Immobili
Veicoli
Imago/AC
+4
TICINO/ITALIA
13.01.2022 - 13:310
Aggiornamento : 16:16

"Notre Dame de Paris", l'opera eterna arriva in scena a Lugano

In occasione dei 20 anni dalla prima italiana, il cast del debutto calcherà palchi italiani e ticinesi per tutto il 2022

Nel mese di giugno, dal 9 al 12, farà tappa a Lugano per la prima volta

LUGANO/MILANO - «Uno spettacolo che ti piglia alla gola, uno spettacolo spettacolare». Così il produttore David Zard raccontava quasi 20 anni fa ciò che vedeva nel musical "Notre Dame de Paris". Quest'anno lo show torna sui palchi italiani e a giugno arriverà anche in Ticino.

Originariamente, la storia è stata scritta da Victor Hugo. Pubblicata sotto forma di romanzo nel 1831, è stata trasposta in musical nel 1998. In Francia, è ancora oggi l'opera più vista a teatro. Quattro anni dopo, nonostante nessuno ci credesse, questo lavoro è arrivato in Italia. E la storia, come spiega il cantautore e compositore italiano Riccardo Cocciante, in occasione della conferenza stampa di presentazione del cast per il 2022, «ha un che d'incredibile». 

«È stato difficilissimo in Francia trovare un regista, ci credevamo solo io e Luc Plamondon. Abbiamo chiamato il regista Gilles Maheu, lo abbiamo praticamente obbligato a venire a sentirci. Io mi sono messo sul palco con il piano e ho cantato tutta l'opera dall'inizio alla fine. Gilles non ha detto nulla per tutto il tempo, poi si è alzato, ci ha fatto firmare il copione e ci ha detto: "Vado a prendere un teatro"».

E così è iniziata l’avventura di Riccardo Cocciante, che ha arrangiato le musiche, con Plamondon e Pasquale Panella che hanno adattato il romanzo francese nell'opera italiana che è oggi. «Ma io non volevo un teatro qualsiasi, a me piacciono le arene e gli stadi, i grandi spazi», continua il compositore. «Mi piacciono i posti décontracté, dove vai vestito come ti pare, devi solo giudicare, dire mi piace o non mi piace. Quest'opera deve essere di tutti. Non può appartenere a un élite».

Il produttore italiano David Zard - che ha portato nella Penisola artisti come Madonna e i Pink Floyd, e che si sentiva costantemente dire che "Notre Dame de Paris" non avrebbe mai avuto successo in Italia, perché non esistevano i palchi e il pubblico giusti perché potesse essere apprezzato - ha fatto costruire il GranTeatro a Roma ed è riuscito a riempirlo di persone il 14 marzo del 2002, giorno della prima italiana di "Notre Dame de Paris". Il successo che pensava sarebbe durato un anno, è arrivato sino a oggi. La produzione dell'opera è stata ora ereditata dal figlio di David, Clemente.

Il cast che andrà in tour in occasione dei 20 anni, è quello originale, il primo scelto da Cocciante, Plamondon e Panella. A vestire i panni di Esmeralda ci sarà quindi Lola Ponce e Quasimodo sarà interpretato da Giò Di Tonno. La prima sarà a Milano, al teatro degli Arcimboldi e avrà luogo il tre marzo. Tra i numerosi appuntamenti previsti in tutta Italia, si inseriscono anche quattro date in Ticino. Il tour si fermerà infatti al Lac di Lugano dal 9 al 12 giugno.

Ticinonline
Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-24 18:50:36 | 91.208.130.85