Cerca e trova immobili

SUDAN«Bisogna risolvere la crisi catastrofica in Sudan»

11.05.23 - 16:19
Gli scontri hanno provocato più di 750 morti e 5'000 feriti. Circa 900mila persone hanno lasciato le loro case
keystone-sda.ch / STR (Marwan Ali)
Fonte Ats ans
«Bisogna risolvere la crisi catastrofica in Sudan»
Gli scontri hanno provocato più di 750 morti e 5'000 feriti. Circa 900mila persone hanno lasciato le loro case

GINEVRA - L'Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Volker Türk, all'apertura di una sessione speciale del Consiglio per i diritti umani dell'ONU (UNHCR) a Ginevra sulla situazione in Sudan, ha denunciato le «violenze ingiustificate» che si stanno commettendo nel paese africano e ha invitato gli Stati a esercitare pressioni «con tutti i mezzi possibili» per risolvere la crisi.

Gli scontri scoppiati il 15 aprile tra l'esercito regolare e i paramilitari delle Forze di supporto rapido (Rsf) hanno fatto precipitare il Sudan «nella catastrofe», ha aggiunto. «Colgo l'occasione per sollecitare tutti gli Stati che hanno influenza nella regione a incoraggiare, con tutti i mezzi possibili, la risoluzione di questa crisi», ha proseguito.

La riunione urgente a Ginevra del principale organo per i diritti umani delle Nazioni Unite è stata convocata su richiesta congiunta di Regno Unito, Norvegia, Stati Uniti e Germania.

Gli scontri hanno provocato più di 750 morti e 5'000 feriti, secondo organizzazioni non governative e le autorità locali. L'Unicef ha messo in guardia sul numero «spaventosamente» alto di bambini che sono rimasti vittime nei combattimenti.

Secondo le Nazioni Unite, circa 900'000 persone hanno lasciato le loro case: 177'000 si sono rifugiate nei Paesi vicini, mentre gli sfollati all'interno del Sudan ha superato quota 700'000.

È stata quindi adottata dai 47 paesi membri del Consiglio con 18 voti a favore, 15 contrari (tra cui la Cina e Cuba) e 14 astensioni, una risoluzione che esorta la «cessazione immediata delle violenze» e condanna le violazioni dei diritti umani nel Paese, e che incarica l'esperto indipendente delle Nazioni Unite sul Sudan di documentare le violazioni dei diritti umani a partire dal 25 ottobre 2021. L'Alto Commissario per i diritti umani Volker Türk dovrà inoltre presentare una relazione al Consiglio nei prossimi mesi.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE