Immobili
Veicoli

ZURIGO«Un anno con risultati contrastanti»

04.10.22 - 11:30
Agricoltura: nel 2021 sale il reddito, ma scende la produzione vegetale e aumentano i prezzi di latte e carne.
TiPress
«Un anno con risultati contrastanti»
Agricoltura: nel 2021 sale il reddito, ma scende la produzione vegetale e aumentano i prezzi di latte e carne.

ETTENHAUSEN - Un quadro in chiaroscuro. A dirlo il recente report di Agroscope sul comparto agricolo confederale.

Il reddito per unità di manodopera familiare è aumentato dell’1,9 per cento rispetto all’anno precedente, attestandosi in media a 80700 franchi per azienda (nel 2020 era arrivato a 59800 franchi). Secondo l’analisi centralizzata dei dati, la cifra però «cela uno sviluppo disomogeneo sul fronte del ricavo». Nello specifico, i mercati della carne bovina e del latte «sono stati caratterizzati da una domanda elevata e da un’offerta scarsa, che hanno spinto i prezzi al rialzo, con conseguenti maggiori ricavi, a fronte di volumi di produzione rimasti pressoché stabili».
Inoltre, la produzione di uova e di carne di pollame è aumentata grazie alla domanda in costante ascesa di prodotti a base di pollame svizzero. «Questo aumento della produzione - spiega Agroscope - ha comportato ricavi più elevati. Sul mercato suinicolo, l’eccesso di offerta ha causato una forte contrazione dei prezzi, con un conseguente calo dei ricavi per i detentori di suini».
Il 2021 è stato un anno caratterizzato da eventi meteorologici estremi: «Gelate tardive, piogge copiose e grandine hanno avuto un impatto negativo sulla produzione vegetale. Non solo nella campicoltura e nella foraggicoltura, ma anche nella frutticoltura, nella viticoltura e nell’orticoltura le condizioni meteorologiche difficili si sono tradotte in raccolti più scarsi in termini quantitativi e qualitativi e quindi in ricavi inferiori».

I pagamenti diretti erogati per azienda sono aumentati leggermente poiché è proseguito il cambiamento strutturale verso aziende con superfici più estese.
«Nel complesso, gli effetti positivi in termini di ricavo hanno superato quelli negativi, soprattutto a causa dell’importanza economica della produzione di latte e di carne bovina. Siccome nel complesso i ricavi sono aumentati leggermente e le spese sono rimaste stabili, il reddito agricolo è aumentato dell’1,9 per cento».

NOTIZIE PIÙ LETTE