Immobili
Veicoli

AFGHANISTANNell'attacco con il drone di ieri è morta una famiglia di nove persone

30.08.21 - 07:24
Il bersaglio era un sospetto attentatore suicida dell'Isis-K
keystone-sda.ch / STR (Khwaja Tawfiq Sediqi)
Nell'attacco con il drone di ieri è morta una famiglia di nove persone
Il bersaglio era un sospetto attentatore suicida dell'Isis-K

KABUL - Avrebbe causato almeno nove morti il raid con un drone compiuto dagli Stati Uniti ieri nel quartiere Khaje Bughra di Kabul. Il fratello di una delle vittime ha raccontato a un collaboratore locale della Cnn che sono stati uccisi tre adulti e sei bambini, due dei quali avevano solamente due anni.

«Non siamo l'Isis o Daesh e questa era una casa di una famiglia - dove vivevano i miei fratelli con le loro famiglie» ha dichiarato l'uomo al reporter. I vicini di casa hanno cercato di aiutare a spegnere le fiamme, scaturite dall'esplosione.

Il Comando centrale statunitense aveva parlato di un blitz difensivo, finalizzato a colpire un sospetto attentatore suicida dell'Isis-K che costituiva una minaccia «imminente» per l'aeroporto di Kabul. I militari Usa hanno riconosciuto che sono state segnalate vittime tra i civili. «Sappiamo che ci sono state esplosioni successive sostanziali e potenti risultanti dalla distruzione del veicolo, indicando una grande quantità di materiale esplosivo all'interno che potrebbe aver causato ulteriori vittime. Non è chiaro cosa possa essere successo e stiamo indagando ulteriormente» ha indicato un portavoce. «Saremmo profondamente rattristati da qualsiasi potenziale perdita di vite innocenti». Si ritiene che «l'obiettivo sia stato colpito».

Intercettati almeno cinque razzi - Almeno cinque razzi, sparati contro l'aeroporto di Kabul, sono stati intercettati dal sistema antimissilistico americano. La Casa Bianca ha confermato le informazioni pubblicate da alcuni media internazionali, aggiungendo che le operazioni di evacuazione «continuano senza interruzioni». Il presidente Joe Biden «ha riconfermato l'ordine che i comandanti raddoppino gli sforzi per dare priorità e fare tutto il necessario per proteggere le nostre forze a terra».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO