Cerca e trova immobili

SVIZZERACambiamento climatico: in Svizzera si muore già

20.03.23 - 19:14
La consapevolezza deve essere rafforzata e le contromisure accelerate, secondo i ricercatori che hanno lavorato all'Ipcc pubblicato oggi
Depositphotos (VadimVasenin)
Fonte Ats
Cambiamento climatico: in Svizzera si muore già
La consapevolezza deve essere rafforzata e le contromisure accelerate, secondo i ricercatori che hanno lavorato all'Ipcc pubblicato oggi

BERNA - «In Svizzera, le persone muoiono già oggi per le conseguenze del cambiamento climatico». Lo ha detto a Keystone-ATS Veruska Muccione delle università di Ginevra e Zurigo, una dei co-autori dell'ultimo rapporto dell'Ipcc (Intergovernamental panel on climate change). Gli svizzeri nati nel 2020 vivranno «3,8 volte più ondate di calore rispetto a quelli nati nel 1960», avverte.

A margine della pubblicazione dell'ultimo rapporto dell'Ipcc (Intergovernamental panel on climate change), ricercatori che lavorano in Svizzera, come Veruska Muccione, hanno lanciato l'allarme. La consapevolezza deve essere rafforzata e le contromisure accelerate, hanno detto.

«Anche in Svizzera occorre fare molto di più», ha affermato a Berna Anthony Patt, professore di politica climatica al politecnico di Zurigo, uno degli autori principali del rapporto.

Patt si è tuttavia detto ottimista sul fatto che la Svizzera riuscirà a dimezzare le sue emissioni di CO2 entro il 2030. «Sono stato sorpreso di vedere tutti i risultati raggiunti lo scorso anno», ha detto.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

koseidon 1 anno fa su tio
continua il proselitismo della religione dei catastrofisti climatici. Posso permettermi di dire che si muore di più della paura che vogliono trasmettere loro che del cambiamento climatico in sé che c'è sempre stato.

Basico 1 anno fa su tio
Risposta a koseidon
esatto.

Blobloblo 1 anno fa su tio
Risposta a koseidon
Mangiati i soldi anche tu allora!!! Non capisco cosa c’è di male nel pensare a conservare la nostra madre terra e a voler respirare aria pulita? Boh? Sarà sempre troppo tardi ormai!

tartux 1 anno fa su tio
Risposta a koseidon
Nonostante il clima viva dei momenti più caldi e dei momenri più freddi le ricostruzioni mostrano al di fuori di ogni dubbio che quello che stiamo vivendo è un riscaldamento mai visto (si ha ricostruito la temperatura degli ultimi 800'000 anni tramite i carotaggi artici). I danni che si stanno vivendo sono dovuti alle nostre attività ed è un fatto scientifico non catastrofismo, i miliardi di danni dovuti alle ondate di siccità sono fatti non catastrofismi. Toglietevi le bende dagli occhi e ascoltate gli scienziati.
NOTIZIE PIÙ LETTE