Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Code a mai finire e trasporti al collasso, la Confederazione è preoccupata
Per Michael Töngi, consigliere nazionale dei Verdi, la soluzione è il mobility pricing, anche in favore
SVIZZERA
4 ore
Le donne del PPD hanno una nuova Presidente
Si tratta dell'argoviese Christina Bachmann-Roth
SAN GALLO
4 ore
Cervelat con un chiodo: «I bambini potevano farsi male»
Un'esca crudele per animali è stata trovata in un parco giochi. La polizia: «Non è la prima volta»
BASILEA CAMPAGNA
4 ore
Perde il controllo del veicolo e finisce contro un lampione
Il 59enne alla guida, le cui condizioni non sono state rese note, è stato trasportato in ospedale
SVIZZERA
4 ore
Accudimento dei bambini: un servizio pubblico accessibile a tutti
«Per molte famiglie, specialmente per i genitori single, la cura dei bambini da parte di terzi è una necessità»
SVIZZERA
6 ore
Il capo dell'esercito ammette alcuni errori nei costi per l'informatica
Il budget è stato fissato a 100 milioni in meno di quanto poi risultato in un secondo tempo
BERNA
7 ore
I "no pass" riempiono la Bundesplatz
Migliaia di manifestanti si sono rinuniti oggi pomeriggio davanti a Palazzo Federale
VAUD
8 ore
UDC in assemblea: tre "no" e una risoluzione contro le città di sinistra
Marco Chiesa ha poi scoccato alcune critiche al Consiglio federale, sulle restrizioni e sull'energia
ZURIGO
10 ore
Investito sulle strisce, non ce l'ha fatta
Un 77enne ha perso la vita in seguito alla collisione con una vettura
SAN GALLO
12 ore
Un gatto fa schiantare la Maserati
Sfortunato incidente questa notte nel canton San Gallo
FOTO
CANTONE/SVIZZERA
23 ore
«Si faccia di più per il clima»
Le manifestazioni si sono svolte in tutta la Svizzera. Gli attivisti hanno fatto sentire la loro voce anche a Bellinzona
NEUCHÂTEL
1 gior
Brucia una storica falegnameria neocastellana
L'incendio è divampato oggi pomeriggio in una struttura di Chézard-Saint-Martin, nella Val-de-Ruz.
NEUCHÂTEL
1 gior
Pugnalò due volte la ex, condannato a quattro anni e mezzo di prigione
L'imputato è stato ritenuto colpevole di tentato omicidio. Il giudice: «Il rischio di conseguenze mortali era elevato».
SVIZZERA
13.09.2021 - 10:540

Superate le 200'000 firme per mantenere i test Covid-19 gratuiti dopo il primo ottobre

La petizione online lanciata quattro giorni fa da una privata cittadina ha fatto il botto.

Con l'estensione dell'obbligo di certificato si verificherebbe una disparità di trattamento per il circa il 40% della popolazione che non si è ancora vaccinato.

BERNA - Una petizione online affinché i test del coronavirus continuino a essere gratuiti ha raccolto oltre 200'000 firme nell'arco di quattro giorni. A lanciarla è stato una privata cittadina tramite la piattaforma Campax.

La petizione chiede in particolare al Consiglio federale che i test del Covid-19 per le persone asintomatiche restino gratuiti anche dopo il primo ottobre 2021.

Con l'estensione dell'obbligo del certificato a molte aree pubbliche e parallelamente l'introduzione dei test a pagamento, si verificherebbe una disparità di trattamento per circa il 40% della popolazione svizzera che non è vaccinata, spiega la promotrice della petizione. Molti cittadini non potrebbero assumere i costi del test e verrebbero così parzialmente esclusi della vita pubblica.

A fine agosto, il Consiglio federale aveva deciso che a partire dal 1° ottobre chi si sottoporrà al test per ottenere un certificato dovrà pagarlo di tasca propria. Lo stesso vale per i cinque test autodiagnostici al mese che si possono ottenere nelle farmacie. Visto che la vaccinazione è gratuita, il Governo ritiene che non spetti alla collettività assumere i costi dei test per le persone non immunizzate.

La Confederazione continuerà invece ad assumere le spese per i test nelle scuole e nelle aziende, quelli dei visitatori di ospedali e case di riposo, dei ragazzi sotto i 16 anni e delle persone che per ragioni mediche non possono vaccinarsi. Anche per chi presenta sintomi il test sarà gratuito, ma non darà diritto a un certificato.

I frontalieri, gli svizzeri residenti all'estero e i loro famigliari stretti potranno farsi vaccinare gratuitamente in Svizzera.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Güglielmo 1 mese fa su tio
che gratuiti. 100 fr a test altro che gratis. un paio di ciufoli. vuoi giocare alla roulette Russa? paga!
vulpus 1 mese fa su tio
Queste raccolte di firme online lasciano il tempo che trovano. Se voglio aumentare le firme per un certo scopo lo posso fare anche senza coinvolgere altri. In informatica fanno di tutto e di più. Che lo facessero in cartaceo , allor avrebbe un qualche valore. Sebbene quanto deciso verrà messo in pratica. Questa volta sono in Svizzera interna che hanno deciso. Le situazioni si sono rovesciate. Dobbiamo solo accodarci e cito lì.
volabas56 1 mese fa su tio
Ribadisco quello che ho gia' espresso tempo fa. Sappiamo cosa fare ( lavarsi e disinfettarsi le mani, mettere la mascherina dove necessita, e vaccinarsi), io rispetto sia chi si vaccina , sia chi non si vaccina. Pero' per coerenza chi non vuole vaccinarsi , quando verra' ( se) verra' ospedalizzato causa covid, si assuma tutti i costi. Troppo difficile? Ognuno si assuma le proprie respondabilita'.. e sia da una parte sia dall'altra non scassate piu' i maroni.
seo56 1 mese fa su tio
Assolutamente contrario. Non ti vaccini per capricci e ignoranza… ti paghi i test
Astrid 1 mese fa su tio
@seo56 Per forza capricci e ignoranza? Ci possono essere tanti motivi per cui una persona sceglie di non vaccinarsi, e agli non deve interessare quali siano. Allora anche chi ha scelto di fare il vaccino dovrebbe pagarlo di tasca propria. Chi pensate che paghi per questi? Sempre dalle tasche nostre escono i soldi…
lollo68 1 mese fa su tio
@seo56 Non ho dimenticato gli effetti collaterali di un vaccino fatto durante l'adolescenza e leggendo i post sul gruppo Facebook Danni collaterali sicuramente non farò da cavia. Ciò che vorrei è che i giovani, che non hanno mai intasato le cure intensive, non debbano avere il certificato perché almeno loro devono sentirsi liberi.
emib53 1 mese fa su tio
@lollo68 Da quando i post sui social son diventati la VERITA'? Informarsi da fonti attendibili, no, eh? I giovani sono purtroppo dei diffusori molto efficaci poiché non ammalandosi in forma grave, sono maggiormente portati a trascurare le distanze.
Blobloblo 1 mese fa su tio
D’altronde se si vuole veramente isolare il virus i test sono la via più logica! Anzi bisognerebbe testare anche i vaccinati regolarmente
Astrid 1 mese fa su tio
@Blobloblo Assolutamente d’accordo, anche i vaccinati possono essere infetti e trasmettere il virus! Ma siccome si tratta di una questione politica e vogliono aumentare la percentuale dei vaccinati, non frega niente a nessuno 😔
chinfinito 1 mese fa su tio
Il Consiglio Federale si chiede se sia giusto che la comunità paghi i test ai non vaccinati, ossia se sia giusto che anche i vaccinati paghino i test a chi non si è vaccinato. Non ho la risposta, ma un'altra domanda. È giusto che la comunità, quindi anche chi non è vaccinato, paghi il vaccino agli altri? A mio avviso, per coerenza, la risposta dovrebbe essere la stessa alle due domande, perché sono due strategie diverse per combattere la pandemia, complementari, e non una migliore da preferire all'altra.
Astrid 1 mese fa su tio
@chinfinito Infatti, i soldi sempre dalle nostre tasche escono, sia per il vaccino che per i test!
Luganese 1 mese fa su tio
Una iniziativa intelligente per evitare discriminazioni
Astrid 1 mese fa su tio
Togliere la gratuità dei test fa solo capire che non si tratta di tenere sotto controllo la pandemia, ma di controllare le persone!
marco17 1 mese fa su tio
@Astrid Esattamente come dici: abituare la popolazione a fornire dati su tutto in qualsiasi occasione. Vergognoso!
Dantissimo 1 mese fa su tio
@marco17 Però non avete avuto problemi a fornire i vostri dati al Tio per commentare sul blog, dico bene? E come la mettiamo con Whatsapp? E facebook? Il vostro telefono? Tic Toc? Amazon? Youtube? Netflix? La tessera per i punti Migros? La vostra carta di credito? E qualsiasi altro sito web, società, multinazionale a cui probabilmente avete già fornito i vostri dati? Però certo, tutto questo è sicuramente colpa del vaccino, di un virus che non esiste, dei big pharma, dei templari e dei quattro moschettieri.
Aka05 1 mese fa su tio
@Dantissimo CHAPEAU. 👏🏻
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-23 22:58:18 | 91.208.130.85