Cerca e trova immobili

RUSSIA / CINALavrov arrivato a Pechino, possibile incontro con Wang Yi

16.10.23 - 09:17
Al via il terzo forum internazionale Belt and Road: colloqui con il diplomatico cinese Wang Yi e l'omologo ungherese Peter Szijjar.
Reuters
Fonte ats ans
Lavrov arrivato a Pechino, possibile incontro con Wang Yi
Al via il terzo forum internazionale Belt and Road: colloqui con il diplomatico cinese Wang Yi e l'omologo ungherese Peter Szijjar.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov è arrivato a Pechino, iniziando la sua visita nella capitale cinese che ospiterà il suo terzo forum internazionale Belt and Road. Lo riporta l'agenzia Tass.

Durante la sua permanenza a Pechino, Lavrov dovrebbe tenere colloqui con il massimo diplomatico cinese Wang Yi. Anche il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto si è detto pronto a incontrare il suo omologo russo, secondo la Tass.

Il terzo forum Belt and Road per la cooperazione internazionale si terrà nella capitale cinese domani e dopodomani, con la partecipazione di numerosi leader stranieri.

Intanto il presidente russo Vladimir Putin, in un'intervista al China Media Group ripresa dalla Tass, ha affermato che le proposte di pace avanzate da Pechino per l'Ucraina all'inizio di quest'anno sono realistiche e potrebbero gettare le basi per un accordo.

«Siamo grati ai nostri amici cinesi per aver provato a pensare a modi per porre fine a questa crisi», ha aggiunto Putin. «Penso che siano assolutamente realistici e che possano gettare le basi per un accordo di pace», ha aggiunto il leader russo, lamentando comunque la riluttanza di Kiev a impegnarsi con Mosca.

COMMENTI
 

Arcadia7494 4 mesi fa su tio
Il peso geopolitico è spesso legato alla forza intrinseca del paese, economica, culturale, militare, quindi l'Europa ha comunque un peso non indifferente. Difatti la Cina si guarda bene dall'esporsi apertamente e completamente a favore della Russia per non rovinare gli affari ben più rilevanti che ha con i paesi europei . Il fatto che qui molti amino sputare sul proprio continente e tacciare di clown politici europei non cambia i fatti reali. Poi dire che l'Europa è in ginocchio, vuol dire vivere in una realtà alternativa. Alla fine si sta sempre meglio in Europa che in Russia o nel 90% del mondo.

TheQueen 4 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Si ma il problema è che questi personaggi se ne restsno qui da noi o comunque in EU, invece di emigrare a Mosca, dove risiedono i loro beniamini. Poi sono gli stessi che si lamentano delle pensioni o dei sussidi, i quali in un paese dittatoriale li vedrebbero con il binocolo

medioman 4 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Non si sputa sul vecchio continente ma su quello nuovo, che prevale il vecchio.

Arcadia7494 4 mesi fa su tio
Missione.. a 90 gradi

Keope1963 4 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Prima di arrivare a Pechino ha ripetuto il nome del premier Israeliano per sapere cosa deve fare in Cina

s1 4 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Quando non si hanno in chiaro i rapporti di forza geopolitici e i rapporti diplomatici...

Arcadia7494 4 mesi fa su tio
Risposta a s1
Caro S1 , favole, i rapporti economici tra Cina e Russia sono 10 a 1 per i primi e la Russia ha perso accesso al mercato più importante al mondo, quello Occidentale , grande il doppio di quello cinese. La Russia ha già raddoppiato la sua dipendenza da Pechino dal 2022 (dal 13 al 26% del PIL) mentre per Pechino la dipendenza dalla Russia rimane marginale. Trai tu le tue conclusioni.

TheQueen 4 mesi fa su tio
Risposta a s1
Svendono le materie prime del paese per alimentare la follia del dittatore putler. Bella prospettiva per il popolo russo…

medioman 4 mesi fa su tio
Risposta a TheQueen
Per forza che lo svende, occidente ha imposto embargo unilaterale e pretende che lo facciano anche altri solamente per indebolire la Russia.

s1 4 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
In questo momento in ginocchio e a 90 ° c'è solo la buona vecchia Europa. Nei rapporti tra i paesi non conta solo la bilancia commerciale

Voilà 4 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Arcadia7494, dimentichi l'India che ha un mucchio di accordi con la Russia. Inoltre la Cina non si espone ma non vuole che la Russia ne esca troppo indebolita, anche se per questo è forse già troppo tardi. Nei rapporti tra paesi non c'è mai amicizia ma solo interessi, per cui è difficile stabilire chi sta con chi e fino a quando.

Arcadia7494 4 mesi fa su tio
Risposta a s1
Il peso geopolitico è spesso legato alla forza intrinseca del paese, economica, culturale, militare, quindi l'Europa ha comunque un peso non indifferente. Difatti la Cina si guarda bene dall'esporsi apertamente ecompletamente a favore della Russia per non rovinare gli affari ben più rilevanti che ha con i paesi europei . Il fatto che qui molti amino sputare sul proprio continente e tacciare di clown politici europei non cambia i fatti reali. Poi dire che l'Europa è in ginocchio, vuol dire come vivere in una realtà alternativa. Alla fine si sta sempre meglio in Europa che in Russia o nel 90% del mondo, anzi facciamo pure 95%

Arcadia7494 4 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Keope , ha pure memorizzato la frase in cinese per rendere la genuflessione più completa
NOTIZIE PIÙ LETTE