Keystone
MONDO
19.05.2020 - 19:470

L'allarme dalla Banca Mondiale: 60 milioni di persone rischiano di finire in povertà

David Malpass ha annunciato uno stanziamento di 160 miliardi di dollari destinati a 100 paesi in via di sviluppo

NEW YORK - La pandemia di coronavirus potrebbe spingere 60 milioni di persone sotto la soglia di povertà. È l'allarme lanciato dal presidente della Banca Mondiale, David Malpass, che ha annunciato lo stanziamento di aiuti per 160 miliardi di dollari a 100 Paesi in via di sviluppo dove vive il 70% della popolazione mondiale.

«La pandemia e la chiusura delle economie avanzate potrebbero spingere 60 milioni di persone in una condizione di estrema povertà, cancellando i progressi compiuti negli ultimi tre anni nello sradicamento della povertà», ha detto il presidente della Banca Mondiale.

«Per ritornare alla crescita, il nostro obiettivo deve essere una risposta rapida e flessibile che permetta di gestire l'emergenza sanitaria, fornire denaro e altre forme di sostegno espandibili per aiutare i poveri, la tenuta del settore privato e rafforzare la ripresa e la resilienza economica», ha detto Malpass.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-04 00:08:14 | 91.208.130.87