Cerca e trova immobili

ITALIALa cattura e il destino dell'orsa Jj4, la Provincia: «Ora l'abbattimento con l'eutanasia»

18.04.23 - 10:15
La diretta della conferenza stampa con il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti sulla cattura dell'orsa
Provincia Autonoma di Trento
La cattura e il destino dell'orsa Jj4, la Provincia: «Ora l'abbattimento con l'eutanasia»
La diretta della conferenza stampa con il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti sulla cattura dell'orsa

TRENTO - Dopo la cattura avvenuta questa notte dell'orsa JJ4, che negli scorsi giorni in Italia ha ucciso il giovane runner 26-enne di Caldes (Trento) Andrea Papi mentre si allenava lungo i sentieri del monte Peller, sono tanti i punti di domanda sia su come è stata condotta l'operazione sia sul destino dell'animale. Nella trappola erano finiti anche i due cuccioli immediatamente liberati, il terzo piccolo era già in libertà («sono autosufficienti e autonomi, hanno circa due anni», è stato spiegato in mattinata). Ora la Provincia spinge per l'abbattimento ma occorre aspettare il Tribunale Amministrativo Regionale che si pronuncerà l'11 maggio.

Dunque a rispondere a tutte le domande, questa mattina, sono il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti e Raffaele De Col, dirigente generale del Dipartimento protezione civile, foreste e fauna, che hanno convocato una attesissima conferenza stampa. 

«L'abbiamo catturata in tempi celeri con la trappola a tubo. Il nostro Corpo forestale è riuscito nell'impresa - dice Maurizio Fugatti - Il grazie va a loro. Per i tempi celeri e veloci. Era una notizia che avremmo già voluto dare a fine 2020 quando ne avevamo già chiesto la cattura. Oggi però siamo soddisfatti ma anche tristi per quanto avvenuto. Ho avvisato il ministro, il presidente della Comunità della Val di Sole e il primo cittadino di Caldes». La cattura è avvenuta in prossimità della val Meledrio, a ridosso della val di Sole.

Per l'abbattimento si attende il Tar - Prosegue il numero uno della Provincia: «Ieri abbiamo consegnato al Tar tutte le documentazioni richieste e speriamo che il Tar decida prima dell'11 maggio. Se il Tar lo concederà procederemo all'abbattimento di Jj4». Per il momento l'orsa non sarà però abbattuta e si trova attualmente rinchiusa all'interno del centro di recupero fauna alpina Casteller di Trento, in compagnia di un altro esemplare: M49. Quanto all'aspetto amministrativo, lunedì la Provincia ha depositato gli atti mancanti e richiesti dal Tar di Trento per chiedere la revoca del decreto con cui il tribunale aveva sospeso l’ordinanza di abbattimento dell’orsa JJ4.

«L'orsa è pericolosa, ha dato segni di pericolosità, lo si evince dalle foto trappole e dai cartelli che avevamo posizionato e che l’orsa ha distrutto, a dimostrazione della sua aggressività. Ringrazio gli uomini del Corpo forestale intervenut sul posto insieme a due veterinari», ha detto poi il Dirigente protezione civile, foreste e fauna De Col, che ha aggiunto «JJ4 è stata sedata e poi trasferita nella trappola tubo al Casteller. La cattura di fatto rasserena il territorio ovvero il monte Peller ma ci saranno altri soggetti che dovranno essere catturati». In effetti sul territorio è segnalata un'eccedenza di 70 esemplare che dovranno essere allontanate dalla zona e tra questi l'attenzione è puntata sull'orso MJ5, per il quale ci sarebbe già l'assenso all'uccisione, e sull'esemplare M62, «chiederemo ad Ispra l'abbattimento», ha detto di lui Fugatti.

I cuccioli - Cominciano le domande dei giornalisti sui dettagli dell'operazione. «La cattura è avvenuta vicino al torrente Meledrio, non diremo altro perché non vogliamo diventi una tappa di turismo - spiega De Col - Avevamo messo frutta nella trappola tubo che è scattata verso le ore 23. L'orsa è stata sedata, i due cuccioli si sono allontanati e il terzo era già all'esterno della trappola: sono autosufficienti e autonomi, hanno circa due anni. Dopo lo svezzamento le femmine tendono ad avere un altro accoppiamento e questo avrebbe reso ancora più difficoltosa la situazione. Alle due di notte l'orsa si è svegliata ed è stata poi rilasciata nella sua gabbia, sta bene».

Ipotesi eutanasia - Quali potrebbero essere le modalità di abbattimento? «È l'eutanasia - spiega De Col - si usa anche per gli animali di affezione e lo abbiamo previsto per evitare sofferenze. Non esiste l'idea dello sparo cruento se non in immediato pericolo». «Noi avremmo voluta abbatterla sul posto», aggiunge il presidente della Provincia.

 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Barbylal 1 anno fa su tio
No comment….

Pledoc 1 anno fa su tio
Recentemente in Italia un cane ha aggredito e ucciso una amica del padrone che, su incario di questo, gli stava dando da mangiare. La polizia per recuperare il corpo ha dovuto sparare al cane; ma hanno fatto molta attenzione a ferirlo solo leggermente e poi ad affidarlo ad un educatore (niente eutanasia); qui invece è solo una povera orsa che difendeva i suoi cuccioli, quindi normale ucciderla? Viva la coerenza!

F/A-19 1 anno fa su tio
Risposta a Pledoc
Si certo, anche tenere certi cani molossi pericolosi ci vuole poca intelligenza, certe specie andrebbero abolite del tutto. L’alternativa è che si può portare a spasso anche un leone.

BlueShark 1 anno fa su tio
Viva l’orso e il Lupo ..!

Pepo 1 anno fa su tio
Non mi sembra che in Australia non danno la caccia al squalo bianco quando succede un incidente. Boschi, mari.... non è il nostro abitata, e se non sappiamo condividerlo non bisogna che curiamo le nostre paure con il fucile.

S.S.88 1 anno fa su tio
Sono le persone che sono estranee nel bosco! Nel bosco ci abitano gli animali.. non siamo gli unici su questa terra! Non esiste solo l’essere umano.. forse anzi ne sono certa che siamo la peggior specie di sempre! Non dico assolutamente che non mi dispiace per questa povera persona e la sua famiglia.. ma potrebbe capitare anche con un cervo, un lupo, cinghiali ecc ecc. sicuro l’orso non ha attaccato per piacere ma aveva magari dei cuccioli

Righe76 1 anno fa su tio
Domani spezzatino di selvaggina!

Basico 1 anno fa su tio
vergogna

CJ 1 anno fa su tio
Risposta a Basico
si ti devi proprio vergognare

Capra 1 anno fa su tio
Da sempre combattuto 😡

Mat78 1 anno fa su tio
È pericolosa, non può essere rilasciata e purtroppo va abbattuta.

Dex 1 anno fa su tio
Risposta a Mat78
Eliminiamo tutti gli automobilisti. Sono pericolosi e causano un sacco di morti.

Robi57 1 anno fa su tio
Risposta a Dex
Esatto, come per orsi, lupi, linci, verdi ecc. più c’è ne sono più causano problemi😉

miomiomio76 1 anno fa su tio
Che orrore

Mat78 1 anno fa su tio
Risposta a miomiomio76
Che abbia amma zzato una persona? Si concordo.

Pensopositivo 1 anno fa su tio
Hanno re-introdotto la pena di morte...

Majra 1 anno fa su tio
no vi prego!

Fra Francesco 1 anno fa su tio
Oppure decidere nei confronti dei membri del TAR

La vita è dura 1 anno fa su tio
Basta trasferirla. Non vedo necessità di abbatterla

Robi57 1 anno fa su tio
Risposta a La vita è dura
Si, nel tuo giardino😉

S.S.88 1 anno fa su tio
Risposta a La vita è dura
Concordo!

Robi57 1 anno fa su tio
Risposta a S.S.88
SS che senso ha spostare un problema?

randi.moro 1 anno fa su tio
e dei 3 cuccioli?
NOTIZIE PIÙ LETTE