Immobili
Veicoli

SVIZZERAPiù soldi nell'esercito, non tutti sono d'accordo

13.06.22 - 10:21
Il Movimento svizzero per la pace critica la richiesta dalle Camere di aumentare il budget militare.
TiPress
Fonte ATS
Più soldi nell'esercito, non tutti sono d'accordo
Il Movimento svizzero per la pace critica la richiesta dalle Camere di aumentare il budget militare.
Si chiede che il denaro venga speso per i settori della sanità e dell'istruzione invece che per l'industria delle armi.

BERNA - Il consistente aumento delle spese per le forze armate non migliorerà la sicurezza del Paese, secondo il MSP, per il quale i soldi mancheranno altrove. Il movimento vede il potenziamento dell'esercito e l'acquisto dei caccia F-35 come un avvicinamento della Svizzera alla Nato.

Le due Camere (il Coniglio nazionale in maggio, gli Stati in giugno) hanno accolto una mozione che chiede un aumento progressivo delle spese per l'esercito a partire dal 2023, in modo da raggiungere almeno l'1% del prodotto interno lordo (Pil) al più tardi nel 2030, corrispondente a un budget per la truppa di circa 7 miliardi di franchi.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA