Keystone - foto d'archivio
ITALIA
25.05.2020 - 19:350

Niente asporto dopo le 19 per evitare assembramenti

Ma non ci saranno chiusure anticipate o modifiche agli orari di apertura e chiusura dei bar

Sarà vietato a Milano vendere bevande per l'asporto dopo le 19: è quanto ha detto il sindaco Giuseppe Sala, al termine di un incontro in prefettura con il prefetto Renato Saccone.

Il divieto di asporto riguarderà non solo i bar «ma anche i negozietti di prossimità, ma non i supermercati - ha aggiunto il sindaco -. Di fatto quello che sanzioneremo sarà il consumo di alcolici in piedi se non sarà in un luogo dedicato, definito come spazio prospiciente al bar». La norma sarà in funzione a partire da domani sera dopo un'ordinanza del sindaco.

Non ci saranno quindi chiusure anticipate o modifiche agli orari di apertura e chiusura dei bar: «Non poniamo limiti temporali alla chiusura dei locali - ha detto Sala -. Ci abbiamo pensato ma non ne vale la pena per non penalizzare i servizi commerciali e perché magari la situazione così può anche peggiorare». La sanzione per chi non rispetterà le regole rimane quella attuale sul divieto di assembramento.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-02 12:14:07 | 91.208.130.89