
Risposta a Gio58
Finché le casse malati restano in mano a enti privati, il discorso sulle entrate fiscali di uno stato c’entra come i cavoli a merenda. Se si dovesse di nuovo andare ai voti per una cassa malati unica, vi consiglio di approfondire l’argomento, infirmandosi su chi paga cosa, in che misura la sanità influisce con le imposte e come sono strutturate le casse malati.

gigipippa 5 mesi fa su tio
Se lui è disposto a pagarli, non vedo il problema.

Voilà 5 mesi fa su tio
Risposta a gigipippa
gigipippa: guadagna 580'000 Fr. l'anno, quindi se ci si basa sul reddito imponibile lui la franchigia di 10'000 non la paga. Anzi, probabilmente lui non paga nemmeno la cassa malati o, come fanno molte casse, paga solo il 50% del premio.

ae-zorba 5 mesi fa su tio
Sarebbe ora ridurre le casse malattia!

Leone68 5 mesi fa su tio
Non c’è niente di folle, pagare 💰

Heinz 5 mesi fa su tio
Non capisco perchè dovrei pagare 10000 franchi di franchigia a parità do contratto e servizi...

Jackb 5 mesi fa su tio
Risposta a Heinz
Interessante... quindi uno che paga più imposte di un altro ottiene qualcosa in più dalla Confederazione? Cosa?

yvan 5 mesi fa su tio
În effetti chi è milionario può permettersi una caparra di 10000.- ma la domanda è: sono loro che intasano medici ed ospedali facendo crescere i premi di anno in anno? Non credo quindi, come spesso capita, pagherebbe chi in realtà non crea il danno.

Pianeta Terra 5 mesi fa su tio
Cassa malati unica subito! Così tagliamo tanti ceo , tanti direttori e simili.poi magari bisognerebbe non continuare a far entrare una montagna di stranieri da mantenere, perché con tanta gente che gli paghiamo la cassa malati, e poi i premi sono alti!

Trapp 5 mesi fa su tio
Risposta a Pianeta Terra
Giusto Ben detto 👍🏻👍🏻👍🏻

Paolin’ 5 mesi fa su tio
Risposta a Pianeta Terra
Eccolo, il paladino della xenofobia. Ma anche stavolta, è sbagliato. I premi aumentano perché i guadagni di chi sta in testa alle casse malati diventino più cospicui. Tanto più che i premi di chiunque non possa permetterseli, vengono pagati dallo stato, quindi tuttalpiù dalle nostre imposte (che non è che aumentino a causa degli stranieri, sia chiaro anche questo).

FVF 5 mesi fa su tio
Ma questa gente è proprio malata di mente a fare queste proposte, uno perché è ricco deve pagare di più, le cure sanitarie sono uguali per tutti, inoltre già pagano di più per avere la camera privata. Forse bisognerebbe inserire un ticket da far pagare a tutti ad ogni visita così molta gente evita di andare dal medico per ogni sciocchezza!!!

HSF 5 mesi fa su tio
Perché folle? Che titolo è? È un articolo di cronaca o un’opinione personale?

patriota1291 5 mesi fa su tio
Risposta a HSF
d'accordo con te, ci vuole oggettività nel riportare le notizie

francox 5 mesi fa su tio
Se fosse proposta una cifra proporzionale al reddito, sarebbe finalmente un agire onesto. Così sembra apposta fatta per farsi rifiutare.

CHGordola 5 mesi fa su tio
Risposta a francox
Non è onesto perché chi guadagna tanto non genera più costi rispetto a un pezzente... quindi perché dovrebbe pagare di più per lo stesso servizio? Allora al bar facciamo pagare la birra ai milionari 50 CHF al posto di 5 CHF? Socialità sì ma fino a un certo punto...

TIA84 5 mesi fa su tio
Risposta a francox
Il premio dovrebbe basarsi sul reddito. Così si che avremmo un vero sistema solidale. Un bel 5% a tutti, poveri o milionari, sani, malati, invalidi etc. Etc.

Ri-educa 5 mesi fa su tio
Risposta a CHGordola
Libero di esprimere il suo pensiero e disappunto. Mi permetta di esprimere il mio disappunto alla parola Pezzente (generalizzando), riferita a chi non è in condizioni di poter pagare la Cassa malati. Non possiamo sapere la "storia" di ogni persona. Buona Giornata.

Blobloblo 5 mesi fa su tio
Risposta a CHGordola
Ok va bene, allora però abbassiamo il premio a chi non fa generare costi!!!

Jackb 5 mesi fa su tio
Risposta a CHGordola
Ma alla birra posso rinunciare, la cassa malati invece è obbligatoria e come le imposte servono a scopi pubblici, la cassa malati deve sorreggere il funzionamento di tutta la sanità. La cosa triste è che tutti pensiamo che andremmo a pagare meno se il premio fosse proporzionale al reddito e quindi tutti pronti a votare a favore. Ma ne siamo certi? Vi ricordate com'è andata con la nuova tassa di circolazione?

Ri-educa 5 mesi fa su tio
Risposta a Blobloblo
Questa la trovo un'ottima idea. Salvo però per i pensionati che dovrebbero avere un costo base forfettario, si sa che con l'età che avanza possono subentrare gli "acciacchi", le pensioni non sono sempre sufficienti a coprire tutte le spese.

Biancaneve75 5 mesi fa su tio
Ma chissenefrega se i milionari hanno o non hanno una franchigia elevate, sono pochi e nulla cambierebbe sui premi del resto della popolazione... pari al 99%? Qua si cerca di sviare l'attenzione della gente con uscite insensate e che a conti fatti non porterebbero proprio a nessun beneficio a noi comuni mortali. Per ottenere una riduzione dei premi vanno ridotti i costi, perché ovunque, in qualsiasi mercato, dovrebbe funzionare così: quello che si spende da una qualche parte bisogna farlo entrare dalle casse.

Gio58 5 mesi fa su tio
Risposta a Biancaneve75
Ha perfettamente ragione. Ma apriti cielo!! Ridurre i costi, e quindi le prestazioni, non si può fare!!! Si figuri

Znec 5 mesi fa su tio
Demenza senile precoce?

Dav 5 mesi fa su tio
perché folle la maggior parte delle persone ha una franchigia di 2500 con stipendi medio bassi quindi per un milionario i 10 mila non sarebbero un problema e proporzionalmente sarebbe ancora inferiore a quelli citati in precedenza

Libero 5 mesi fa su tio
I milionari non hanno proprio bisogno della cassa malati, se pagano privatamente è molto meno costoso che pagare la cassa malati

Qwerty 5 mesi fa su tio
Ha ragione, soprattutto bisogna riprendere in mano il controllo delle spese, oggi totalmente perso, nessuno controlla, troppo business, la medicina e ridotta al mero affare. Troppi doppioni, tanto per incominciare è scandaloso che nel 2023 non ci sia ancora la carella medica elettronica, in poche parole la mano destra non sa cosa fa la mano sinistra, probabilmente questa situazione è anche voluta per troppi interessi in gioco.

mestesso 5 mesi fa su tio
Ne basta una! Senza se e senza ma, e senza il condizionale

tschädere 5 mesi fa su tio
corona e sostenibile ma un ceo del genere dove ha preso questa malattia.ci vuole una cassa unica anologico la suva,cosi si risparmierebbero i loro " stipendi" gia esurbitanti.un ceo che ragiona cosi si deve dimettere subito.non spendere piu millioni in publicità cosi scenderebbero i premi.lui quanto premio paga,ah ma e millionario allora si puo permettere di iniziare a pagare 10,000 chf di francchigia.

Karl176 5 mesi fa su tio
Da che pulpito… Il CEO della KPT è sicuramente più vicino a uno stipendio annuo a 7 che a 6 cifre…
NOTIZIE PIÙ LETTE