FRANCIALa sorpresa Le Pen, un elettore su cinque per l'estrema destra

23.04.12 - 10:51
Il commento dei giornali francesi sul voto di ieri
La sorpresa Le Pen, un elettore su cinque per l'estrema destra
Il commento dei giornali francesi sul voto di ieri

PARIGI - Il sorpasso di Francois Hollande su Nicolas Sarkozy al primo turno e il risultato sorprendente di Marine Le Pen. Sono questi i punti messi in rilievo dalla stampa francese nei titoli dei quotidiani all'indomani della celebrazione del primo turno delle presidenziali francesi. Quotidiani peraltro già interamente concentrati sulla battaglia per il ballottaggio.

"Hollande in testa. Le Pen guastafeste", scrive 'Libération' a tutta pagina. E nell'editoriale di Nicolas Demorand si legge come il risultato testimoni della "voglia profonda di un cambiamento di politica, del modo di governare, della volontà di vedere altri valori ai vertici dello stato".

Per 'Le Figaro' "l'avanzata di Marine Le Pen rilancia il secondo turno". Nel suo editoriale, Etienne Mougeotte riconosce che "François Hollande affronta in testa lo sprint finale delle elezioni presidenziali". Ma nulla è fatto anche in considerazione del "risultato deludente di Jean-Luc Mélenchon". L'"immensa sfida" che attende ora Nicolas Sarkozy consiste nel "trovare le parole, gli atteggiamenti, gli impegni adatti a favorire l'unione delle forze che eviterà il rischio di affidare l'Eliseo alla sinistra il 6 maggio".

Per il quotidiano comunista 'L'Humanité", che ha sostenuto Jean-Luc Mélenchon al primo turno, il bilancio di questo voto è la sconfessione di Sarkozy. L'editorialista Patrick Appel-Muller scrive che non è bastato il ricorso al tema "della nazione nella tormenta finanziaria, l'agitare pericoli legati alla sicurezza, l'uso nauseabondo del rifiuto degli stranieri, né gli attacchi contro i sindacati". "La delusione ha portato un numero molto importante, troppo importante di elettori a sostenere Marine Le Pen".

Più neutrale il commento del quotidiano economico 'Les Echos' che sottolinea come Hollande arrivi in testa e Nicolas Sarkozy sia confrontato ad una "equazione difficile". L'editoriale di Guillaume Tabard si intitola "Un piccolo 21 aprile", un'allusione al primo turno delle elezioni del 2002 dove l'avanzata di Jean Marie le Pen fu tale da escludere dal ballottaggio uno dei due candidati principali, il socialista Lionel Jospin.

Grande attenzione al successo del Front National sulla stampa locale, dal 'Courrier Picard' - che parla di una Marine Le Pen che "si inserisce nel paesaggio, polverizza Mèlenchon" - al 'Sud-Ouest', per il quale "il FN si impone nuovamente come forza ineludibile", a 'Midi Libre':"più di un elettore du 5 aderisce al programma della figlia di Le Pen".

ATS

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE