keystone-sda.ch / STR (JULIEN DE ROSA)
Sei delle 16 persone fermate in Francia dopo l'uccisione di Samuel Paty sono state rilasciate.
FRANCIA
20.10.2020 - 22:070

Prof decapitato: i familiari dell'assalitore sono stati rilasciati

Restano in stato di fermo 10 persone, che attendono di sapere se saranno incriminate

PARIGI - Sei delle 16 persone fermate in Francia per l'uccisione di Samuel Paty, l'insegnante decapitato da un giovane immigrato ceceno, sono state rilasciate per decisione della Procura nazionale antiterrorismo (Pnat).

Tra di loro, secondo quanto apprende l'agenzia France Presse da fonti giudiziarie, vi sono i genitori, il nonno e il fratello minore dell'assalitore, Abdoullakh Anzarov.

Gli altri due rilasciati sono la compagna dell'estremista islamico Abdelhakim Sefrioui e un uomo già condannato in passato per fatti di terrorismo, che era stato in contatto con Anzarov.

La Pnat deve decidere ora su un'eventuale incriminazione formale delle 10 persone ancora in stato di fermo.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-01 13:34:51 | 91.208.130.85