Immobili
Veicoli
"A Scandi Flick": la pandemia è alle spalle e ritorna il divertimento

STREAMING"A Scandi Flick": la pandemia è alle spalle e ritorna il divertimento

19.09.22 - 06:30
Nuovo special per il trio di "The Grand Tour" e, finalmente, è un grande spettacolo
AMAZON PRIME VIDEO
"A Scandi Flick": la pandemia è alle spalle e ritorna il divertimento
Nuovo special per il trio di "The Grand Tour" e, finalmente, è un grande spettacolo

LONDRA - Dopo due anni di pandemia - e gli special in patria "Lochdown" e "Carnage a Trois", entrambi niente di che - il trio di "The Grand Tour" torna a scorrazzare per le strade del mondo con la quinta stagione. Meta di questo nuovo viaggio: il gelido nord della Scandinavia, ben al di sopra del Circolo polare artico.

In Scandinavia, tra i ghiacci - La missione affidata a Jeremy Clarkson, James May e Richard Hammond in "A Scandi Flick", uscito venerdì 16 settembre su Amazon Prime Video, è apparentemente semplice: guidare per sei giorni dalla costa occidentale della Norvegia fino a un aeroporto in Finlandia, non lontano dalla frontiera russa. Le auto a disposizione? Le versioni di strada di tre monumenti del rally come la Subaru Impreza, la Mitsubishi Evo e la Audi Quattro (che Quattro non era, come ha dovuto ammettere Clarkson).

Complicarsi la vita - Un compito facile che i tre showmen hanno saputo, come sempre, rendere complicato. Lo show si snoda lungo paesaggi imbiancati da una coltre di ghiaccio e neve e permette di mettere in mostra i pregi di tre grandi automobili, portate spesso oltre al limite dai rispettivi conducenti - tra test abbastanza scellerati (niente spoiler, ma qualcosa lo si può intuire già dal trailer) e la consueta dose di sana ignoranza di Clarkson, Hammond e May tra scherzi, goliardia eccetera.

Gli elementi giusti - Vediamo quindi i tre conduttori alle prese con tanta neve, panorami affascinanti, momenti surreali, situazioni di potenziale pericolo (ok, niente spoiler) e guai che si sarebbero potuti evitare con un minimo di buonsenso in più. Ma il buonsenso è qualcosa che, in tutta onesta, si può richiedere a questo trio delle meraviglie che, fin dai tempi di "Top Gear", ha dimostrato di marciare a tutta birra verso il rischio e l'adrenalina? Le sequenze di guida di questo speciale sono decisamente spettacolari, in un contesto che conquista gli occhi e farà sgorgare una lacrimuccia agli appassionati dell'Estremo nord e dei rally in condizioni di freddo estremo. 

Un ritorno gradito - In conclusione: "A Scandi Flick" è un prodotto che merita indubbiamente di essere guardato ed è la prova che, nel contesto e con le idee giuste, "The Grand Tour" ha ancora parecchio da dare agli spettatori appassionati del genere. Ma - ed è il suo tratto distintivo fin dalla prima stagione - questo show automobilistico può piacere - e molto - anche a chi non è patito di motori.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE