Keystone
STATI UNITI
24.01.2020 - 18:000

Billie Eilish si era quasi tolta la vita: «Non credevo di arrivare a 17 anni»

La popstar ha parlato del suo 2018 infernale e dei suoi problemi di salute mentale: «Ero vuota e senza gioia di vivere»

LOS ANGELES - Si è aperta parlando della sua saluta mentale, e delle grandi difficoltà affrontate nel corso degli anni, Billie Eilish durante una recente intervista con Gayle King all'interno di uno speciale televisivo collegato ai Grammy Awards.

Forti le dichiarazioni riguardanti il suo 2018 davvero infernale: «Ero così infelice quell'anno, ero vuota, priva di gioia di vivere...», la stella pop che è diventata 18enne questo dicembre, ha aggiunto: «Sinceramente non pensavo che sarei arrivata ai 17 anni».

Le è capitato, quindi, di pensare davvero al suicidio? «Sì, c'è stata una volta a Berlino che ero sola nella mia camera d'hotel», ha confermato a King, «avevo la finestra davanti e piangevo a dirotto, perché stavo pensando a come sarei morta, ero pronta a farlo davvero».

Interrogata sul cosa l'abbia fermata, la risposta è stata categorica: «Mia mamma». Ed è proprio grazie all'aiuto della famiglia e alla percorso di psicoterapia intrapreso che è stata in grado di superare quella fase nera.

Un'esperienza, la sua, che oggi le permette di empatizzare con i suoi giovani fan che, può capitare, attraversano momenti di difficoltà simile: «È come se li afferrassi per le spalle e dicessi loro: "Prenditi cura di te, sii gentile con te stessa/o, basta, non c'è davvero bisogno di farsi del male"», ha confermato lei.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-10 06:09:49 | 91.208.130.89