Immobili
Veicoli

STATI UNITIElezioni 2020, la Casa Bianca mette una taglia sulla testa degli hacker

06.08.20 - 15:08
L'amministrazione statunitense annuncia provvedimenti contro le interferenze straniere nella campagna elettorale
Depositphotos (archivio)
Fonte ATS ANS
Elezioni 2020, la Casa Bianca mette una taglia sulla testa degli hacker
L'amministrazione statunitense annuncia provvedimenti contro le interferenze straniere nella campagna elettorale

WASHINGTON - Gli Stati Uniti agiscono in anticipo e annunciano una taglia fino a 10 milioni di dollari per chi fornirà informazioni utili a identificare hacker che lavorano con governi stranieri con l'obiettivo di influenzare la campagna elettorale.

A offrire la ricompensa è il Dipartimento di Stato americano, a meno di 100 giorni dalle presidenziali, per provare a scongiurare le interferenze subite nelle elezioni del 2016, anche da parte di una fabbrica di troll russa.

L'offerta, si legge sul sito del governo, è volta a ottenere «informazioni per l'identificazione o l'ubicazione di qualsiasi persona che, mentre agisce sotto la direzione o sotto il controllo di un governo straniero, interferisce con elezioni federali, statali o locali degli Stati Uniti aiutando o favorendo una violazione della sezione 1030 del titolo 18», cioè la legge sulle frodi e gli abusi informatici.

Il programma "Rewards for Justice" del Dipartimento di Stato è attivo dal 1984 e ha distribuito fino ad oggi 150 milioni di dollari a oltre un centinaio di persone in tutto il mondo per informazioni utili a prevenire atti di terrorismo, condurre leader di gruppi terroristi di fronte alla giustizia e, più in generale, evitare minacce alla sicurezza nazionale degli USA.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO