Cerca e trova immobili

FRANO DRAGUNPolitica col cuore, i portici diventeranno il salotto dei locarnesi

18.01.24 - 13:39
Frano Dragun, già candidato UDC al Consiglio comunale a Locarno e alle cantonali.
Frano Dragun
Fonte Frano Dragun
Politica col cuore, i portici diventeranno il salotto dei locarnesi
Frano Dragun, già candidato UDC al Consiglio comunale a Locarno e alle cantonali.

LOCARNO - Locarno, tramite una politica che metta in primo piano il cuore, deve diventare per i residenti e per i turisti la perla del Lago Maggiore, capace di trasmettere raffinatezza ed eleganza. La zona dei portici deve essere sistemata, con un arredamento coordinato e pregevole, che sappia farne una sorta di salotto per i locarnesi e i loro ospiti.

Ritengo che, oltre all’organizzazione di eventi, fondamentale perché non si può vivere di solo turismo stagionale e legato alla meteo, bisogna investire nell’aspetto esteriore, puntando ad abbellire la zona dei portici.

Qualche giorno fa ho letto un articolo costruito a partire dalle opinioni di diversi albergatori e commercianti che sottolineavano come Piazza Grande risulti un po’ spoglia a livello urbanistico. Da tempo, vivendo Locarno al 100%, sostengo che non si debba puntare solamente sulla piazza, bensì curare e rendere unici vari luoghi della città. Su tutti, appunto la zona dei portici necessiterebbe nell’immediato di interventi decisi e coordinati da parte del Municipio.

Si sta lavorando per ristrutturare, tra gli altri, il Grand Hotel, con un grande investimento di risorse. La zona, però, al momento è contraddistinta da esercizi pubblici che hanno arredato ciascuno a suo modo l’esterno, con tende di diverso colore e stile e spesso sedie di plastica. Senza voler criticare gli sforzi dei singoli, non si tratta di uno spettacolo edificante a livello estetico. A mio avviso, il Comune dovrebbe lavorare con gli esercenti per creare un aspetto comune e curato, con sedie di pregio, tende che siano uguali per tutti. In questo modo chi trascorre del tempo in questa zona avrà a disposizione una sorta di salotto a cielo aperto, elegante e raffinato. Locarno deve puntare, e ha tutte le carte in regola per farlo, a diventare la perla del Lago Maggiore, sia per i turisti che per chi la sceglie come luogo dove vivere e vuole accogliervi degli ospiti.

La zona dei portici con una immagine unitaria potrà risultare centrale in questo processo, invogliando le persone a fermarsi con i loro amici venuti da fuori per un aperitivo o una cena all’aperto, circondati dal bello. Il Comune deve trovare una formula che gli permetta di aiutare gli esercenti ad abbellire la città e in particolare quelle parti che possono fungere da salotti: è fondamentale per dare una spinta al commercio locale, con ritorni anche per le casse comunali, e alla reputazione di Locarno, per una politica con cuore.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Equalizer 2 mesi fa su tio
un vero UDC non proporrebbe mai una uniformazione del genere che sembra più diktat socialista, pulizia ed ordine si, ma li ci si deve fermare, il bello di una città sta nell'amalgamare le sue differenze/diversità da proporre a chi la vive.
NOTIZIE PIÙ LETTE