Deposit
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
SPAGNA
15.07.2019 - 06:000

Troppi scippi a Barcellona: i residenti cacciano i borseggiatori dal metrò

Aumenta la delinquenza in città e si moltiplicano i gruppi spontanei che la contrastano. La polizia osserva scettica

BARCELLONA - Meta molto amata dai turisti e già tristemente nota per gli scippi, Barcellona è sempre più spesso teatro di borseggi. Tanto che i residenti si stanno organizzando in squadre di pattuglia per segnalare i reati e, in alcuni casi, avventarsi sui presunti ladri armati di fischietti e delle loro voci indignate.

È il caso di Patrulla Ciudadana, un gruppo che in città conta una quarantina di membri che, in piccole pattuglie, cacciano gli individui reputati sospetti dalla metropolitana. E lo fanno con molto clamore. Come nel caso di una squadra di quattro persone seguita nei giorni scorsi da El País che, nella centrale fermata del Passeig de Gràcia, ha circondato una donna ritenuta essere una scippatrice e - con fischietto e cartello con scritto “Borseggiatore” in sette lingue - l’ha costretta a scendere dal treno urlando «Fuori! Fuori! Fuori!». 

Ci sono poi diversi altri gruppi cittadini che si limitano a segnalare alla polizia eventuali reati e a sensibilizzare la popolazione, come Roar (Residents Organization Against Robbery) o gli Ángeles Guardianes. O Salvalona, movimento appena creato dai taxisti che si propone - oltre che di denunciare tutte le malefatte che avvengono in città - di fare la sintesi delle diverse esperienze creando magari un’app di allerta.

La polizia catalana, i Mossos d’Esquadra, osserva con attenzione ma anche una punta di disapprovazione il fenomeno: «La collaborazione dei cittadini è indispensabile per lottare contro la delinquenza», ammettono fonti sentite da El País. Ma aggiungono: «Segnalare e cacciare dalla metro delle persone munite di biglietto che, per di più, non sono state direttamente viste a rubare, invece, è un’altra cosa. Questo è il lavoro della polizia». Il rischio, sottolineano, è finire denunciati dei presunti borseggiatori.

Come riporta La Vanguardia, nel primo trimestre del 2019 i furti nel capoluogo catalano sono aumentati del 10,7%. Nel 2018, con un +17,2% di reati penali, la città deteneva già il record di aumento in Spagna, con gli scippi - violenti o meno - in testa alla lista. Le ronde sulla metropolitana sono un'esperienza già vista in passato e ora stanno rifacendo la loro comparsa.

Commenti
 
RubenDF 4 mesi fa su tio
Collaborare con le forze dell'ordine è una cosa, sostituirsi a quest'ultime è un'altra. Si fa svelto ad incolpare qualcuno per "sbaglio"...Non condivido pienamente
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 16:14:59 | 91.208.130.87