AFP
+1
AFGHANISTAN
26.08.2021 - 18:300
Aggiornamento : 21:02

La situazione «resterà molto pericolosa nelle prossime ore»

Gli attentati all'esterno dell'aeroporto di Kabul hanno ucciso anche bambini e almeno 12 soldati americani

Gli attacchi non sono ancora stati rivendicati. Ma i sospetti sono rivolti verso l'ISKP, ossia il braccio "afghano" dello Stato Islamico.

KABUL - Kabul ha vissuto lunghe ore di tensione, con lo spettro di un possibile attentato che per tutto il giorno ha fatto sentire il suo gelido soffio sul collo delle numerose forze impegnate nelle frenetiche operazioni di evacuazione. Poi, con l'avvicinarsi del buio, ecco le esplosioni. Due, proprio fuori da quell'aeroporto che da una decina di giorni è divenuto il fulcro della crisi afghana. Il passaggio obbligato per centinaia di migliaia di persone in fuga dall'Afghanistan.

La conferme sono arrivate a pioggia da tutto il mondo nel giro di una manciata di minuti. Il portavoce del Pentagono, John Kirby, poco dopo aver assicurato che l'impegno degli Stati Uniti in favore delle evacuazioni non si sarebbe esaurito nel giro di 36 ore ha pubblicato un paio di tweet, confermando l'avvenuta esplosione con «un numero ancora sconosciuto di vittime» e feriti.

Il primo bilancio lo hanno fornito pochi istanti dopo le fonti talebane (che hanno condannato gli attacchi), parlando di 11 morti - tra i quali ci sarebbero anche dei bambini - e numerosi feriti. Saliti poi a 13 e in serata, riferisce Al Jazeera, ad almeno 40 con almeno 110 feriti.

L'esplosione presso l'Abbey Gate, ha precisato Kirby, «è stata il frutto di un attacco complesso», confermando che ci sono anche un imprecisato numero di marines americani fra le vittime. Stando a Reuters, che cita alcune fonti locali, i soldati uccisi sarebbero 4.

La situazione sarà molto tesa per ore. Forse per giorni
I primi numeri forniti dalle autorità sanitarie di Kabul riferiscono di almeno una settantina di persone ferite. La situazione, confermano i corrispondenti dei media internazionali sul posto, è tuttora caotica e diverse autorità diplomatiche - tra cui quelle statunitensi e quelle francesi - hanno raccomandato di mantenersi a distanza dallo scalo della capitale afghana. «Nessuno si aspettava un'escalation così rapida e brutale a Kabul» ha commentato il presidente francese Emmanuel Macron a margine del suo incontro con il premier irlandese.

«La situazione è estremamente tesa» e «le prossime ore saranno molto pericolose», ha ribadito il presidente francese. E questo probabilmente non cambierà neanche nei prossimi giorni. Per quanto riguarda la matrice, gli attentati per il momento non sono ancora stati rivendicati. Ma in cima alla lista dei sospetti si colloca l'ISKP, ossia il braccio "afghano" dello Stato Islamico.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-29 01:38:57 | 91.208.130.86