zvg
SCIAFFUSA / GERMANIA
26.07.2019 - 13:110
Aggiornamento : 14:52

Scomparso nel 1984 in Germania, una pista porta in Svizzera

Un informatore anonimo sostiene che il ragazzo fu ucciso dallo stesso maniaco che nel 1993 seviziò e uccise nel canton Turgovia il 13enne Dario Cicolecchia

SCIAFFUSA - C'è una pista svizzera nella vicenda di un ragazzo di 17 anni scomparso nel 1984 vicino a Costanza, in Germania. Un informatore anonimo sostiene che il ragazzo fu ucciso dallo stesso maniaco che nel 1993 seviziò e uccise nel canton Turgovia il 13enne Dario Cicolecchia. Anche il corpo del ragazzo tedesco sarebbe stato seppellito in un bosco vicino a Sciaffusa.

Stando a due lettere anonime recapitate l'anno scorso alla polizia di Costanza, l'autore del delitto sarebbe Roland Kübler, un'ex infermiere psichiatrico che in Svizzera è stato condannato all'ergastolo e all'internamento per l'assassinio di altri due adolescenti e che nel 2008 uccise un detenuto 25enne all'interno del penitenziario di Regensdorf (ZH).

Il caso irrisolto riportato alla luce dalle lettere anonime è quello di Joachim Bruckauf, un ragazzo tedesco di 17 anni di cui si persero le tracce il 25 ottobre del 1984, quando uscì di casa per fare autostop da Tengen a Singen, poco lontano dal confine con la Svizzera.

Il presunto autore del delitto è deceduto in carcere nel maggio del 2017, precisano oggi in una nota la polizia e il pubblico ministero di Costanza. Gli inquirenti tedeschi presumono che l'autore delle lettere anonime non ne fosse al corrente e lo invitano perciò a mettersi in contatto con loro.

Il maniaco seviziò e uccise nell'agosto del 1993 il 13enne Dario Cicolecchia che era andato a pescare in un ruscello a Neupardies (TG). Il corpo mutilato del ragazzo fu trovato due giorni più tardi in un campo nel canton Sciaffusa.

L'uomo fu arrestato in Francia nell'ottobre dello stesso anno, nel dipartimento del Calvados, dopo che aveva cercato di ammazzare un autostoppista di 21 anni. Dall'inchiesta emerse che nel 1982 aveva già assassinato un ragazzo di 14 anni di Bütterhand (SH), il cui cadavere era stato trovato a qualche chilometro da quello di Dario.

Per quei due assassinii, l'ex infermiere fu condannato nel 1996 all'ergastolo e all'internamento a tempo indeterminato. Nel 2010 gli fu inflitto un altro ergastolo per l'uccisione, avvenuta il 27 gennaio 2008, di un detenuto di 25 anni nel penitenziario "Pöschwies" di Regensdorf (ZH).
 
 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-19 19:50:08 | 91.208.130.85