Immobili
Veicoli

VALLESEAttenti al pellet, la truffa si nasconde su Facebook

12.08.22 - 11:11
Nelle ultime settimane sono state registrate sempre più vendite farlocche che sfruttano il panico creato dalla crisi gas
Depositphotos (belchonock)
Attenti al pellet, la truffa si nasconde su Facebook
Nelle ultime settimane sono state registrate sempre più vendite farlocche che sfruttano il panico creato dalla crisi gas

SION - Pagato in anticipo, ma non arriva. Nelle ultime settimane sono state segnalate alla polizia cantonale vallesana una serie di truffe perpetrate da una serie di sedicenti venditori di legna da ardere e pellet. Per questo motivo ha creato una lista di dritte da seguire quando l'offerta è troppo conveniente.

La truffa inizia nella maggior parte dei casi sul marketplace di Facebook e si conclude su Whatsapp. Come spiegato in una nota dalle autorità vallesane, i sedicenti venditori «propongono legna da ardere e pellet a prezzi molto convenienti e utilizzano nomi di aziende locali per dare prestigio all'offerta». In seguito, quando la vittima abbocca, «chiedono un pagamento anticipato e ovviamente la merce non arriva mai».

Al fine di non incappare in eventuali truffe, la polizia consiglia di consultare le valutazioni lasciate da altri utenti prima di procedere a un acquisto, senza dimenticare che alcune potrebbero anche essere false. Il campanello d'allarme dovrebbe cominciare a suonare quando si trovano sia commenti molto buoni che valutazioni estremamente negative.

Bandiera rossa anche nel caso in cui l'offerta sia troppo vantaggiosa e i soldi siano da mandare all'estero e il versamento da intestare a una persona diversa da quella che si presenta in qualità di venditore. Il pagamento andrebbe fatto alla consegna della merce che, eventualmente, sarebbe da andare a ritirare personalmente.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA