Immobili
Veicoli

CALCIOChapecoense, Neto lascia il calcio. Era sopravvissuto all'incidente aereo: «Non ce la faccio più»

14.12.19 - 17:20
Il difensore brasiliano ha deciso di abbandonare l'idea di giocare ancora a pallone. Troppi i dolori con i quali sta convivendo negli ultimi mesi
Keystone
CALCIO
14.12.19 - 17:20
Chapecoense, Neto lascia il calcio. Era sopravvissuto all'incidente aereo: «Non ce la faccio più»
Il difensore brasiliano ha deciso di abbandonare l'idea di giocare ancora a pallone. Troppi i dolori con i quali sta convivendo negli ultimi mesi

RIO DE JANEIRO (Brasile) - La sua storia aveva commosso il mondo intero. Nella tragedia aerea del novembre del 2016 - nella quale avevano perso la vita 71 persone - il difensore della Chapecoense Neto era riuscito miracolosamente a salvarsi. Quando ormai la speranza sembrava essersi affievolita i soccorritori l'avevano incredibilmente ritrovato vivo. Insieme a lui si erano salvati altri due compagni (Ruschel e Follmann).

In seguito a diverse operazioni (polmone, ginocchio, polso, schiena e cranio) il calciatore ha sempre sperato di tornare a giocare, ma oggi - a due anni di distanza - ha preso una decisione. Probabilmente la più logica... «Il mio corpo non ce la fa più - le parole del 34enne a"Globo Esporte" - I dolori sono più forti del piacere di giocare. Non ho problemi nella vita quotidiana, ma negli allenamenti intensi non riesco a sopportare il dolore al ginocchio e alla schiena. Da qui la decisione di chiudere con l’attività agonistica».

Neto ha raccontato come le priorità ora siano cambiate, affidando i suoi pensieri al libro: “Posso credere nel domani”.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT