keystone-sda.ch (Kevin Dietsch)
Anthony Fauci.
STATI UNITI
25.08.2020 - 17:400
Aggiornamento : 02.09.2020 - 14:52

Vaccino, la fretta può essere pericolosa

L'infettivologo Anthony Fauci avvisa: «Autorizzare l'uso d'emergenza è un rischio per lo sviluppo degli altri vaccini»

NEW YORK - Bruciare le tappe e distribuire anzitempo un vaccino contro il coronavirus, per un uso d'emergenza, prima che siano concluse tutte le fasi necessarie a garantirne sicurezza ed efficienza è pericoloso. Ad affermarlo è l'infettivologo Anthony Fauci, membro di spicco della task force statunitense contro il Covid-19.

Secondo l'esperto, l'utilizzo di un vaccino prima del tempo potrebbe danneggiare lo sviluppo degli altri candidati. «Uno dei potenziali pericoli» - ha dichiarato all'agenzia Reuters - è che «renderebbe difficile, se non impossibile reclutare persone per i test degli altri vaccini».

Diverse aziende hanno lanciato nelle scorse settimane la fase conclusiva delle proprie sperimentazioni su larga scala. In prima fila tra queste vi è Moderna, con la quale la Confederazione ha già firmato un accordo.

Per questo è fondamentale che non sia concessa alcuna autorizzazione a un utilizzo d'emergenza prima di una dimostrazione concreta dell'efficacia del preparato, ha spiegato Fauci, che però non ha voluto commentare l'intenzione del presidente americano Donald Trump di fare pressione sulla FDA per avere a disposizione un vaccino entro novembre. Un'eventualità che costituirebbe una boccata d'ossigeno per la sua corsa per un secondo mandato alla Casa Bianca.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 1 anno fa su tio
Purtroppo la speculazione economica ha portato a questa situazione. Avremo una montagna di vaccini senza sapere se funzioneranno e sopratutto gli effetti collaterali a medio e lungo termine. Bisogna procedere a creare un medicamento che curi l'infettivato , così che guarisca, e non vaccini , che poi non potranno obbligare a siringarselo. Bisogna curare gli ammalati e non i potenziali ammalati.
pillola rossa 1 anno fa su tio
...Secondo l'esperto, l'utilizzo di un vaccino prima del tempo potrebbe danneggiare lo sviluppo degli altri candidati... N.B. danneggiare gli altri candidati (=ditte) alla produzione, non le cavie umane, quelle chissenefrega...
miba 1 anno fa su tio
Ah già, Moderna, quella che nel gennaio 2016 ha ricevuto una donazione di 20 (venti) milioni da parte della fondazione dei grandissimi benefattori dell'umanità, alias Bill e Melinda Gates :):):). Pubblicato/dichiarato nel sito web stesso di Moderna, quindi dalla fonte. Ma tanto sono solo tutte cospirazioni, fantasie e frutto dell'immaginazione :):):)
rexlex 1 anno fa su tio
che sagomaccia sto presidente ahaha ora specula sui vaccini non ancora maturi, quindi sulle vite altrui pur di esser rieletto. che losco
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-25 18:04:41 | 91.208.130.87