keystone-sda.ch/ (ALESSANDRO DELLA BELLA)
La centrale nucleare di Beznau, a Döttingen (AG), compie 50 anni.
+1
ULTIME NOTIZIE Svizzera
LIBANO / SVIZZERA
29 min
Beirut, da Berna 4 milioni di franchi
L'annuncio del Dipartimento federale degli affari esteri. I mezzi saranno destinati a sanità e rifugi d'emergenza
VAUD
1 ora
Bex, ritrovata senza vita nei pressi di un rifugio
La vittima è una 30enne ungherese, residente a Ginevra. Gli inquirenti ipotizzano un incidente di montagna
BERNA
2 ore
Luogo del contagio "ignoto": «Il tracciamento dei contatti rimane poco efficiente»
Alle catene di trasmissione mancano anelli. Un membro della Task force Covid punta il dito contro i Cantoni.
SVIZZERA
2 ore
Coronavirus: per il presidente del CS servono ulteriori aiuti alle aziende
Quelli proposti finora «sono prestiti, non regali», lamenta Rohner. In mente, però, non ha un programma congiunturale.
ZURIGO
4 ore
Il bagno notturno nella Glatt finisce in tragedia
Un 48enne è deceduto dopo aver tentato di soccorrere un altro natante sorpreso dalle correnti
SVIZZERA
4 ore
In Svizzera 152 nuovi contagi
In calo rispetto a ieri i nuovi positivi, ma il Covid continua a diffondersi
SVIZZERA
6 ore
Exit non assisterà più gli svizzeri residenti all'estero
Lo ha confermato la stessa organizzazione in una lettera ai suoi soci, le motivazioni sono di carattere pratico
BERNA
6 ore
Schianto dello Ju-52: Berna vuole vederci chiaro
L'autorità per l'aviazione olandese è stata incaricata d'indagare sull'incidente e su eventuali manchevolezze dell'UFAC.
GRIGIONI
6 ore
A 143 km/h sugli 80, e dice ciao alla sua Mini (e alla patente)
Un sabato di controlli di velocità in Val Müstair con diversi “flash” e ben 9 patenti ritirate
SVIZZERA
7 ore
«Il riscaldamento climatico sta bruciando le nostre Alpi»
Fra ghiacciai in fusione, siccità e frane l'allarme dell'Iniziativa delle Alpi: «Non si può più tergiversare»
SVIZZERA
8 ore
«La pandemia ha logorato i nervi degli svizzeri»
Che sono più stanchi e facili alla rabbia (anche sui social), ne è convinto Alain Berset: «Anche per noi è difficile»
SVIZZERA
05.12.2019 - 14:390

La centrale nucleare di Beznau sta per compiere 50 anni

Entrò in funzione il 9 dicembre del 1969

di Redazione
Ats

DOETTINGEN - La centrale nucleare di Beznau, a Döttingen (AG), compie 50 anni: il 9 dicembre del 1969 è infatti entrato in funzione il Blocco I dell'impianto, che è uno dei cinque più vecchi reattori atomici a uso civile al mondo. La costruzione era iniziata il 6 settembre del 1965.

L'isola nell'Aar, a pochi chilometri dalla sua confluenza nel Reno a valle di Koblenz (AG), su cui sono situati i reattori Beznau 1 e Beznau 2 era già usata in precedenza per la produzione elettrica.

Nel marzo del 1896, i dirigenti di "Motor AG für angewandte Elektrizität", un predecessore dell'attuale Axpo, riuscirono ad acquistare i terreni dell'isola dai contadini recalcitranti. È poi stata costruita la centrale fluviale, che è ancora esistente sul bordo nord-orientale dell'isola. I contadini hanno potuto continuare a coltivare la maggior parte dell'area per quasi 70 anni prima dell'inizio dei lavori del Blocco I.

Come sede alternativa per la prima centrale nucleare svizzera era stata presa in considerazione anche la zona di Sennwald e Rüthi, nella valle del Reno sangallese. Ma dato che già vi era una centrale elettrica, la costruzione è iniziata nella località argoviese.

Secondo l'Agenzia internazionale dell'energia atomica (AIEA), Beznau è uno dei 449 reattori nucleari attualmente in funzione in tutto il mondo. L'unità I è anche uno dei cinque impianti che quest'anno festeggiano il 50° anniversario di attività. Solo i due di Tarapur, in India, e i due di Oyster Creek e di Nine-Mile-Point-1, negli Stati Uniti, sono stati allacciati alla rete alcuni mesi o giorni prima.

La centrale nucleare di Beznau - compresa l'unità del reattore II, identica alla prima nella costruzione e messa in funzione nel dicembre del 1971 - con i suoi due impianti da 365 megawatt ha prodotto circa 6000 gigawattora di elettricità all'anno. Ciò corrisponde a circa il doppio del consumo elettrico della città di Zurigo. Dalla messa in servizio, la produzione totale di elettricità è stata di 250 terawattora. Per tale quantità una centrale a carbone avrebbe immesso nell'ambiente circa 300 milioni di tonnellate di CO2.

Nonostante 50 anni di attività, Beznau I non ha mai provocato incidenti gravi con un impatto sull'ambiente. L'evento più drastico è avvenuto non molto tempo fa.

Nel marzo del 2015 la produzione del primo reattore è stata tolta dalla rete dopo la scoperta, grazie alle più recenti tecnologie di misurazione, di 925 difetti di materiale nella cisterna sotto pressione con gli elementi combustibili. La revisione avrebbe dovuto durare quattro mesi, ma solo tre anni dopo l'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) ha dato il nullaosta ai riavvio, dopo che Axpo è stata in grado di dimostrare che le irregolarità del materiale (inclusioni di ossido di alluminio) non costituivano rischi.

Per quanto tempo Beznau I e II continueranno a produrre corrente è incerto. Nel corso degli anni, entrambi gli impianti sono stati resi sempre più sicuri con grandi spese finanziarie. Con l'adozione della Strategia energetica 2050 della Confederazione è stato deciso di eliminare gradualmente la produzione nucleare. Quest'ultima però, in quanto priva di emissioni di CO2, ha guadagnato un po' di favori con l'avvento del dibattito sul riscaldamento globale.

Tuttavia, un problema rimane irrisolto: lo smaltimento delle scorie. Le discussioni su come e dove non hanno fatto realmente progressi per diversi decenni. Un 20-30 anni fa si riteneva che ci fosse abbastanza tempo per mettere in funzione i primi impianti di stoccaggio finale nel 2020/2030. La Società cooperativa nazionale per lo smaltimento delle scorie radioattive (Nagra) sta cercando a piccoli passi di portarne avanti la costruzione, ma la diffidenza della popolazione che vive nelle zone limitrofe ai siti potenziali rimane sempre molto forte.

Intanto, il 20 dicembre, pochi giorni dopo il 50esimo compleanno di Beznau, sarà definitivamente spenta dopo 47 anni di servizio la centrale nucleare di Mühleberg, situata a una dozzina di chilometri ad ovest di Berna.

keystone-sda.ch/ (GAETAN BALLY)
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-09 17:17:38 | 91.208.130.87