Keystone
Le terme sono state pensate dall'architetto Peter Zumthor ed inaugurate nel 1998.
SVIZZERA
13.05.2020 - 14:230

Terme di Vals, la vendita è stata «regolare»

«Nulla di penalmente rilevante»: queste è la conclusione dell'inchiesta scattata più di otto anni fa.

Nessuno si è arricchito a livello personale durante i negoziati: né il promotore immobiliare Remo Stoffel, né il CdA della società proprietaria dell'hotel.

COIRA - Non c'è stato nulla di penalmente rilevante nella vendita delle terme di Vals (GR) al promotore immobiliare grigionese Remo Stoffel, avvenuta nel 2012.

È la conclusione cui giunge - a più di otto anni dai fatti e a oltre tre da una denuncia penale presentata contro ignoti dal governo cantonale - un'inchiesta affidata a un procuratore esterno ai Grigioni e di cui dà notizia oggi la procura retica.

Nei loro negoziati con Stoffel nel 2011 - emerge dalle indagini - i consiglieri di amministrazione della società Hotel und Thermalbad Vals non si sono arricchiti a livello personale, né hanno causato danni alla loro impresa. Una perizia commissionata dagli inquirenti è giunta alla conclusione che il prezzo di acquisto era adeguato. Non sussistono inoltre indizi di attività di corruzione che vedano coinvolti funzionari comunali.

Nel marzo 2012 l'assemblea comunale della località della Surselva aveva dato il via libera alla vendita delle terme, che andavano ristrutturate, a un prezzo di 7,8 milioni di franchi. L'acquirente era la Stoffelpart, società immobiliare di Stoffel (che nel frattempo, è notizia del luglio scorso, si è trasferito a Dubai). Per il complesso aveva mostrato interesse anche l'architetto Peter Zumthor, all'origine del progetto originale dell'opera inaugurata nel 1998.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-07 13:13:21 | 91.208.130.87