Immobili
Veicoli
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
SPAGNA
1 ora
Vaiolo delle scimmie, un maxi evento all'origine?
Secondo le autorità spagnola l'epidemia attualmente in corso potrebbe aver avuto inizio sull'isola di Gran Canaria
TAIWAN
2 ore
«Difenderemo Taiwan, in caso di invasione cinese»
Lo ha dichiarato il Presidente statunitense Joe Biden durante la sua visita in Giappone
BELGIO
5 ore
Vaiolo delle scimmie, in Belgio scatta la prima quarantena
«Dobbiamo essere vigili» ha spiegato il ministro della Sanità «ma non siamo diretti verso migliaia di persone infette»
CANADA
5 ore
Temporali, almeno nove persone decedute
La violenza della tempesta del weekend del Victoria Day ha sorpreso campeggiatori ed escursionisti
MONDO
5 ore
Siamo «a un singolo incidente dalla apocalisse»
L'Ucraina è il terreno sul quale si sta consumando la «sfida finale» tra Mosca e Washington
ITALIA
5 ore
La strage di Capaci, trent'anni di buchi neri
Il 23 maggio 1992 moriva Giovanni Falcone, ucciso con la moglie e gli agenti della scorta in un attentato da Cosa nostra
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Ergastolo per Shishimarin, Mosca: «Preoccupati per il suo destino»
Il 21enne condannato per crimini di guerra a Kiev. Zelensky al Wef chiede il bando del petrolio e aiuti.
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
13 ore
Kiev esclude un accordo di cessate il fuoco con Mosca
Zelensky e Johnson hanno discusso del blocco del porto di Odessa, che mette a rischio la sicurezza alimentare globale.
CINA
15 ore
Ripartono i trasporti pubblici a Shanghai
Molti viaggiatori si sono equipaggiati con mascherine, camici e guanti
FINLANDIA
15 ore
Nato, i problemi con la Turchia «saranno risolti»
Questione di settimane, assicura il ministro degli Esteri finlandese, Pekka Haavisto
FRANCIA
17 ore
Le accuse di violenza sessuale contro il neo ministro Abad
I presunti episodi risalgono al 2010 e 2011, lui respinge gli addebiti «con la massima forza»
NEW YORK
29.03.2012 - 10:240
Aggiornamento : 23.11.2014 - 04:08

USA: morta Adrienne Rich, una delle voci del femminismo

NEW YORK - La scrittrice statunitense Adrienne Rich, una delle grandi voci della poesia moderna americana, militante femminista e pacifista, lesbica dichiarata, è morta nella sua casa di Santa Cruz, in California, all'età di 82 anni.

L'annuncio della scomparsa è stato pubblicato dal "New York Times", precisando che il decesso è legato ad una complicazione dell'artrite reumatoide di cui Rich soffriva da un trentennio. Nata a Baltimora il 16 maggio 1929, Rich dal 1999 viveva a Santa Cruz con la compagna Michelle Cliff, a sua volta romanziera, poetessa e accademica.

Dagli esordi nei primissimi anni Cinquanta ad oggi, il percorso personale e intellettuale di Rich ha avuto almeno due tappe fondamentali: il femminismo (anche quello più radicale) e l'omosessualità. Dopo un matrimonio durato più di vent'anni con Alfred Conrad, noto economista, e la nascita di tre figli, la poetessa prese coscienza negli anni Settanta della sua nuova identità sessuale.

Da allora, tra durissime prese di posizione nei confronti dei vari governi americani (compreso quello di Bill Clinton) e tutta una serie di proteste clamorose come ad esempio il suo rifiuto categorico ad accettare la prestigiosa National Medal of Arts, Rich è stata un'influente intellettuale femminista.

Nel 1976 si dichiarò pubblicamente lesbica, lo stesso anno che pubblicò "Nato di donna" (tradotto in italiano da Garzanti), primo libro interamente dedicato al tema della maternità dal punto di vista femminista. Nella gravidanza, nel parto, nell'allattamento, nell'educazione, nelle proiezioni mitiche e letterarie, "Nato di donna", mostra le vicende storiche e psichiche della maternità diventare codice, istituto e gravame.

Dopo essersi laureata nel 1951 al Radcliffe College, Adrienne Rich vinse il premio Yale Series of Younger Poets per autori emergenti, che le consentì di pubblicare il suo primo libro, "A Change of the World", con l'introduzione di W. H. Auden che presiedeva la giuria del riconoscimento. Sposato nel 1953 l'economista Alfred Conrad, due anni dopo pubblicò il suo secondo libro, "The Diamond Cutters".

Ma è solo con il terzo libro, "Snapshots of a Daughter-in-Law" del 1963 che venne riconosciuta come una delle scrittrici più importanti a livello nazionale per la sua voce poetica e per i temi femministi dei suoi testi.

Con i tre figli, Rich e Conrad si trasferirono nel 1966 a New York dove vennero a contatto con l'attivismo sociopolitico del periodo. I suoi libri di quegli anni ("Necessities of Life", 1966; "Leaflets", 1969; "Will to Change", 1971) riflettono i fermenti culturali di un'epoca in forte cambiamento. Nel 1969 Rich lasciò il marito e divenne attivista dei movimenti di liberazione femminista.

Nel 1974 il volume "Diving Into the Wreck" ottenne il National Book Award for Poetry, prestigioso premio statunitense per la poesia, che Rich rifiutò però di ritirare a titolo personale e accettandolo solo insieme ad altre due poetesse, "a nome di tutte le donne che restano in silenzio".

Le posizioni radicali femministe di Adrienne Rich si consolidarono quando si dichiarò lesbica nel 1976, anno che vide la pubblicazione del controverso e innovativo volume "Nato di donna" a cui fece seguito l'anno seguente "Twenty-One Love Poems", poi incluso in "Dream of a Common Language" del 1978. È di questo periodo il più importante e influente contributo da saggista di Adrienne Rich, "Compulsory Heterosexuality and Lesbian Existence".

Nel 1997 ha rifiutato la National Medal of Arts affermando che non poteve accettare un premio della presidenza Clinton in quanto "l'arte, per come la concepisco io, è incompatibile con la politica cinica di questa amministrazione". Nello stesso discorso la poetessa affermava che "l'arte non significa nulla se serve semplicemente ad abbellire la tavola del potere che la tiene in ostaggio".

Nel febbraio del 2003 Adrienne Rich e altri poeti, per protestare contro la guerra in Iraq, hanno rifiutato di partecipare a una conferenza alla Casa Bianca sul tema "Poetry and the American Voice".



ATS

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-23 13:08:00 | 91.208.130.87