keystone-sda.ch / STR (ANTHONY ANEX)
+14
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
SUPER LEAGUE
44 min
Il Lugano è pronto, c'è Abubakar
La truppa di Jacobacci ospiterà la capolista YB: «Se scendessimo in campo con paura avremmo già perso dall’inizio»
SUPER LEAGUE
2 ore
Dietrofront Lugano: anticipato un match dei bianconeri
Domenica 24 gennaio i bianconeri affronteranno il San Gallo in trasferta
NHL
3 ore
Gli svizzeri d'America hanno (già) iniziato a stupire
Sono undici i giocatori elvetici pronti a ritagliarsi il proprio spazio in NHL.
NATIONAL LEAGUE
3 ore
Sette giornate a Mercier: il Ginevra ricorre
Il giocatore delle Aquile aveva "travolto" un arbitro durante la partita della Valascia disputata lo scorso 12 gennaio
COPPA SVIZZERA
5 ore
Chiasso & Coppa: si gioca giovedì pomeriggio
I momò disputeranno a domicilio gli ottavi di finale contro il Lucerna
SERIE A
5 ore
Ricardo Rodriguez cambia coach
Davide Nicola è il nuovo allenatore del Torino. Il 47enne prende il posto di Giampaolo
TENNIS
6 ore
Ennesimo record per Rafa Nadal
Il campione spagnolo continua a tagliare traguardi importanti
PREMIER LEAGUE
6 ore
Giramondo Ragini: dal Ticino alla Malesia (passando per Ulan Bator)
Il tecnico sammarinese riparte dal Kelantan, società di Kota Bharu.
TENNIS
7 ore
Covid-19 & Australian Open: due giocatori positivi
Ricordiamo che 72 tennisti sono già stati posti in quarantena nelle loro stanze d'hotel
HCAP/HCL
9 ore
Ticinesi ferite: missione riscatto
Usciti con le ossa rotte dalle sfide del weekend, Ambrì e Lugano cercano una reazione contro Langnau e Rappi.
TOKYO 2021
10 ore
Skate a Tokyo, breakdance a Parigi: gli sforzi per svecchiare i Giochi
L'età media dei telespettatori che seguono le Olimpiadi è da tempo in aumento.
HCL
10.10.2020 - 22:190
Aggiornamento : 11.10.2020 - 12:43

Difesa imprecisa, attacco svagato: sorride il Friborgo

Seconda sconfitta consecutiva per i bianconeri, caduti 4-2 alla BCF Arena.

Tanta voglia, poca concretezza: weekend nero per i ticinesi.

di Redazione
Alex Isenburg

FRIBORGO - Nella rinnovata e scintillante BCF Arena, il Lugano ha subito la seconda sconfitta consecutiva del weekend,
inchinandosi 4-2 davanti al Friborgo padrone di casa.

A inizio partita, a rendersi subito pericoloso è stato Morini che, agevolato da un fortuito rimbalzo della balaustra, non è però riuscito a sfruttare la gabbia lasciata momentaneamente scoperta da Berra. Tuttavia, a premere maggiormente sono stati i Dragoni, i quali hanno poi avuto il merito di passare a condurre le danze. Infatti, pochi attimi dopo la penalità inflitta ai danni di Traber, il pimpante Mottet (già autore di una doppietta nella sfida di venerdì contro il Bienne) ha battuto Zurkirchen, all’esordio stagionale, con una precisa staffilata dalla blu. A pochi minuti dalla prima sirena, a impensierire seriamente i padroni di casa ci ha pensato Lammer che, ben lanciato da Heed, non ha però capitalizzato il tête-à-tête al cospetto di Berra, cogliendo "solamente" il palo alla destra del portiere ex NHL.

Il terzo centrale non ha invece regalato particolari occasioni sino a metà confronto, momento in cui, in seguito a un tiro scagliato dall’ex di turno Benoit Jecker, il disco ha pericolosamente bazzicato dalle parti di Zurkirchen, a tal punto da costringere gli arbitri a consultare il monitor. Non essendoci però stata alcuna immagine chiara del puck oltre la linea, il gol non è stato giustamente convalidato. Per assistere alla seconda rete di serata si è dovuto aspettare fino al pareggio del Lugano, caduto al 35’20”, grazie a un tiro che sembrava invero privo di grandi pretese a opera di Wolf. La rete dell’austriaco, la sua prima in NLA, ha rinvigorito i bianconeri, che si sono resi protagonisti di un buon finale di tempo, chiusosi così sul parziale di 1-1.

La compagine di Pelletier, sulle ali dell’entusiasmo mostrato sul finire di secondo tempo, ha cominciato a spron battuto gli ultimi venti minuti regolamentari di gioco, rischiando però di subire il gol per mezzo di un contropiede non concretizzato da Samuel Walser. La chance sprecata dai burgundi si è rivelata essere un presagio di quanto è poi accaduto pochi minuti dopo, quando è arrivato il decisivo allungo dei padroni di casa, grazie a un micidiale uno-due da parte degli stranieri di Dubé. Dapprima l’ex Langnau DiDomenico ha sfruttato un impreciso rebound concesso da Zurkirchen, il quale è stato nuovamente trafitto solo trenta secondi dopo dal terzo gol di Stalberg (ancora una volta in situazione di power play). Nel forcing finale i bianconeri hanno provato il tutto per tutto e, togliendo il proprio estremo difensore, hanno prima trovato in maniera fortunosa il gol con Fazzini (situazione molto simile all’occasione non sfruttata a inizio partita da Morini) e hanno poi subito a porta vuota il punto conclusivo di Marchon.

Il Lugano ha chiuso quindi senza punti il secondo weekend stagionale, in contrapposizione al bottino pieno raccolto nelle prime due giornate, con due sconfitte maturate però in maniera differente. A differenza di quanto visto venerdì contro lo Zugo, sabato i ticinesi si sono mostrati meno brillanti e un po’ svuotati, ma l’occasione per riscattarsi arriverà già mercoledì con la partita di Coppa Svizzera da recuperare.

FRIBORGO-LUGANO 4-2 (1-0, 0-1, 3-1)
Reti: 5’16” Mottet (Bykov, Stalberg, 5c4) 1-0; 35’20” Wolf 1-1; 49’27” DiDomenico (Sutter, Berra) 49’27” 2-1; 49’57” Stalberg (Mottet, Gunderson, 5c4) 3-1; 58’23” Fazzini (Arcobello, Loeffel) 3-2; 58’51” Marchon (Stalberg) 4-2.
LUGANO: Zurkirchen; Riva, Heed; Chiesa, Loeffel; Wolf, Nodari; Antonietti. Fazzini, Arcobello, Boedker; Bertaggia, Kurashev, Carr; Suri, Herburger, Bürgler; Lammer, Morini, Traber; Romanenghi.
Penalità: 2x2’ Friborgo; 3x2’ Lugano.
Note: BCF Arena, 5'160 spettatori. Arbitri: Tscherrig, Fluri; Wolf, Betschart.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (ANTHONY ANEX)
Guarda tutte le 18 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 3 mesi fa su tio
errori da principiasnti senza testa e paperate di Zurkirchen... la ricetta per perdere e buttare via quello che sanno fare. AUGURI e forza Lugano.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-19 17:15:48 | 91.208.130.87