Immobili
Veicoli

CANTONESofsky: un nuovo singolo e un tuffo in un universo parallelo

09.09.22 - 06:30
Per "Her Shoes Are Wings To Fly" c'è un videoclip che più psichedelico non si può
ALAN KOPRIVEC
Sofsky: un nuovo singolo e un tuffo in un universo parallelo
Per "Her Shoes Are Wings To Fly" c'è un videoclip che più psichedelico non si può

LUGANO - Lunedì 5 settembre i Sofsky hanno pubblicato "Her Shoes Are Wings To Fly", il singolo tratto dall'album omonimo uscito qualche mese fa per Seahorse Recording.

Il brano, come gli altri che fanno parte del disco della band ticinese, è stato registrato e mixato da Luca Martegani ed Enrico Mangione al Laboratorio di sperimentazione sonora Niton di Barasso, in provincia di Varese. La masterizzazione è avvenuta al britannico Metropolis Studios.

Come i fan ticinesi hanno avuto modo di apprezzare, le diverse esperienze maturate dai vari membri dei Sofsky hanno portato alla particolare amalgama sonora della band, che fonde in maniera personale shoegaze e pop, indie e post-rock, gli anni '80 dei Joy Division e The Smiths, i '90 degli Slowdive e la contemporaneità degli Arcade Fire.

"Her Shoes Are Wings To Fly" ha anche un videoclip dall'alto grado di psichedelia, realizzato dal regista Alan Koprivec durante l'esibizione a Lugano sul palco de La Quairmesse dello scorso 30 luglio. Una scelta stilistica, quella compiuta dal giovane cineasta luganese, che trasforma una performance dal vivo in un caleidoscopio di colori e che trasporta i Sofsky e gli spettatori in una dimensione parallela, con un tempo sospeso nel quale ci si ritrova a galleggiare sulle onde sonore generate da John Sofsky, Jack Kovlo, Nicola Poretti, Flavio Calaon e Giona Mattei.

«Una scelta psichedelica si addice al nostro genere di musica» ci spiega Poretti. «Tutta questa atmosfera "instabile" crea un effetto in sintonia con le caratteristiche del brano». Perché trasformare una performance luganese in un "viaggio" in altri mondi? «Dopo La Quairmesse avevamo del buon materiale già pronto, poi abbiamo deciso di "esporci" per la prima volta come persone, al contrario degli altri nostri videoclip». Come è avvenuto l'incontro tra i Sosfky e Koprivec? «È merito dell'amicizia con Flavio. Noi siamo andati sulla fiducia: non lo conoscevamo ma è stato un piacere, ha fatto un bel lavoro».

Nel futuro della band c'è «il lavoro su del nuovo materiale, sempre nel solco del nostro genere di riferimento ma con la volontà di differenziare, di sperimentare. Una maggiore presenza ritmica, magari... Un giorno mi piacerebbe inserire una seconda voce. È un campo completamente aperto».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE