Reuters
Ben van Beurden, CEO di Shell
PAESI BASSI
09.06.2021 - 18:330

Shell taglierà le emissioni, «ma va affrontata anche la domanda»

Secondo il Ceo di Shell, Ben van Beurden, «c'è bisogno di uno sforzo globale»

L'AIA - Shell, in seguito alla recente sentenza del tribunale dell'Aja, nei Paesi Bassi, ha annunciato che ridurrà le emissioni di CO2 più velocemente di quanto pianificato inizialmente.

Lo ha dichiarato oggi l'Amministratore delegato dell'azienda, Ben van Beurden, che in un post su LinkedIn ha detto di essere determinato a raccogliere la sfida, ma non chiudendo la possibilità di un appello contro la sentenza, definita «ingiusta».

La decisione della Corte «non cambia il fatto che Shell sia più determinata che mai nel fare la sua parte» e raggiungere «l'obbiettivo dell'Accordo di Parigi sul clima».

Secondo van Beurden, comunque, questa «non è la risposta» alla crisi climatica: gli sforzi per rendere più verde il pianeta, a detta sua, devono affrontare anche la domanda di prodotti di combustibili fossili, e non solo l'offerta. Se Shell interrompesse la vendita di benzina e diesel dall'oggi al domani, ciò ridurrebbe drasticamente le sue emissioni, ma non avrebbe effetti sulla domanda di carburante. I clienti andrebbero semplicemente da un'altra parte.

«C'è bisogno di uno sforzo globale, dobbiamo lavorare insieme, con la società, i governi e i nostri clienti per ottenere un cambiamento reale e significativo nel sistema energetico mondiale», ha infine detto van Beurden.

Shell, lo ricordiamo, dovrà tagliare le sue emissioni di carbonio del 45% (rispetto ai livelli del 2019) entro il 2030. In aggiunta, ha annunciato che di voler «raggiungere lo zero netto» entro il 2020.

In molti hanno definito la sentenza come «innovativa», in quanto apre la strada a possibili verdetti contro altre compagnie petrolifere, sulle quali la pressione - per abbandonare i combustibili fossili - è sempre più alta.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Ro 3 mesi fa su tio
Il discorso non fa una grinza. Tutti oppure ..... è come pretendere di svuotare gli oceani con un cucchiaino.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-23 12:04:35 | 91.208.130.87