Immobili
Veicoli

SVIZZERAIl virus si espande: oltre 3'000 i casi positivi

18.03.20 - 15:33
Le persone infettate sono 3'028, ovvero 378 in più rispetto a ieri.
Keystone
Il virus si espande: oltre 3'000 i casi positivi
Le persone infettate sono 3'028, ovvero 378 in più rispetto a ieri.
Le autorità sanitarie invitano tutta la popolazione a seguire le indicazioni, intanto il Consiglio federale raziona i farmaci antipiretici

BERNA - L'epidemia di coronavirus continua a diffondersi nel Paese. Stando al consueto (e giornaliero) bilancio dell'UFSP, il numero dei contagiati ha infatti sfondato il muro dei 3'000. Per la precisione le persone infettate dal virus in Svizzera e Liechtenstein sono salite a 3'028 dei quali 2'772 confermati.  Questo equivale a 378 casi in più nelle ultime 24 ore.

Dubbi sui morti - I morti confermati dall'Ufficio federale di sanità - fino a questa mattina - sarebbero 21, anche se già ieri l'Agenzia telegrafica svizzera aveva riportato una cifra più alta.«Le cifre possono divergere dai dati comunicati dal cantone. Secondo i dati a disposizione dell'ATS - precisa la stessa agenzia - i decessi sarebbero saliti a 31».  Si tratta perlopiù di persone anziane o con malattie croniche preesistenti.

Età mediana dei contagiati - L'età mediana dei casi risultati positivi è di 51 anni (50% delle persone contagiate ha un'età inferiore, 50% un'età superiore). Gli adulti sono significativamente più colpiti rispetto ai bambini e oltre i 70 anni gli uomini sono significativamente più colpiti rispetto alle donne, precisa l'UFSP.

Ticino triste capolista - Il Ticino, Basilea Città e Vaud sono i cantoni maggiormente toccati dall'epidemia. Ieri sera lo Stato Maggiore aveva comunicato che nel nostro cantone vi erano 422 contagiati e 10 morti.  E proprio per tentare di rallentare il contagio, le autorità sanitarie continuano a invitare tutta la popolazione a seguire le indicazioni del Consiglio federale. «Solo così potremo evitare che i nostri ospedali vengano sommersi da pazienti e potremo proteggere le persone a rischio».

Farmaci razionati - Intanto il Consiglio federale ha deciso oggi di razionare diversi farmaci antipiretici, ovvero quei medicamenti adatti per abbassare la febbre. «D'ora in poi potrà essere venduta una sola confezione alla volta».  La misura riguarda tutti i farmaci ottenibili su prescrizione medica, nonché i prodotti come aspirina, preparati a base di calcio, farmaci contro la tosse o contenenti paracetamolo, diclofenac, acido mefenamico o codeina. Per i malati cronici vale un regolamento speciale: con una ricetta medica possono essere coperti per un massimo di due mesi. Il razionamento dura sei mesi da oggi.

COMMENTI
 
Evry 2 anni fa su tio
Grazie alla tuttubanza iniziale dei nostri Consiglieri... Federale e tutti i lroro collaboratori addormentatoi ed in gran parte poco avveduti che negano nella burocrazia per non dire altro. Per fortuna, il popolo cmq sa reagire di conseguenza, vedi autorità comunali del Monte Ceneri, ai quali si deve dire GRAZIE e complimenti. Auguri a tutti, ci vuole tenacia, perseveranza e disciülina.
vulpus 2 anni fa su tio
A livello svizzero la prima cosa da fare è la rimozione del sig. Koch che si è dimostrato il più incompetente e ottuso funzionario, che con le sue valutazioni ha portato il CF a ritardare decisioni basilari. E anche in Ticino c'è da chiedersi se non ci siano dei funzionari che sottovalutano la situazione . E penso al sig. Colombo, con le scuole professionali. Se da una parte potrebbe essere comprensibile il fatto di garantire la conclusione degli studi ai suoi studenti, dall'altra la mancanza di uno stop completo è in stridente contrasto con quanto fatto con il resto delle scuole. Purtroppo in Ticino, nonostante gli appelli degli specialisti, ci sono ancora interessi particolari che prevalgono sulla salute di tutti i cittadini: ne va della salute di studenti e insegnanti
skorpio 2 anni fa su tio
In vallese bar e negozi aperti...in germania coronaparty...etc etc... Mi dispiace per i morti ma il mondo aveva bisogno di una lezione, ho qualche dubbio ma spero si impari qcosa da questa tragedia
Foxdilollo78 2 anni fa su tio
Basta con gli inviti... ordinare e far rispettare!!
seo56 2 anni fa su tio
Che disastro! Troppe persone in giro. Troppi cantieri, fabbriche, uffici, ecc. ancora aperti.
skorpio 2 anni fa su tio
E troppa gente ancora in giro a svuotare negozi... inoltre svizzera interna fino a lunedi potevano ancora radunarsi in 150...
marco17 2 anni fa su tio
Forse non l'hai ancora capito: il contagio non si prende respirando l'aria durante una passeggiata o un tragitto in automobile. Stare a casa, non vuol dire stare tappati in casa! L'importante è evitare il contatto con altre persone, tranne quelle che vivono nella tua stessa economia domestica.
seo56 2 anni fa su tio
Rinuncio a commentare con chi non sa leggere l’italiano. Buona serata
miba 2 anni fa su tio
I morti confermati dall'Ufficio federale di sanità sarebbero 21...di cui quanti anziani e/o persone con patologie pregresse? 21?
Fran 2 anni fa su tio
Dicono tt a metà. Una mappa CH con il no. contaggiati x cantone proprio non cw la fanno? Cosa nascondono? Cmq chi si fida di certi "politici"?!
Zico 2 anni fa su tio
tutti!
marco17 2 anni fa su tio
Basta con la paranoia demenziale: che cosa ti importa di sapere quanti contagiati e quanti morti ci sono in Appenzello, nei Grigioni o a Ginevra?
marco17 2 anni fa su tio
E del resto queste informazioni esistono sul sito ufficiale della Confederazione https://www.bag.admin.ch/bag/fr/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktue lle-ausbrueche-epidemien/novel-cov/situation-schweiz-und-international.html Quindi la tua è proprio paranoia complottistica.
seo56 2 anni fa su tio
Concordo!!
Fran 2 anni fa su tio
E a te che te ne importa se chiedo una mappa? Chi ti ha chiesto niente? Tutti questi sapientoni ad autoergersi in maestrini "so tutto io, voi zitti e muti". Baaah.
Fran 2 anni fa su tio
Che poi chi sei tu per usare titoli come "demenziale", solo perché non sei d'accordo su un pensiero! Linguaggio corretto, no, magari...
miba 2 anni fa su tio
Non è una questione di paranoia ma da quello che riesco a capire, almeno nel nostro cantone, si tratta esclusivamente di persone anziane e/o con patologie pregresse...
Zico 2 anni fa su tio
è un sinistro che sa tutto, ma proprio tutto di tutto
Fran 2 anni fa su tio
Già. Quando un bel tacer nom fu mai scritto... Queste risposte velatamente aggressive sono contraproducenti e portano a nulla, se nonnun dispendio di energia inutile. Da ambo le parti.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA