Immobili
Veicoli

ITALIANumerosi servizi digitali sono stati messi a disposizione gratuitamente per chi si trova nella zona rossa

09.03.20 - 18:40
Tra questi l'accesso a internet e a piattaforme come"Amazon Prime Video" o"WeSchool"
Archivio Keystone
ITALIA
09.03.20 - 18:40
Numerosi servizi digitali sono stati messi a disposizione gratuitamente per chi si trova nella zona rossa
Tra questi l'accesso a internet e a piattaforme come"Amazon Prime Video" o"WeSchool"
L'elenco è disponibile su un sito pubblicato dal Ministro per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione

ROMA - Piattaforme, servizi e necessità gratis per le persone residenti nelle zone più colpite dal coronavirus. 

L'idea è arrivata dal Ministro dell'innovazione italiano, che ha messo insieme tutte le iniziative atte ad aiutare le persone che si trovano nelle zone rosse. Le offerte arrivano dalle principali aziende digitali del Paese, per dare sostegno alla popolazione in difficoltà. 

In prima linea si trovano numerose offerte per quanto riguarda la connettività internet e il traffico di dati: in tal senso si sono messe a disposizione tutte le principali compagnie del settore delle telecomunicazioni, come Sim, Vodafone, Eolo, Fastweb e Tim. In tutti i casi, ai clienti delle zone rosse vengono offerti dei pacchetti dati gratuiti, contenenti giga, SMS, e telefonate.

Tra le offerte principali si possono trovare strumenti per permettere il lavoro a distanza e promuovere lo smart working, come piattaforme per le riunioni a distanza e le videoconferenze. Per esempio,"Webex", della società Connexia, oppure"Cisco Meetings". Anche la stessa Microsoft concede consulenza gratuita per le aziende intenzionate ad applicare il telelavoro. Anche dal lato educativo, i professori e gli studenti possono trovare diverse piattaforme per l'insegnamento a distanza, ad esempio la"WeSchool", di Tim. 

Infine, visto l'invito a rimanere a casa il più possibile per contenere l'espansione del virus, sono stati resi disponibili anche alcuni servizi di lettura e di streaming, per aiutare le persone a cambiare le loro abitudini. Oltre a diversi giornali e riviste che hanno messo a disposizione l'abbonamento ai loro siti, si notano anche servizi per poter leggere o guardare i propri film preferiti. Tra queste"Amazon Prime Video", che sarà gratuito per 30 giorni nella zona rossa, oppure l'offerta del Gruppo Mondadori, che mette a disposizione gratuitamente un"e-book" a propria scelta.

Per accedere alle offerte, bisogna seguire le indicazioni sul sito ufficiale del Ministro. Le zone rosse, lo ricordiamo, sono al momento la Lombardia e 14 province di Veneto, Piemonte, Emilia-Romagna e Marche.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA