Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
VALLESE
8 min
Travolto dagli alberi che aveva tagliato, morto un boscaiolo
L'incidente sul lavoro è avvenuto ieri in un bosco di Ernen. La vittima è un 24enne dell'Alto Vallese.
SVIZZERA
36 min
Accordo quadro, Parmelin è a Bruxelles
Il Presidente della Confederazione inconterà Ursula von der Leyen per tentare di sbloccare i negoziati.
SVIZZERA
1 ora
Trasferire chi non si vaccina: l'idea che non piace ai sindacati
Non vuoi il vaccino? Vieni riassegnato ad altre mansioni. L'USS non ci sta: sarebbe come un obbligo indiretto
SVIZZERA
10 ore
«Questo è un obbligo di vaccinazione nascosto»
Quando almeno il 40-50% della popolazione sarà immunizzato, potrebbero scattare dei privilegi
FOTOGALLERY E SONDAGGIO
ZURIGO
12 ore
Gli svizzeri vogliono lavorare per queste aziende
Dopo la pandemia, una posto sicuro è diventato più importante dell'equilibrio tra vita privata e lavorativa.
SVIZZERA
14 ore
Passaporto vaccinale: «Nessuno potrà proibirvi di prendere l'autobus»
Delegato al Consiglio d'Europa, il parlamentare neocastellano Damien Cottier fornisce una visione d'insieme sul tema.
GRIGIONI
14 ore
Il WEF vuole tornare a Davos nel 2022
Quest'anno a Singapore, ma si vuole «restare fedeli alla tradizione»
SVIZZERA
15 ore
Carcere per l'ex poliziotto che trafficava armi
Il 59enne è stato condannato a 28 mesi di detenzione, di cui 8 da scontare.
SVIZZERA
15 ore
L'Openair Frauenfeld non ci sarà, rimandato al 2022
Gli organizzatori: «Abbiamo sperato, lottato, pianificato e aspettato il più al lungo possibile».
SVIZZERA
17 ore
Tra gli effetti collaterali c'è l'herpes zoster
Ne sono stati notificati 61 casi sui 1'485 segnalati a Swissmedic (età media di 72 anni)
SVIZZERA
17 ore
«Non falsificabile e riconosciuto a livello internazionale»
Secondo l'UFSP il nuovo certificato Covid-19 che verrà sviluppato entro l'estate dovrà avere questi due crismi.
NEUCHÂTEL
17 ore
Una 34enne uccisa a coltellate, arrestato il marito
Il fatto di sangue è successo questa mattina a Peseux. La donna è deceduta in ospedale
LUCERNA
17 ore
Il 19enne morto faceva parte delle categorie a rischio
A riferirlo è il Dipartimento sanità e socialità cantonale che conferma il decesso verificatosi in marzo.
SVIZZERA/USA
17 ore
Cause legali, Credit Suisse paga mezzo miliardo
L'istituto di credito ha chiuso due vertenze aperte negli Stati Uniti per la vicenda dei mutui supreme
SVIZZERA
18 ore
Ritardi e problemi tecnici, le FFS informano in tempo reale
È in fase di test un nuovo sistema di aggiornamento che dovrebbe migliorare l'esperienza di viaggio.
SVIZZERA
18 ore
Arrivano i vaccini Moderna, finalmente
La Confederazione ha ricevuto - con una settimana di ritardo - oltre 280mila dosi dal produttore
GRIGIONI
18 ore
Nei Grigioni si testano gli eventi sicuri
Controlli incrociati dei risultati dei test e l'identità delle persone: un esperimento col sistema Covent
SVIZZERA
19 ore
Non solo più uscite, ma anche meno entrate
Le entrate fiscali della Confederazione sono scese di 3,8 miliardi di franchi.
SVIZZERA
19 ore
Altri 2'265 positivi e 42 decessi in Svizzera
Tasso di positività al 7,84%, mentre si contano 107 nuove ospedalizzazioni.
SVIZZERA
20 ore
La cyber-strategia «manca di trasparenza»
Anche la Svizzera è regolarmente vittima di attacchi informatici. La nuova strategia prevede una controffensiva
GINEVRA
20 ore
ONU: 20 esperti chiedono il rimpatrio di due ragazzine
La Svizzera viene accusata di violare il diritto internazionale. Le due sorellastre si trovano in un campo in Siria.
SVIZZERA
21 ore
Pioggia di bollette radio-tv (anche con il Covid)
Oltre 184 milioni di franchi da pagare e 22mila richiami: i numeri del canone di quest'anno
SVIZZERA
21 ore
Legge sul CO2: costerà 97 franchi all'anno per famiglia
Lo sostiene il Consiglio federale, ma molto dipenderà dallo stile di vita di ogni persona.
SVIZZERA/FRANCIA
21 ore
Bimba rapita: la madre sarà estradata in Francia
Mia, otto anni, era stata prelevata da casa di sua nonna ed è stata ritrovata domenica a Sainte-Croix, Canton Vaud.
ZURIGO
22 ore
L'inaspettata morte della gorilla Mawimbi
Allo Zoo di Zurigo le è stata praticata l'eutanasia: le sue condizioni di salute erano peggiorate irrimediabilmente
BERNA
22 ore
Sulla strada della stabilizzazione dopo il caso Lauber
Questa la conclusione tratta dall'Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione
BERNA 
22 ore
Mascherine: «L'esercito non ha fatto gravi errori»
Questa la conclusione tratta dopo le critiche alla Farmacia dell'esercito sulla gestione degli approvvigionamenti.
GRIGIONI
23 ore
Nei Grigioni vaccinazioni aperte a tutti
Chi ha più di sedici anni ed è residente nel cantone retico da oggi può prenotarsi
SVIZZERA
1 gior
«Mi inquieta che gli anticorpi determinino dove posso e non posso andare»
L'epidemiologo Marcel Salathé è scettico sul certificato vaccinale che la Confederazione vorrebbe introdurre a giugno.
SVIZZERA
1 gior
Primo decesso legato al Covid di un adolescente: aveva 19 anni
Il caso, che risale all'ultima settimana di marzo, si è verificato nel Canton Lucerna
SVIZZERA
1 gior
Stop fino al 26 maggio? «Decisione incomprensibile»
La strategia presentata oggi dal Consiglio federale ha scatenato diverse reazioni, delusa GastroSuisse
GINEVRA
1 gior
Blocco del 5G? «Niente da fare», conferma la Corte di giustizia
La legge cantonale che impedisce la realizzazione delle antenne 5G è stata invalidata
BASILEA
1 gior
Muore incastrato nella gru
Un operaio di 58 anni ha perso la vita in un cantiere a Wittinsburg
ZURIGO
1 gior
Investita sulle strisce, 86enne in condizioni critiche
L'incidente è avvenuto alla fermata del tram "Leutschenbach", nel quartiere di Oerlikon
SVIZZERA
1 gior
Accordo quadro, venerdì l'incontro tra Parmelin e Von der Leyen
L'obiettivo del Consiglio federale è quello di sbloccare una situazione resasi sempre più complicata.
VAUD
1 gior
Nel canton Vaud si (ri)pensa al trasporto pubblico gratuito
Un comitato interpartitico lancia un'iniziativa popolare: l'idea era già stata bocciata dal Gran Consiglio un anno fa.
BERNA
1 gior
Nessun altro allentamento fino al 26 maggio
La strategia del Consiglio federale: un modello a tre fasi.
GRIGIONI
1 gior
Doppio riconoscimento per il Capricorn
Il nuovo treno della Ferrovia retica premiato per il design degli esterni e degli interni
GRIGIONI
1 gior
Grigioni Vacanze potrebbe parlare anche italiano e francese
Al momento la piattaforma online utilizza solo tedesco e inglese
SVIZZERA
1 gior
Altri cinque Paesi sulla lista nera di Berna
L'Ufsp ha aggiornato l'elenco dei Paesi e delle regioni per cui dal prossimo tre maggio varrà l'obbligo di quarantena.
SVIZZERA
1 gior
In Svizzera altri 2686 positivi in 24 ore
Sono 127 i pazienti ricoverati da martedì. Il bollettino giornaliero dell'UFSP
SVIZZERA
1 gior
La Posta vuole darsi ai certificati vaccinali
Il gigante giallo ha presentato una proposta all'Ufficio federale di sanità pubblica
FOTO
LUCERNA
1 gior
Guardava una serie tv coreana... guidando in autostrada
Un 34enne è stato intercettato sull'A2 dalla polizia lucernese. Nei suoi confronti è scattata la denuncia
URI
1 gior
Zugo e Uri vaccinano i 45-50enni
Il virus colpisce sempre più giovani. E i cantoni estendono la campagna preventiva
URI
1 gior
Un progetto pilota per i "furbetti" della coda
L'Ustra intende posizionare un semaforo all'uscita autostradale di Wassen (direzione sud).
VAUD
1 gior
Il parco eolico di Sainte-Croix si può fare
Respinti i ricorsi contro il progetto. Ma sono state poste due condizioni aggiuntive per l'impianto
BERNA
1 gior
Biglietti aerei: «Evitare che tassa porti alla fuga verso gli scali esteri»
È quanto chiede una mozione della "senatrice" Eva Herzog (PS/BS)
SVIZZERA
1 gior
Preso l'autore di oltre sessanta furti
Si tratta di un 38enne arrestato nel Canton Berna. Aveva messo a segno colpi anche in Vallese
VAUD
1 gior
Falsi allarme bomba nelle scuole, espulsi 5 studenti
I ragazzi, tra i 19 e i 24 anni, avevano ammesso la loro partecipazione ai fatti. Due di loro sono ancora in prigione.
SVIZZERA
1 gior
Il paradosso della sanità che provoca oltre il 5% di gas serra in Svizzera
I Medici per l'ambiente chiedono una strategia nazionale per raggiungere un bilancio neutrale della CO2 entro il 2030.
SVIZZERA
18.12.2020 - 15:150
Aggiornamento : 19.12.2020 - 11:23

Chiudono bar e ristoranti, stazioni sciistiche e negozi no

Berna ha deciso d'inasprire (da martedì e almeno per un mese) le misure per lottare contro la diffusione del Covid-19.

I Cantoni avranno però ancora la facoltà di predisporre eventuali allentamenti. Ma tutto dipenderà dalla situazione epidemiologica e dalla capacità degli ospedali.

BERNA - Il Consiglio federale ha dato oggi un nuovo giro di vite nel tentativo di lottare contro la diffusione del coronavirus in Svizzera: da martedì (22 dicembre) i ristoranti e le strutture per il tempo libero, lo sport e la cultura saranno chiusi per un mese. Eccezioni saranno comunque possibili nei cantoni con una evoluzione epidemiologica favorevole. A differenza dei paesi limitrofi, Berna ha quindi deciso di rinunciare a un lockdown totale.

«L'obiettivo è ridurre in modo netto e rapido il numero dei casi, che non corrisponde alle nostre aspettative», è stato ribadito nuovamente durante la conferenza stampa indetta a Berna. Da settimane gli ospedali e il personale sanitario sono infatti sotto pressione e con i giorni festivi cresce il rischio di una rapida impennata delle infezioni. Le persone dovrebbero per questo motivo «ridurre il più possibile i contatti sociali e rinunciare a viaggi e spostamenti non strettamente necessari». Per facilitare la diagnosi del virus, l'esecutivo ha esteso il ricorso ai test rapidi.

«Sappiamo che sono misure rigide, ma sono necessarie», ha commentato ancora Alain Berset. Qualora la situazione dovesse ulteriormente peggiorare, altre misure potrebbero essere adottate nelle prossime settimane. Il Consiglio federale farà una valutazione intermedia il 30 dicembre e a inizio di gennaio traccerà un bilancio.

Cosa chiude e cosa resta aperto - Il governo precisa che tutti i bar e ristoranti devono rimanere chiusi; non sono previste deroghe per le feste. Possono rimanere aperte solo le mense aziendali e scolastiche (della scuola dell'obbligo) e i servizi per gli ospiti degli hotel. Restano inoltre consentite la vendita di cibi e bevande da asporto.

Il governo ha anche imposto la chiusura degli impianti sportivi. Continueranno ad essere consentite unicamente le attività all'aperto in gruppi fino a cinque persone. Eccezioni sono previste per le leghe professionistiche e per bambini e ragazzi fino a 16 anni.

I cantoni restano per contro responsabili dei comprensori sciistici, che a determinate condizioni potranno rimanere aperti. Come già annunciato la settimana scorsa: la situazione epidemiologica deve permetterlo e devono essere garantite sufficienti capacità negli ospedali, per il tracciamento dei contatti e per i test.

Dovranno invece restare chiusi musei, cinema, biblioteche, casinò, giardini botanici, zoo e altre strutture culturali e ricreative. È possibile svolgere attività culturali in piccoli gruppi ma restano per contro vietate le manifestazioni con pubblico. Sono consentite forme alternative, come ad esempio eventi trasmessi online.

Allo scopo di ridurre ulteriormente gli assembramenti, il governo ha nuovamente inasprito la capienza dei negozi. Il numero massimo di clienti dipenderà dalla superficie di vendita liberamente accessibile. Le restrizioni sugli orari - apertura non concessa dopo le 19.00 nei feriali e chiusura totale la domenica e i festivi - rimangono in vigore.

Come detto, i cantoni con uno sviluppo epidemiologico favorevole possono prevedere allentamenti, come l'apertura di ristoranti e impianti sportivi. Per farlo il fattore di riproduzione deve essere sotto la soglia di 1 per sette giorni consecutivi e inferiore anche alla media svizzera su sette giorni.

«I politici siamo noi, non gli esperti» - Terminata la presentazione delle nuove misure, i tre consiglieri federali presenti - Simonetta Sommaruga, Alain Berset e Guy Parmelin - hanno risposto alle domande poste dai giornalisti. «Le decisioni che adottiamo devono tenere conto del parere degli esperti, ma poi i politici siamo noi. È importante che la popolazione comprenda e accetti le misure che adottiamo», ha risposto Berset a chi chiedeva perché si sia aspettato così a lungo prima d'intervenire e perché non sempre il parere degli esperti venga ascoltato.

Ecco perché sarà possibile sciare - «Lo sci si pratica all'aria aperta e mai in gruppi numerosi. Per contro i ristoranti sono chiusi, mentre per negozi e trasporti ci sono forti limitazioni», ha spiegato Berset a chi chiedeva il perché della possibilità di poter sciare. «Altrimenti dovremmo vietare anche tutti gli altri sport individuali all'aria aperta, e questo non ci sembra giusto», ha aggiunto, ricordando che sono i Cantoni ad aver voluto più competenze in quest'ambito. A preoccupare non sono gli eventuali contagi, ma semmai gli infortuni che potrebbero esserci durante lo sci.

Ci saranno maggiori controlli? - «Tutti capiscono che la situazione è critica in questo momento, ma i controlli sono una questione che riguarda i cantoni. E finora hanno funzionato bene», ha detto Berset. Sommaruga ha aggiunto: «Le misure sono radicali. La popolazione lo sa e riconoscerà la gravità della situazione. Non è necessario che il Consiglio federale adotti una regola per ogni singolo caso».


admin.ch

 

 

admin.ch
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 4 mesi fa su tio
@@@@@@@@@ Montse Alcocer Vallo a dire a quelle centinaia di persone che hanno perso i loro cari e al personale sanitario che è allo stremo. In Italia si è arrivati al suicidio in un gabinetto. Penso che ci sia un altro modo per controllare la gente invece di farla soffrire. Se avresti un tuo caro intubato che ogni 12 ore devono "girarlo" perché i polmoni non collassino forse cambieresti idea. Hai scritto una fregnaccia che forse dovresti rifletterci su un attimo. Ti auguro che non contino uno dei tuoi cari ;-((((((((((
don lurio 4 mesi fa su tio
Dopo aver letto i commenti ! In primis ringraziare i NO MASK, e tutti quelli che non possono prendere decisioni a favore di Tutti. Ogni persona può decidere come vuole emigrare e rispettare le leggi di Tutti i Paesi ritenuti meglio che la Svizzera. Per chi emigra all`estero e si trova bene e molto meglio che in Svizzera BENISSIMO, speriamo che rinunci anche alla cassa malati CH ed alla AVS, a favore di chi rimane in SVIZZERA CAPITO.
Alessandro 69 4 mesi fa su tio
Vediamo quando ci diranno quando è come respirare, un anno che vanno avanti per un influenza che colpisce meno dell’Uno per cento la popolazione mondiale, ormai siamo alla farsa GREAT RESET in atto
joe69 4 mesi fa su tio
@Alessandro 69 L'1% su 8 000000 di abitanti sono 80000 persone (( a parte che la mortalità è più alta e si attesta in una forbice tra il 3%-6% (dipende dalle regioni e altri fattori tipo: struttura ospedaliera, velocità di diagnosi ecc.. ) , contro quello dell'influenza che è dello 0,... % )) cmq nn si calcola sull'intera popolazione ma sulle persone infette, su il GREAT RESET sorvoliamo, cmq rispetta chi è deceduto, chi ha avuto lutti a causa di questa pandemia e chi si sta facendo un mazzo in ospedale per contenerla... se è una farsa, come dici tu (trovo incredibile che ci sia ancora gente negazionista a tutt'oggi!!) ti invito a farti una bella settimana di soggiorno in un reparto intensivo covid... così probabilmente ti rendi conto di cosa vuol dire respirare... e cosa vuol dire lavorare duro...
gp46 4 mesi fa su tio
Riassumendo: lavorare 8-10 ore vicino ai colleghi, nessun problema; farsi una birretta dopo il lavoro con gli stessi no, pericoloso. Fare shopping sfrenato pre-natalizio nessun problema; una capatina dopo in pizzeria no, pericoloso. Mandare i ragazzi a scuola su bus e treni sovraffollati, nessun problema; lasciare gli stessi andare in palestra a sfogarsi no, pericoloso. A me danno l'impressione di non sapere piu' che pesci pigliare a Berna, ma qualcosa mi dice che finita l'orgia monetaria nei negozi, attorno al 27-28 chiuderanno anche quelli...
joe69 4 mesi fa su tio
@gp46 Riassumi male... innanzi tutto nessuno ha mai detto che nn ci siano problemi anche in ufficio o nei centri commerciali ecc, ovviamente se uno lavora con i colleghi o va a fare spesa e nn mantiene le accortezze (distanze, mascherina ecc..) affari loro, ma va da sé che nn si possono paragonare ai bar e ristoranti, anche perché la convivialità in questi luoghi è maggiore, sfido chiunque a bere e mangiare qualcosa con la mascherina per lo più senza comunicare con altri commensali... https://www.editorialedomani.it/fatti/nature-nei-ristoranti-pi-alto-il-rischio-di-contagio-covid-19-pe0mzyg8 articolo originale di Nature. NATURE è una delle più antiche riviste scientifiche, considerata in assoluto la più prestigiosa dalla comunità scientifica internazionale
Gio58 4 mesi fa su tio
@joe69 Per conto mio, riassume invece benissimo. I bar ed i ristoranti sembrano proprio i capri espiatori. Qualcuno a livello politico ha per caso fatto mea culpa per le carenze del nostro sistema sanitario? Per le sconsiderate pianificazioni in quell'ambito? Non mi risulta. La colpa invece è della gente, incivile (sic), che non riesce proprio a stare chiusa in casa ma che si ostina a voler fare ciò che è nella natura umana, vivere. Tempi bui ci attendono!
gp46 4 mesi fa su tio
@joe69 Io penso da tempo che l'unica soluzione sia chiudere tutto, e per tutto intendo proprio tutto quanto, mezzi pubblici compresi. Focolai ne esisteranno sempre, il virus non possiamo debellarlo, ma fare in maniera di non arrivare al collasso del sistema sanitario dovrebbe essere la priorità assoluta. E questo fino a quando non ci sia un vaccino che sia affidabile al 100%...ci vorrà parecchio tempo, e per tutti coloro che non avranno lavoro o saranno in fallimento utilizzare le riserve della Banca Nazionale, previsti per situazioni d'emergenza. Ovvio, non é un'emergenza dovuta ad oscillazioni del dollaro o dell'euro rispetto al franco svizzero, ma si tratta pur sempre di una grave crisi mai vista prima, e se tali riserve non vengono utilizzate adesso mi chiedo quando mai accadrà. Ci manca il personale medico, é vero, ci servono i frontalieri in tale ambito, é vero, e uno dei problemi principali é l'assurdo numero chiuso di studenti in medicina del nostro paese, tutto perché importare personale già formato é molto meno costoso, e siamo di nuovo al nocciolo della questione, il vil denaro. Ma queste sono gravi problematiche, quelle della continua crescita economica, che andranno risolte quando sarà risolto il problema covid. Purtroppo sarà necessaria una grossa sterzata di pensiero nel mondo politico ed economico, e quando e se usciremo dall'attuale incubo succederà davvero mi permetto di nutrire dei seri dubbi... Forse parecchia gente non ha ancora capito che per far girare l'economia servono i vivi, i morti non apportano piu' profitti...
joe69 4 mesi fa su tio
@Gio58 Si ma si sta chiedendo un sacrificio per il bene comune, la collettività e per un tempo "limitato"... ed è proprio perché la gente questa estate ha voluto VIVERE (e aggiungo io), come se niente fosse accaduto, che siamo arrivati a questa situazione "antipatica". Ora tocca al governo fare dei ristorni degni di questo nome, come d'altronde ha detto di voler fare... Per quanto riguarda la situazione del sistema sanitario, ti ricordo che il personale qualificato in cure di urgenza (intensive) e medici anestesisti nn si formano in pochi mesi, ci vogliono anni.... nessuno si aspettava una pandemia di questa portata, prova né è che tutti i sistemi sanitari mondiali sono sotto pressione, e noi di sicuramente nn siamo tra i peggiori...
Gio58 4 mesi fa su tio
@joe69 Chi l'ha detto che sarà per un tempo limitato? Vorrei essere altrettanto ottimista ma non ci riesco. Anzi, penso che in fatto di limitazione delle libertà individuali, il peggio debba ancora venire. Questa non è una situazione "antipatica". È una situazione terribile!! Quanto alle pandemie, ti ricordo che negli ultimi 10 anni abbiamo già rischiato di sbatterci in svariate occasioni. Ma la sorte ci ha sempre aiutato. E sì è sempre chiuso gli occhi e continuato come prima. Oggi cosa manca? Personale sanitario (magari anche indigeno per non correre rischi che i frontalieri vengano precettati) e sufficienti strutture ospedaliere. Mancano oggi come mancavano 10 anni fa e come mancheranno fra 10 anni. E così siamo alla crisi sanitaria!! E certo per un virus che non è poco più dell'influenza ma che non è nemneno l'ebola o la peste bubbonica.
joe69 4 mesi fa su tio
@Gio58 Bisogna essere positivi , sennò nn si va avanti... "Antipatica "era virgolettato;-) Tutto vero, abbiamo già rischiato varie volte e abbiamo "giocato " in ritardo con una politica sanitaria attendista, (nn solo Svizzera, ma a livello mondiale) cmq nessuno si aspettava una pandemia così forte.... la prima dopo 100 anni... (intendiamoci, non si parla di morti ma di occupazione ospedaliera... che va a scapito di cure generali e di altre patologie o/e infortuni) Cmq sicuramente meno morti della spagnola, ma ricordiamoci che siamo in altri tempi... più innovazione tecnologica, piu ricerca e interconnessione, più strutture all'avanguardia, ecc... Per quanto riguarda ebola e peste bubbonica sarebbero già risolte, visto che ci sono già le cure;-) (nel primo caso vaccino e nel secondo antibiotici). Cmq capisco cosa intendi :-) Sulla formazione di più personale sanitario, penso che questa lezione l'abbiamo imparata e nel futuro sicuramente si farà molto di più, ne sono certo al 99%... ;-)
ceresade36@gmail.com 4 mesi fa su tio
giusto cosi la gente non vuole aiutare a se stessa no aiuta solo folgoria e disordine fanno
joe69 4 mesi fa su tio
Se questa estate ci si comportava bene tutti e dico tutti!!! (mi ci metto dentro, a torto, pure io, anche se ho sempre mantenuto le distanze e conntinuavo a igenizzare le mani e mettere la mascherina quando facevo spesa, senza essere un soggetto a rischio, ma solo per rispetto di chi lo era), a quest'ora probabilmente eravamo in una situazione diversa... Troppo comodo ora lamentarsi e basta ....senza agire.... quando questa estate era pieno di turisti che portavano soldi a palate nessuno o quasi diceva nulla... nessuno faceva rinunce e tutto era dimenticato... ci si comportava come nn ci fosse un domani!! peccato che il virus nn si sia dimenticato di noi... anzi.... Adesso è colpa del governo cattivone!! Quando saremo dovuto essere noi per primi a prendere provvedimenti ed auto controllarci, ma certa gente vuole tutto e senza regole... atteggiamento che ti aspetti da un adolescente, non da persona adulta e responsabile.... ora ne paghiamo le conseguenze...
Talos63 4 mesi fa su tio
@joe69 Condivido in toto... purtroppo per certa gente è più facile criticare che agire. Come nel calcio, visto da fuori e col senno di poi, tutti sono allenatori
joe69 4 mesi fa su tio
@Talos63 👍😉
Galium 4 mesi fa su tio
@joe69 Condivido anch'io. Magari tutti i commenti fossero così sensati!
Talos63 4 mesi fa su tio
Tutti invocavano il lockdown o il semi-lockdown, ora ce l’abbiamo... Ma naturalmente anche questo non va bene, perché qualche orticello riceve meno acqua di quello del vicino ...
Giulietto 4 mesi fa su tio
Buonasera, mi va bene che aiutino un po’ tutti ma perché proprio chi è in disoccupazione no? A marzo hanno dato qualcosa e chi ci è finito adesso, è facile trovare un lavoro con tutto chiuso? Inoltre chi usufruisce del lavoro ridotto non può assumere... quindi?
TB 4 mesi fa su tio
Tutti con il pranzo al sacco sulle piste?
chris76 4 mesi fa su tio
Le conseguenze economiche, sociali e psicologiche di queste decisioni ce le porteremo dietro per anni e anni. Qui si arla di misure coraggiose. Coraggiose? Coraggioso sarebbe stato ammettere che negli ultimi giorni i numeri sono in calo e proseguire con una linea morbida con possibilità di inasprimento da parte dei singoli Cantoni! E poi durante l'estate ci si sarebbe dovuti preparare MOLTO meglio, aumentando il personale sanitario ed i posti letto COVID in vista di una seconda ondata che era assolutamente prevedibile. Ora, per mancanze della politica sanitaria, si uccidono i commerci e si penalizza tutta la popolazione indistintamente, senza riconoscere i meriti a chi ha investito e lavorato bene! Il tutto naturalmente con un tempismo sconcertante facendo chiudere bar e ristoranti al 22 dicembre...
joe69 4 mesi fa su tio
@chris76 Il personale sanitario di cure intensive nn si forma nei mesi estivi... ci vogliono anni! ... di conseguenza i posti letto in cure intensive, senza personale adatto, sono inutilizzabili perciò completamente inutili, per quanto riguarda che ci si poteva organizzare meglio questa estate... è vero!! ma lo dovevano fare tutti... popolazione in primis... chi vuole intendere intenda... chi è senza peccato scagli la prima pietra... ;-)
chris76 4 mesi fa su tio
@joe69 si potevano recuperare personale pensionato da 1-2 anni per esempio... scusami tanto ma a marzo avevamo più di 1200 letti di cure intense e un'occupazione di letti i valore assoluto maggiore di oggi. poi i letti sono stati diminuiti invece di lavorare per formare personale ed organizzarsi. io ho rispettato le norme igieniche senza privarmi di qualche cena e aperitivo al ristorante, cene con amici, andare sempre al lavoro spesso con mezzi pubblici eppure ne io ne i miei congiunti si sono malati... mi fa pensare che se si rispettano le regole che ormai conosciamo a memoria non è poi così facile contagiarsi...
Luca 68 4 mesi fa su tio
Julio Dieguez sembri un bambino che fa i capricci, buon appetito
joe69 4 mesi fa su tio
@Luca 68 Vero, ma bisogna vedere se i pensionati sarebbero tornati o meno... con questo rischio di contagio e bornout presumo si sarebbero presentati in pochi... Non e facile contagiarsi anche se si ha fortuna e si ha un sistema immunitario forte ecc... io conosco gente che ha preso tutte le precauzioni e per una "svista " se l'è beccato tosto.... anzi un paio sono pure morti :-( ed uno era pure un medico in buona salute... nn proprio uno sprovveduto), la verità è che, ancora tutt'oggi, si sa e nn si sa sul corona virus... tante cose sono ancora "sconosciute" del tipo, perché a parità di condizioni (età, assenza di comorbilità, o comorbilità identiche ecc..) ad uno prende in forma blanda e l'altro in forma aggressiva o addirittura muore? Ancora nn si è capito
joe69 4 mesi fa su tio
@Luca 68 Opsss sorry, La risposta era per Chris76, sopra:-)
Luca 68 4 mesi fa su tio
a mio modo di vedere il tutto abbastanza ridicolo. meglio chiudere tutto per un mese e ripartire con i dovuti modi. gente che fa i capricci perché non può andare a sciare ? solo uno stres, se tutto chiuso ti rilassi e riparti sereno. non chiudere per non pagare, almeno lo dicano apertamente. vergognoso
joe69 4 mesi fa su tio
Purtroppo i bar e ristoranti nn sono equiparabili ai negozi... anche perché con tutte la buona volontà e intenzioni dei ristoratori, nn è possibile mangiare o bere con la mascherina, e si sa che, di solito e spesso, mangiando e bevendo si parla, si ride, si scherza ecc. Insomma c'è una certa convivialità (giustamente), tutte cose che facilitano la propagazione dei virus (droplet, aerosol)... Cmq io sarei stato per un lockdown totale... Speriamo che la confederazione e i cantoni facciano la loro parte e diano dei ristorni degni di questo nome a tutti quelli che perderanno le proprie entrate. https://www.editorialedomani.it/fatti/nature-nei-ristoranti-pi-alto-il-rischio-di-contagio-covid-19-pe0mzyg8 articolo originale di Nature. NATURE nn è novella2000 o altri giornaletti di 5a categoria... è una delle più antiche riviste scientifiche, considerata in assoluto la più prestigiosa dalla comunità scientifica internazionale...
Blobloblo 4 mesi fa su tio
Giustissimo!!!! La penso come te!!! 👍
Blobloblo 4 mesi fa su tio
Ma smettila!!! Fanno proprio commentare a tutti su tio!!! PWR fortuna non c’è esame d’ammissione, se no col piffero che potevi commentare...ahahah
Blobloblo 4 mesi fa su tio
Vedo gente che scrive, che la gente andrà “accalcata” a sciare??? Credo che questa gente è meglio che vada a farsi vedere, perché non ho mai visto gente che scia ‘accalcata”... comunque andate tutti a farvi vedere terrorizzati del c...!!! Il lavaggio del cervello ha funzionato!!! Siete andati a vedere le statistiche vere? Lo sapete che nel 2018 è morta più gente per influenza stagionale che quest’anno è oltre per covid? Continuate a farvi terrorizzare mi raccomando, e tutti in fila per il vaccino!!! Poveretti!!!
ArAcNo_J 4 mesi fa su tio
Pagliacciata lasciare le piste da sci aperte... Si vede che i pagliacci di Berna hanno la percentuale sull incasso del turismo sciistico...
chris76 4 mesi fa su tio
@ArAcNo_J Piste da sci noti focolai di contagio...? Una volta tolto l'aprè-ski e reso obbligatoria la mascherina sugli impianti spiegami come fai a contagiarti? Le stazioni hanno apportato tutta una serie di misure (prenotazione posto in cabina, giornaliere limitate, ecc.) che rendono praticamente quasi impossibile contagiarsi. Ma certo, meglio un bel giro in noto Outlet per svariarsi un po' e stare al calduccio...
Sonya 4 mesi fa su tio
Un semplice NO COMMENT imposte sempre puntuali e cassa malati pure lì non ci sono restrizioni?? 👏👏👏👏
Moga 4 mesi fa su tio
Conigli!
seo56 4 mesi fa su tio
Bene almeno le persone non hanno tentazioni per uscire. Si mangia bene anche in casa!
Swissabroad 4 mesi fa su tio
@seo56 Ah tu di certo non hai problemi visto che sei asociale..
macello22 4 mesi fa su tio
Non ho parole per descrivere lo scempio che han deciso... Siiiii chiudiamo tutto il ramo economico della ristorazione e le rispettive 30mila aziende che a stento riescono ad arrivare a fine settimana, tanto è solo il 10% del PIL e non si sentirà se falliranno tutte quante... Manteniamo aperti i centri commerciali dove la gente ci va solo per passare il pomeriggio o per aumentare il consumismo comperando vestiti che non metteranno mai e il 101esimo paio di scarpe come se gli servisse per forza... e il contagio non c'è se 10 persone provano lo stesso paio di scarpe o se provano lo stesso paio di mutante all'interno delle cabine non igienizzate dove ci si siede senza prestare alcuna precauzione, stiamo tutti ammassati all'interno di centri commerciali tanto li l'aria è micro filtrata (come no) e non c'è il rischio di ammalarsi se incontro 1000 persone nel giro di 30 minuti... Nei ristoranti al massimo ci stanno 30 persone se va bene ma di media ci son circa 20 persone all'interno, se proprio ci sarebbe un contagio sarebbe per 4 persone e con come nelle scuole che ci sono 24 alievi stipati in uno spazio di 30 metri quadrati al massimo. Manteniamo aperti i bordelli che tanto li il contagio non avviene essendo che non c'è il contatto fisico. Ma dite la verità una volta almeno, i contagiati sono aumentati perché avete triplicato i tamponi, le scorse settimane facevano circa 15-20 mila tamponi e avevano il risultato che si vedeva, l'altro giorno han fatto più di 44'000 tamponi e solo il 10% è risultato positivo, e poi stando a una ricerca effettuata solo il 3% dei test positivi sarebbe positivo al SARS COVID-19 gli altri si sono positivi alla SARS ma sappiano che quasi tutte le influenze stagionali sono della stessa famiglia. Si va bene c'è gente che muore ma perchè non dite l'età?? Secondo una statistica in ticino la media dell'età delle persone che muoiono è circa di 80 anni, ma voi vedere che queste persone non sono già arrivate alla fine della loro vita o che si sà benissimo che un anziano di quell'età gli basta un raffreddore per passare a miglior vita... Quindi in conclusione se volete fare le cose o le fate bene e chiudete tutto quanto per 1 mese ma proprio tutto, o lasciate stare le cose così come sono che le aziende che avete chiuso non sono loro la causa dell'aumento dell'epidemia. A voi politici ricordate la ruota gira per tutti. Buon Risto-lock-down a tutti.
chris76 4 mesi fa su tio
@macello22 Concordo. Inoltre non si possono prendere misure una settimana fa e oggi proporne altre più restrittive senza nemmeno attendere i risultati di quelle prese 7 giorni prima! Scelte senza la benchè minima base scientifica! Si doveva proteggere le fasce più deboli, mantenere chiaramente le norme igieniche accresciute e CONTROLLARE che queste venissero effettivamente rispettate. Bar/ristoranti senza distanza tra i tavoli? 10'000 CHF di multa la prima volta, chiusura di 3 mesi la seconda!
lollo68 4 mesi fa su tio
@macello22 Giusto! Non mi sembra che le persone che vivono nelle case anziani stavano intasando i bar e i ristoranti. Eppure quasi la metà dei morti provengono dalle case anziani. Magari si poteva fare in modo che il personale non si contagiasse (misura della temperatura, evitare bar, ristoranti e mense).
Meck1970 4 mesi fa su tio
questa restrizione non porterà nessun miglioramento. I negozi saranno pieni di gente, i mezzi pubblici saranno sempre stracolmi. I frontalieri potranno sempre entrare e uscire .....
Meck1970 4 mesi fa su tio
@Meck1970 e chi si farà male sulle piste da sci.... all'ospedale aspetterà il suo turno.......
chris76 4 mesi fa su tio
@Meck1970 se chiudi le piste la gente andrà fuori pista ed allora avremo più infortuni e morti sotto le valanghe che infortuni sulle piste! Quest'anno, stando a persone del settore, la vendita di sci da sci escursionismo sono schizzate alle stelle! Questo cosa ti fa presumere? Persone inesperte in giro sulle nostre cime che restano sotto valanghe con conseguente impiego di personale per la ricerca e mezzi sanitari per il trasporto. 100 volte meglio tenere aperte le stazioni sciistiche e chi ha paura se ne stia tranquillamente a casa!
ugo202230 4 mesi fa su tio
Questo è il peggior governo di tutti i tempi, consiglieri strapagati che non hanno il coraggio di prendere delle decisioni serie. Sig.ra Sommaruga ha ragione, la situazione è seria, siete voi che non siete seri.
adri57 4 mesi fa su tio
@ugo202230 Condivido al 100%. Aggiungo solo che i nostri 5 CdS sono sulla stessa barca.
egi47 4 mesi fa su tio
Un anno per capire che ristoranti e bar devono restare chiusi. Era ora, meglio tardi che mai.
joe69 4 mesi fa su tio
Premetto che nn sono filogovernativo, anzi spesso sono stato abbastanza critico sull'operato del governo, ma qualche decisione era da prendere e purtroppo non si può fare felici tutti!!! A tutti quelli che scrivono: Vergogna, pagliacci ecc... chiedo di presentarsi loro alle prossime elezioni, così potranno proporre programmi migliori e le loro decisioni vincenti!!! È troppo facile fare discorsi demagocici e populisti quando si è dall'altra parte della barricata.... facile fare il cul... atone con il cu...lo degli altri... Così sono buoni tutti.
adri57 4 mesi fa su tio
@joe69 Secondo te, le nazioni attorno alla Svizzera, ma non solo, sono tutti degli ignoranti o autolesionisti. Abbiamo i numeri peggiori d'Europa, non parliamo poi dei casi e dei decessi in Ticino, e hanno preso delle misure ridicole.
chris76 4 mesi fa su tio
@joe69 La metà dei decessi in Ticino per (o con) COVID si sono avuti nelle Case per anziani. Chiudendo i ristoranti (che ripeto erano super regolamentati) diminuiranno? Io dubito... Sono stato al ristorante più di una volta durante gli ultimi mesi e MAI ho avuto la sensazione di insicurezza. Qualcuno ha sbagliato? Sicuro ma allora andiamo a multare e punire questi, non tutta la categoria, anche quelli che lavorano bene!!!!! Sarebbe come vietare a tutti di andare in macchina perchè c'è chi viaggia a 200 km/h!
joe69 4 mesi fa su tio
@chris76 Qui nn si tratta di sentirsi sicuro o insicuro ad andare nei bar o ai ristoranti... purtroppo la convivialità di un pranzo o una "bevuta" in compagnia al bar, nn va d'accordo ne con le distanze ne con la mascherine e ne con il virus, ovviamente quando si mangia o si beve la mascherina va tolta, ed ovviamente spesso e volentieri, quando si mangia o si beve, si parla , si scherza, si ride ecc... tutte cose che facilitano la dispersione di droplet e/o aerosol e di conseguenza il contagio... e sottolineo purtroppo!!! Per es. nei negozi è diverso, si tiene sempre la mascherina, si mantengono le distanze, la maggior parte delle volte si soggiorna meno nel locale....e spesso i dialoghi sono ridotti a zero... è diverso!! Cmq speriamo in ristorni equi (come hanno promesso) da parte della confederazione e cantoni...
joe69 4 mesi fa su tio
@chris76 https://www.editorialedomani.it/fatti/nature-nei-ristoranti-pi-alto-il-rischio-di-contagio-covid-19-pe0mzyg8 articolo originale di Nature. NATURE è una delle più antiche riviste scientifiche, considerata in assoluto la più prestigiosa dalla comunità scientifica internazionale
lollo68 4 mesi fa su tio
@joe69 Se in famiglia mangio a casa o al ristorante il rischio di contagio è lo stesso!
joe69 4 mesi fa su tio
@lollo68 in famiglia nn si può imporre la mascherina;-) perciò in teoria è ancora peggio... Cmq in un ristorante circolano più persone che nel tuo appartamento... almeno presumo...
joe69 4 mesi fa su tio
@adri57 Il mio messaggio era riferito a chi era contro le chiusure, ovvio io sarei per un lookdodwn totale, ma purtroppo nn hanno fatto questa scelta, perciò in mancanza di scelte più rigide...meglio questo che nulla....
ugo202230 4 mesi fa su tio
Infatti abbiamo visto tutti cosa succede sulle piste.👏👏👏
adri57 4 mesi fa su tio
CF senza vergogna! Con numeri peggiori rispetto alla primavera scorsa, sono state prese misure ridicole ma in particolare tardive. I nostri 5 da palazzo delle Orsoline esistono ancora?
egi47 4 mesi fa su tio
@adri57 Esistono ma sono ancora in letargo.
Tibe 4 mesi fa su tio
Ma perche no facciamo un istruzione veloce alla protezione civile e utiliziamo gli ospedali ed i centri dello stato di crisi . Tanto l’epidemia non si ferma!
camos 4 mesi fa su tio
@Tibe Aggiungo al tuo sensato commento tutti gli stabili militari e gli ospedali da capo pagati dalla popolazione e inutilizzati... almeno per quei piccoli interventi chirurgici e ambulatoriali che non necessitano di un infrastruttura all'ultima moda... Però quest'estate hanno tutti dormito, e l'esercito si è dimostrato e si dimostra (purtroppo) ancora una volta inutile!
ugo202230 4 mesi fa su tio
Ancora una volta non avete capito nulla. Bravi lasciate aperti negozi e stazione acustiche , interessi prima della salute. Sig.ra Sommaruga, si noi siamo un paese forte e lo saremmo di più, solo quando ve ne andrete a casa. Caro Sig. Berset, non passare la patata bollente ai Cantoni, fuori le pa... e chiudere tutti gli impianti sciistici. Siamo stanchi delle vostre non prese di posizioni. Ripeto, a casa.
saetta 4 mesi fa su tio
@ugo202230 bravo! pienamente d'accordo con te! Raus!
Enrico1988 4 mesi fa su tio
Nn ci credo senza parole 🤭🤭
Yoebar 4 mesi fa su tio
Sicuramente dopo il 22 i contagi diminuiranno e diranno che questo è servito, ma non calcoleranno che quasi tutti i frontalieri da lì, per due settimane se no tre, saranno a casa per le vacanze dell’edilizia. E se così non ammetteranno mai che i frontalieri sono anche una causa.
egi47 4 mesi fa su tio
@Yoebar Frontalieri? Italia 63 milioni 15'000 contagi giornalieri. Svizzera 8 milioni 5'000 contagi giornalieri. 5000 x 8 = 40'000. Se io fossi frontaliere lascerei il mio posto a te.
Moga 4 mesi fa su tio
L'asilo Mariuccia colpisce ancora. Tra un mese saremo ancora allo stesso punto, come l'Argentina dopo 7 mesi di lockdown!!!
LucaAstro 4 mesi fa su tio
VERGOGNA MALEDETTI!!!!! Auguro ai politici di finire loro in ospedale e addirittura intubati! Non si rendono conto di cosa sta vivendo la popolazione! 🤬🤬🤬🖕🏻🖕🏻🖕🏻🖕🏻🖕🏻
chris76 4 mesi fa su tio
Incredibile: negozi e bar (già STRETTAMENTE regolamentati) chiusi, negozi e centri commerciali no! E piantiamola di puntare il dito contro le stazioni sciistiche che hanno investito tempo e denaro per approntare piani di sicurezza che funzionano (con piccole e rare eccezioni che sono state corrette!). Molto meglio una giornata sugli sci in montagna all'aria aperta che in centro città (dove ci vogliono rinchiudere) e per negozi!
camos 4 mesi fa su tio
Sono allibito dalle parole dell'onorevole Berset. Non capisco come si possa, in una posizione come la sua delegare la responsabilità ai responsabili dei comprensori sciistici dicendo che essi devono valutare bene se aprire o meno in seno ai possibili infortuni che possono sopraggiungere praticando uno sport sulla neve. Berset, non si fa così! Il consigliere federale sei tu/voi e pertanto sei tu/voi a dover decidere!
LucaAstro 4 mesi fa su tio
Allucinante!!!!! Siamo governati da gentaglia!!!! Chiudere tutto!!

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-23 09:23:09 | 91.208.130.87