Immobili
Veicoli

STATI UNITIPerché le idee migliori vengono sotto la doccia? Lo spiega uno studio

07.10.22 - 19:43
I ricercatori hanno messo alla prova la creatività di alcuni volontari con un mattone e una graffetta
Deposit
Fonte Ats
Perché le idee migliori vengono sotto la doccia? Lo spiega uno studio
I ricercatori hanno messo alla prova la creatività di alcuni volontari con un mattone e una graffetta

CHARLOTTESVILLE - Le idee migliori vengono sotto la doccia perché si è più creativi quando la mente è libera di vagare ma non annoiata: lo dimostra uno studio pubblicato sulla rivista Psychology of Aesthetics, Creativity, and the Arts dai ricercatori dell'Università della Virginia.

«Mettiamo che non riesci a risolvere un problema: che fai? Probabilmente non qualcosa di terribilmente noioso come guardare la vernice che si asciuga. Al contrario - afferma il primo autore dello studio, Zac Irving - fai qualcosa che ti tiene occupato, come una passeggiata, una doccia o del giardinaggio. Tutte queste attività richiedono un moderato coinvolgimento».

Per dimostrare sperimentalmente che è questo il segreto del cosiddetto 'effetto doccia', i ricercatori hanno messo alla prova la creatività di alcuni volontari chiedendo loro di trovare dei modi alternativi per usare due oggetti comuni, un mattone e una graffetta. Per far svagare la loro mente, potevano guardare un video noioso di tre minuti (che mostrava due persone intente a piegare il bucato) oppure un video moderatamente coinvolgente (la famosissima scena del film 'Harry, ti presento Sally' in cui Meg Ryan simula un orgasmo).

«Quello che volevamo scoprire non è quale dei due video stimoli di più la creatività, ma come il vagabondare della mente si correla alla creatività durante compiti noiosi o coinvolgenti», precisa Irving. I video sono stati scelti al posto dei soliti compiti ripetitivi usati nei test psicologici per cercare di simulare in maniera più realistica quello che le persone fanno nella vita quotidiana.

I risultati dimostrano che il vagabondare della mente favorisce la creatività solo quando la mente mantiene un certo livello di attività durante l'esecuzione di compiti moderatamente coinvolgenti. In futuro l'esperimento sarà ripetuto usando la realtà virtuale per studiare il comportamento della mente in contesti sempre più realistici, ad esempio durante una passeggiata per strada.

COMMENTI
 
volabas56 2 mesi fa su tio
Importante ascoltare la gallina sommaruga e stare almeno in due
Boma 2 mesi fa su tio
Quelli stanno sotto la doccia a farsi venire le idee... poi c'è la crisi energetica
NOTIZIE PIÙ LETTE