Segnala alla redazione
Bandai Namco
+ 10
ULTIME NOTIZIE Games
GAMES
2 gior
Quell'allenamento cerebrale che è diventato un fenomeno
Il mitico “Brain Training del Dr. Kawashima“ torna anche per Switch (e ha un pennino tutto nuovo!)
FOTO
GAMES
1 sett
Sono questi i nostri videogame dell'anno per il 2019
Che è stata un'annata un po' poco incisiva ("colpa" di Fortnite?) ma assolutamente non da buttare, e nel 2020 ci aspettano le nuove console
STATI UNITI
2 sett
Sì, è calato ma "Fortnite" è ancora un mostro da 1,8 miliardi di incassi
In un settore, quello dei videogiochi che all'80% ormai dipende dai giochi gratuiti (anche per cellulare). In calo netto, invece, quelli a pagamento
GAMES
1 mese
Tre idee regalo dal Giappone per un Natale da veri fissati
Lo sappiamo che comprare doni ai videogiocatori impallinati non è una passeggiata e siamo qui darvi qualche consiglio
GAMES
1 mese
Quando le battaglie si combattono da sole
Una brevissima guida per capire gli "auto-battler" la moda videogiocosa del momento e che nel 2020 potrebbe esplodere (o sprofondare)
FOTO
GAMES
1 mese
Per Nintendo quest'anno Natale fa rima con Pokémon
“Pokémon: Spada“ e “Pokémon: Scudo”, siamo sicuri, saranno in vetta alle liste di Babbo Natale di piccini... e pure di qualche grande
FOTO
GAMES
1 mese
È da un pezzo che non vedevamo un gioco di "Star Wars" così
Arrivato un po' a sorpresa "Star Wars Jedi: Fallen Order" è un titolo di qualità da giocare sotto l'albero e spada laser in pugno
FOTO
GAMES
1 mese
Death Stranding: lo zen e l'arte di consegnare i pacchi
Il nuovo gioco del papà di “Metal Gear” è una delle cose più strane a cui abbiamo mai giocato, e va bene così
FOTO
GAMES
2 mesi
FIFA 20: Ma in fondo, perché cambiare? (se non sei uno juventino)
L'asso di EA ritorna in pista con un'edizione bella compatta e godibilissima ma senza... la Vecchia Signora
VIDEO
GAMES
2 mesi
Abbiamo pensato bene di sfidare il wrestler ticinese Belthazar
E indovinate un po' come è andata a finire. Ah, forse dobbiamo svelare che lo scontro si è tenuto sul ring virtuale della... Play e di WWE 2k20
FOTO
GAMES
2 mesi
È difficile trovare in giro qualcosa di più esplosivo e idiota di Borderlands 3
Lo sparatutto post-apocalittico e demenziale di Gearbox ritorna con un terzo episodio forse un po' meno coraggioso ma sempre irresistibile
VIDEORECENSIONE
GAMES
3 mesi
La Nintendo Switch Lite rinuncia ad essere ibrida ma non è per forza un male
I papà di Mario hanno rimesso mano alla mini-console rendendo la più ergonomica, portatile e a prova di bambino
FOTO
GAMES
3 mesi
I nostri 4 titoli preferiti della Netflix dei videogiochi di Apple
Che probabilmente avete sul vostro smartphone ma non ve ne siete accorti, a noi ha convinto ma forse non è proprio per tutti
GAMES
24.01.2018 - 06:000
Aggiornamento : 29.01.2018 - 11:51

Dragon Ball FighterZ: proprio come giocarsi il cartone animato

Goku, Vegeta e compagnia ritornano in un picchiaduro vecchio stile, ad altissimo tasso di adrenalina e che ci ha fatto letteralmente impazzire

TOKYO - Cartoni animati giapponesi, ognuno ha il suo. Quello che si ricorda con piacere, che si associa ai momenti più disparati dell'infanzia e si ama citare qua e là. Sia "Holly & Benji", "Ranma 1/2", "Pokémon" o chi per loro. Pochi però, uniscono in maniera trasversale tante generazioni quanto il mitico "Dragon Ball" creato negli anni '80 dalla magica penna di Akira Toriyama. Anche se da noi è arrivato parecchio dopo ed è veramente esploso solo quando è apparso su Italia 1.

Un capostipite che ha fatto scuola - Le avventure di Goku, famiglia e amici - che appaiono originariamente sulla carta stampata in versione manga - hanno influenzato in maniera fondamentale tutta la produzione nipponica di prodotti d'intrattenimento destinati a ragazzi giovani e meno giovani. Forti del motto assai giapponese del «se ti alleni, ti impegni e non hai paura di buscarle alla fine ce la fai», i Saiyan della serie riuscivano in imprese incredibili salvando dal male mondi interi più e più volte.

Botte così, non si erano mai viste - Fra palle di fuoco e di energia colossali, urla, caricamenti lunghissimi e devastanti pestoni, in tivù di combattimenti così spettacolari non se n'erano visti mai. Per non parlare del carisma incredibile tanto di eroi (e antieroi) - tipo il fiero Vegeta, la furia Gohan, il gelido Piccolo (da noi Junior) - così come dei malefici antagonisti. Quanto lo avete odiato Freezer? E il cattivissimo (e rosa) Bu?

Coi 'games una "relazione complicata" - Nel corso degli anni il videogame ha tentato più e più volte di riportare il feeling del fumetto e del cartone all'interno del piccolo schermo delle console, non riuscendoci mai al cento per cento. Se nelle fasi iniziali - almeno fino alla prima Playstation - mancava la componente tecnica andando avanti, invece, si è persa un po' la giocabilità. Il risultato erano gioconi spettacolari ma dal sistema di gioco & controllo spesso poco convincente.

Ci volevano dei maestri (Muten) - L'idea di Bandai Namco per questo "Dragon Ball FighterZ" (nome quantomeno discutibile) era affidare l'amatissimo marchio nelle mani di un team di assi dei giochi di lotta (e di nicchia). Arc System Works, quellli della saga di "Guilty Gear", ha quindi voluto fare tabula rasa per ripartire direttamente dal manga. Il risultato è un picchiaduro uno contro uno fra due team di 3 personaggi di una fedeltà e bellezza rara.

La grafica è da lacrimuccia - Durante gli incontri sembra veramente di trovarsi all'interno del cartone animato, grazie a una grafica davvero perfetta e a un sapiente uso della camera. Anche le animazioni sono prese pari pari da manga e anime con una cura per il dettaglio davvero impressionante che va sino al singolo pugno di una combo. Insomma, per quanto riguarda l'immedesimazione, fino a qui ci siamo. E quando partono le gigaonde energetiche è veramente esilarante.

Smanettoni-friendly ma anche per gli assi - Ma i controlli, come sono? All'altezza delle aspettative: tre pulsanti per gli attacchi, uno per le palle di energia. Le mosse speciali vere e proprie non sono tantissime (e questo non ci è dispiaciuto) ma le diverse combinazioni di tasti permettono schivate e sparizioni, balzi in avanti e combo devastanti quanto spettacolari. Diciamo quindi che anche nelle mani del dilettante può dare molte soddisfazioni mentre i più sgamati si divertiranno comunque a tirarci fuori tutto il possibile.

Non c'è poco da fare - Le modalità di gioco non sono tantissime, ma bastano: c'è quella da "sala giochi", la modalità "storia" - che sebbene ci metta un po' a decollare (ma è perfetta per chi cominicia) poi può davvero divertire - e il "multiplayer" online e non. Al momento di scrivere la recensione i server web erano disattivati, quindi per un nuovo giudizio in merito dovrete aspettare ancora qualche giorno. Nutrito il cast che comprende (almeno) 24 lottatori da tutti i "cicli" e pure dal nuovissimo "Dragon Ball Super". Ah, c'è anche un'inedita sorpresa.

La risposta arriverà dal futuro - Trionfo completo, quindi? Praticamente sì, anche se per sapere se "Dragon Ball FighterZ" passerà alla storia o meno potrà dirlo solo il tempo. Gli sviluppatori lo supporteranno periodicamente con nuovi personaggi? Il gioco resterà bilanciato una volta che i maghi dell'online inizieranno a spolparlo? In ogni caso resta un grandissimo spasso e se siete dei fan non potete assolutamente lasciarvelo scappare.

VOTO: 9

"Dragon Ball FighterZ"  è disponibile per Playstation 4 (versione provata), Xbox One e Windows Pc.

Bandai Namco
Guarda tutte le 13 immagini
Commenti
 
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-17 22:16:27 | 91.208.130.87