Keystone
STATI UNITI
04.06.2020 - 23:080

Apple monitora e disattiva gli iPhone rubati durante i saccheggi

Compare un messaggio sullo schermo che avverte: «Per favore restituiscilo. Le autorità saranno avvisate»

Gli scontri degli ultimi giorni in seguito alla morte di George Floyd hanno colpito anche numerosi negozi, bar e ristoranti in varie città, tra cui New York, Philadelphia, Los Angeles, San Francisco e Washington. Tra i locali più "visitati" ci sono anche gli Apple Store, che hanno subito veri e propri saccheggi.

Ma questa volta Apple non si è fatta trovare impreparata. L'azienda ha infatti creato un software in grado di rendere inutilizzabile il dispositivo una volta che quest'ultimo lascia il negozio. Chi, in queste ore, ha provato ad utilizzare ad esempio un iPhone rubato, si è ritrovato con una schermata sul display che recita: "Per favore, restituiscilo all’Apple Store X (nome specifico del negozio in cui è stato rubato). Questo dispositivo è stato disabilitato ed è monitorato. Le autorità locali saranno avvisate". 

Al momento Apple non ha rilasciato dichiarazioni su questo nuovo "meccanismo di difesa". Tuttavia non si tratterebbe di un software creato in occasione degli scontri partiti da Minneapolis, ma sarebbe in uso già da tempo. Dovrebbe riguardare solamente i dispositivi in esposizione, e non quelli acquistati. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-03 23:11:10 | 91.208.130.85