Immobili
Veicoli

GERMANIANon ci sono abbastanza vaccini, nelle case di riposo si estrae a sorte

02.01.21 - 15:56
La denuncia dell'ex segretario di Stato alla Salute Lutz Stroppe
Depositphotos (Lighthunter)
Non ci sono abbastanza vaccini, nelle case di riposo si estrae a sorte
La denuncia dell'ex segretario di Stato alla Salute Lutz Stroppe

BERLINO - Una vera e propria lotteria per decidere chi vaccinare. È così che alcune case di riposo in Germania hanno deciso di far fronte alla carenza di dosi di vaccino, scatenando immediatamente una pioggia di critiche.

A lanciare l'allarme è stato l'ex segretario di Stato alla salute Lutz Stroppe, con un tweet in cui ha raccontato una vicenda che lo riguarda personalmente. «Mia madre di 88 anni - ha scritto - vive in una struttura per anziani a Francoforte. La vaccinazione contro il Covid è iniziata questa settimana. Le dosi non sono sufficienti, ora verrà estratto a sorte chi potrà essere vaccinato per primo. Descrivere i miei sentimenti è proibito dall'etichetta».

Un'accusa molto diretta che ha scatenato oltre centro commenti dai quali si è scoperto che quello della casa di cura nella quale è ospitata la madre non è l'unico caso. C'è chi estrae i nomi, chi segue l'ordine alfabetico: quel che è certo è che i vaccini non bastano ed è il caso a decidere chi lo avrà per primo.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO