News-Scout/20 Minuten
Altrove la polizia è stata più comprensiva. Nella foto: caroselli a Wettingen (AG).
LUCERNA
03.07.2021 - 17:030
Aggiornamento : 18:59

Dopo i caroselli dei tifosi italiani fioccano multe e denunce

A Lucerna, «parecchi» sostenitori degli Azzurri sono stati denunciati o sanzionati. Altrove si è avuta più pazienza.

LUCERNA - Dopo la vittoria dell'Italia ai quarti di finale di Euro 2020, in diverse città svizzere si sono registrati festeggiamenti e caroselli. A Lucerna, tuttavia, la polizia si è dimostrata molto meno accondiscendente che altrove con i sostenitori degli Azzurri: ne ha infatti denunciati e multati «parecchi».

Come riferisce la Cantonale in un comunicato odierno, venerdì sera, in città, si sono registrati singoli cortei di veicoli già dopo la partita Svizzera-Spagna, che hanno portato alla denuncia di una persona che si sporgeva dal tettuccio di una vettura in movimento. Dopo la partita Belgio-Italia vinta dalla Nazionale di Mancini, però, la situazione è degenerata.

Intorno alle 23 si è in particolare formato un lungo carosello tra il Luzernerhof e la Bahnhofplatz, nel cuore della città. Sul Seebrücke, che collega le due aree, si sono inoltre assembrati circa 650 tifosi azzurri. La polizia è stata costretta a chiudere l'accesso al ponte dal lato della stazione, permettendo così un progressivo ritorno alla normalità solo intorno alle 00.40.

Per i festeggiamenti, gli agenti hanno emesso «parecchie» denunce e multe. Oltre al disturbo causato dai clacson, a essere sanzionati sono stati comportamenti pericolosi come lo sventolio di bandiere attaccate a bastoni fuori dai finestrini. 

Come riferisce 20 Minuten, altrove la polizia è stata più comprensiva. A Winterthur i festeggiamenti sono stati «rumorosi, ma pacifici» e, benché sia stata necessaria la chiusura di una strada, non si ha notizia di multe o denunce, fa sapere la Comunale. Nella località zurighese, un tifoso si è persino arrampicato sul tetto di un filobus, dal quale si è sbracciato avvicinandosi pericolosamente alla linea aerea elettrificata.

A Basilea, dove i fan azzurri hanno anche festeggiato con molto entusiasmo, si è arrivati solo a «singole multe» in caso di «eccessi», comunica il portavoce del locale Dipartimento della giustizia e della sicurezza, Toprak Yerguz.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-17 04:38:28 | 91.208.130.87