keystone
SVIZZERA
24.01.2021 - 11:210

Berset ai ferri corti con Chiesa

Il ticinese e il consigliere federale si sono incontrati per un chiarimento. Ma le posizioni restano «inconciliabili»

BERNA - Le opinioni su come affrontare la crisi del coronavirus in Svizzera sono divergenti e la distanza fra le varie posizioni sembra incolmabile. Proprio per questo il consigliere federale Alain Berset ha incontrato il presidente dell'UDC Marco Chiesa, nel tentativo di chiarire la situazione.

Il ticinese, secondo quanto pubblicato dal "SonntagsBlick", ha dichiarato che l'incontro è stato sincero e che entrambi hanno potuto esporre le proprie opinioni che - come prevedibile - sono risultate divergenti.

Come noto, l'UDC si oppone con decisione alla strategia adottata dal Consiglio federale per combattere il coronavirus. Il partito sostiene che le chiusure siano troppo restrittive, soprattutto perché dal punto di vista economico si rischia di mettere in ginocchio numerose attività.

L'incontro fra i due pesi massimi fa seguito ad un attacco frontale al ministro della sanità sferrato dal capogruppo UDC alle Camere federali Thomas Aeschi, avvenuto nel contesto della Commissione della sanità. Il democentrista ha accusato il governo di scavalcare il Parlamento.

Secondo l'UDC, Berset ha inoltre troppa influenza in un Consiglio federale a maggioranza borghese. A detta della formazione di destra, il ministro socialista esporrebbe le proposte del suo dipartimento sempre troppo tardi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-07 12:05:30 | 91.208.130.85