Cerca e trova immobili

LUCERNALa polizia irrompe nell'officina come in “The Wolf of Wall Street”

28.05.23 - 08:06
L'operazione è avvenuta nel Canton Lucerna, gli agenti hanno portato via i due amministratori delegati e vari documenti.
20min/Céline Trachsel
Fonte 20Minuten
La polizia irrompe nell'officina come in “The Wolf of Wall Street”
L'operazione è avvenuta nel Canton Lucerna, gli agenti hanno portato via i due amministratori delegati e vari documenti.

MALTERS - È successo a Malters, nel canton Lucerna, quattro settimane fa. Una squadra di polizia ha fatto irruzione in un’officina portando via gli amministratori dello stabile, documenti e otto macchine di lusso. L’accusa? Secondo le prime rivelazioni, affari illeciti e truffa multipla. Da allora l’azienda è rimasta chiusa.

«Alle cinque del mattino la polizia cantonale ha sfondato la porta e ha arrestato i due amministratori delegati. È stato come vivere una scena del film "The Wolf of Wall Street"», ha raccontato un testimone a 20Minuten. «Sono state sequestrate otto auto sportive, Ferrari, Porsche e vari modelli Mercedes e Bmw». Gli agenti hanno portato via anche documenti e varie cartelle.

Urs Wigger, portavoce dei media della polizia di Lucerna, ha confermato l’operazione. «Gli agenti sono entrati nello stabile per ottenere prove nel procedimento penale in corso». I dettagli del caso sono ancora sconosciuti in quanto l'indagine non è ancora terminata.

«I due amministratori delegati sono accusati di truffa multipla», ritiene di sapere il testimone, ma per il momento non ci sono conferme da parte della polizia. «Questi uomini semplicemente non erano in grado di fare affari legali».

Una cosa è certa: i dipendenti non hanno più percepito alcun salario. A quanto pare, i conti aziendali sono stati congelati. I due amministratori delegati hanno sempre viaggiato in auto di lusso, ma vivono solo in un normale condominio nella regione Sursee-Mittelland. I residenti riferiscono che non li vedono «andare in giro con le loro auto sportive da molto tempo», hanno confessato i vicini.

La moglie di uno dei due uomini non ha voluto rispondere alle domande dei giornalisti. «Mio marito e il suo socio in affari sono in vacanza insieme».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Granzio 1 anno fa su tio
Qualcuno sa se si tratti della ditta Automobile Zentralschweiz GmbH ? (... chiedo per un amico)

IL TIZ 1 anno fa su tio
Risposta a Granzio
Granzio con la tecnologia del giorno d’oggi ti potresti rispondere da solo. Basta usarla con un po’ di astuzia ne basta veram poca 😉

ctu67 1 anno fa su tio
Risposta a Granzio
jawohl !!! dietro la hug

Granzio 1 anno fa su tio
Risposta a IL TIZ
Basta saper cogliere il senso della domanda nella sua interezza.

Capra 1 anno fa su tio
Soldi 💰 nascosti bene, un avvocato di qualsiasi natura e via …

Capra 1 anno fa su tio
Con la nostra giustizia, delinquere non grande problema 😡

F/A-19 1 anno fa su tio
Risposta a Capra
Infatti anche i mafiosi di mezzo mondo lo hanno capito ed infatti si sono gentilmente attivati per procreare.

Dan342@hotmail.com 1 anno fa su tio
Altri stranieri che resteranno qui a delinquere

Dex 1 anno fa su tio
Risposta a Dan342@hotmail.com
Altro personaggio che ha mezzo ne urone mal funzionante.

Rosa 1 anno fa su tio
molto bene, brava LuzernerPolizei

andytt 1 anno fa su tio
E i chilometri vanno giù in una notte ...e i prezzi vanno su la mattina....

tormar 1 anno fa su tio
Ma che strano, tutti sapevano ….. e come al solito si interviene sempre tardi. Nel senso bene che gli hanno arrestati, ma sicuramente avranno truffato un sacco di gente quando si poteva intervenire prima. Qui in Ticino é pieno di ste dittarelle che investano, truffano e poi…..addios!

F/A-19 1 anno fa su tio
Risposta a tormar
Qui al massimo mettono giù radar, di più è chiedere troppo. Non parliamo poi del riciclaggio di denaro, le mafie si stanno comperando il nostro poro cantone ma noi al massimo monitoriamo il territorio, moderiamo il traffico rendendo le strade un percorso ad ostacoli pericoloso, sulla strada poi ci facciamo circolare di tutto stravolgendo regole che sono andate bene per decenni tipo la fermata del bus in mezzo alla strada, isole pedonali, precedenza assoluta ai pedoni, corsie ciclabili, soppressione di corsie e posteggi, rotonde, semafori, paletti, vasi fiori, cunette o dossi, è tutta una idiozia.
NOTIZIE PIÙ LETTE